17°

Parma

Danilo Coppe: "Sul web si trovano manuali-trappola per aspiranti terroristi"

Danilo Coppe: "Sul web si trovano manuali-trappola per aspiranti terroristi"
1

È una bomba «da pollice verde» quella utilizzata nell’attentato di ieri alla caserma «Santa Barbara» di Milano. I suoi componenti - nitrati di ammonio e potassio - sono fertilizzanti facilmente reperibili in qualsiasi vivaio. Bastano piccole quantità per combinarlo efficacemente con esplosivi, per cui comprandole non si dà nell’occhio.
Lo spiega l'esperto parmigiano Danilo Coppe, presidente dell’Istituto Ricerche esplosivistiche. Coppe fa una serie di valutazioni sulla bomba in base alle immagini televisive e fotografiche dell’esplosione e alle lesioni subite dall’attentatore, un libico 35enne ricoverato in gravi condizioni al Fatebenefratelli di Milano.
«La carica d’innesco o primaria era composta da circa 200-300 grammi di nitrati di potassio - spiega Coppe - mentre la carica secondaria, cioè quella che avrebbe dovuto fare il danno grosso, da circa un chilo e mezzo di nitrati di ammonio. Per fortuna però quest’ultima non è esplosa perché la primaria non aveva il giusto titolo ovvero una concentrazione sufficiente per innescare la seconda».
L'attentatore ha commesso un errore che dimostra due cose. Da un lato è facile procurarsi materie prime per costruire bombe artigianali. Dall’altro servono tecnologie e competenza per assemblarli.
«Oggi, per legge, proprio per combattere la costruzione di ordigni “fai da te” - continua - queste sostanze, che si trovano in qualsiasi vivaio o grosso supermercato, sono vendute in concentrazioni molto diluite. Purtroppo le ricette per portarle al giusto titolo si trovano facilmente su internet. Per contro i procedimenti sono complessi e pericolosi perché si sviluppano vapori altamente tossici e cancerogeni anche se si inalano solo una volta».  

LE INFORMAZIONI (GIUSTE O SBAGLIATE) VIAGGIANO VIA WEB. Coppe suggerisce che il problema potrebbe essere contrastato controllando di più le informazioni che circolano su internet. Anche se è molto difficile. Ma le risorse della polizia postale scarseggiano.
Coppe svela inoltre un particolare: alcune delle «guide» sul web sono state create da esperti internazionali di antiterrorismo in modo che l'ordigno esploda durante la sua costruzione. Obiettivo: contrastare il fenomeno degli attentati colpendo i responsabili prima che agiscano.
«Se da un lato reperire le materie prime e le nozioni su come combinarle è piuttosto facile - spiega Coppe - non tutte le informazioni che si trovano su internet su come assemblare una bomba rudimentale sono veritiere». L'esperto parmigiano aggiunge che «ci sono siti “trappola” creati ad hoc da esperti di governi stranieri che spiegano come costruire ordigni che però esplodono in fase di assemblaggio».
L’obiettivo è quello di contrastare il fenomeno terroristico prima che colpisca. «Tanto più oggi - afferma Coppe - che dilaga il terrorismo islamico, caratterizzato da cellule individuali, non organizzate e isolate, difficili da smantellare in quanto decidono al momento come e cosa colpire».
Le insidie per gli aspiranti terroristi che si affidano a internet non finiscono qui. «Anche quando giuste - conclude Coppe - le “ricette” che si trovano su internet non spiegano mai che i procedimenti sono molto pericolosi perché sviluppano vapori altamente tossici e cancerogeni, anche se si inalano solo una volta».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Dani

    14 Ottobre @ 10.58

    invece di essere tanto prodigo di informazioni sul fatto che esistono manuali trappola per terroristi il Sig. Coppe non poteva starsene zitto? Sicuramente i terroristi di alto livello lo sanno già ma quelli di bassa lega almeno non sapendolo potevano auto fregarsi seguendo le istruzioni. Un pò di discrezione nel diffondere le informazioni sui sistemi antiterrorismo sarebbe gradita!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

I Soul System, vincitori di X-Factor, a Radio Parma e stasera al Campus Industry

INTERVISTA

Cantano i Soul System, da X-Factor a... Radio Parma Video

Fotografia Europea, 400 mostre "off": anche Parma fra gli eventi

Reggio

Fotografia Europea, 400 mostre "off": anche Parma fra gli eventi Foto

Melania e Juliana: le first lady (bellissime) rubano la scena

trump-macri

Melania e Juliana: le first lady (bellissime) rubano la scena ai presidenti Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

CHICHIBIO

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

di Chichibio

4commenti

Lealtrenotizie

Scompare un 50enne: la zona di Diolo setacciata da cinofili ed elicottero

soragna

Scompare un 50enne: la zona di Diolo setacciata da cinofili ed elicottero Foto

Interrogazione

Jella latitante (e sorridente su Fb): il caso in Parlamento

Fidenza

Anestesista muore a 37 anni

agenda

Street food, primavera in tavola e... tattoo: l'agenda del sabato

Allarme

Un'altra truffa del gas, occhio ai falsi lettori di contatori

Noceto

Noceto senza tangenziale, Fecci alza il tiro

Trasporto pubblico

Addio Tep: i prossimi 9 anni saranno targati Busitalia

Tep ha 30 giorni per un eventuale ricorso al tribunale amministrativo

8commenti

Viabilità

Troppi camion in paese, allarme a Vicofertile

Incidente

Bimbo investito da un'auto a Fontanellato

Scontro auto-scooter a Sanguinaro: un ferito

PENSIONI

Ape social, al via le domande

RUGBY

L'addio al campo di Pulli

Le grandi firme

Ubaldo Bertoli e la Parma del secondo dopoguerra

Inflazione

A Parma i prezzi corrono più della media nazionale: +2,5% ad aprile, pesano i carburanti

Aumentano alimentari, ristorazione e servizi per la casa, calano i prezzi dei settori Comunicazioni e Istruzione

Bullismo

La vittima di una bulla: «Non voglio più andare a scuola»

9commenti

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

IL FATTO DEL GIORNO

L'omicidio di Alessia Della Pia: Jella è libero in Tunisia, interrogazione in Parlamento

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Vale di più un morto o 100 morti?

EDITORIALE

Alitalia, perché sono tutti colpevoli

di Aldo Tagliaferro

2commenti

ITALIA/MONDO

LA SPEZIA

Scoperta cellula neonazista: pensava a raid contro immigrati e fabbricava ordigni

Piacenza

A processo capo scout: avrebbe toccato il seno a una 16enne

WEEKEND

meteo

Weekend col sole. Ma il 1° maggio è "ballerino" Le previsioni

il disco

I 45 anni di Waterloo Lily

SPORT

TENNIS

La Sharapova continua a vincere

Formula 1

Gp di Russia, prove libere: le Ferrari davanti a tutti

MOTORI

IL TEST

Al volante di Infiniti QX30. Ecco come va Foto

GOLF E UP!

Volkswagen, niente Iva sulle elettriche