10°

22°

Parma

Pronto soccorso: nuove regole per i ticket

Ricevi gratis le news
1

 Gian Luca Zurlini

Più severità nel determinare i criteri per il pagamento del ticket per le prestazioni del Pronto soccorso. E, con ogni probabilità, maggiori possibilità per le migliaia di cittadini che si rivolgono al reparto del Maggiore di vedersi addebitate le spese per essersi rivolti all'ospedale per prestazioni che non rientrano nelle competenze specifiche del Pronto soccorso. E dovrà pagare anche chi lascia il reparto senza attendere il referto dei medici.
E' la probabile conseguenza dell'entrata in vigore delle nuove regole per la “compartecipazione alla spesa sanitaria”, che sono contenute in una  delibera approvata dalla giunta regionale nelle settimane scorse. L'obiettivo che è alla base della nuova regolamentazione è di ridurre il ricorso «non appropriato» dei cittadini alle prestazioni del Pronto soccorso cercando di superare il criterio «burocratico» che fino a oggi, di fatto, legava il pagamento del ticket al codice che ci si vedeva assegnare al momento dell'arrivo in reparto.
Le nuove regole , secondo la Regione, «sono ispirate a principi di omogeneità e trasparenza» e, come si dice in una nota diffusa ieri dal Maggiore,   «vogliono favorire un uso appropriato delle strutture d’emergenza, garantendo l’esenzione dal ticket alle prestazioni che devono effettivamente essere erogate nel Pronto soccorso, oltre a quelle già previste nella normativa vigente».
La novità principale , come abbiamo già ricordato,  è che il pagamento del ticket viene svincolato dal codice di priorità d’accesso, assegnato dall’infermiere all’ingresso. Rimangono comunque  esenti dal pagamento del ticket le prestazioni erogate nell’ambito dell’Osservazione breve intensiva  per situazioni cliniche che necessitano di un iter diagnostico-terapeutico di norma non inferiore alle 6 e non superiore alle 24 ore. Le visite che vengono poi seguite da un ricovero ospedaliero, e ancora le prime prestazioni riferite a trauma con accesso al Pronto Soccorso entro 24 ore da quando è avvenuto. L'esenzione può esserci anche dopo 24 ore, purché però ci sia la necessità di  un intervento terapeutico. Restano esenti anche le cure riferite ad avvelenamenti acuti, quelle erogate in ogni caso a ragazzi  di età inferiore a 14 anni, a infortuni sul lavoro,  ad accessi in Pronto soccorso formalmente richiesti dai medici e pediatri di famiglia, dalla Guardia medica o da  altro Pronto Soccorso. Non pagheranno neppure i  soggetti esenti per patologia e/o reddito, o per altre condizioni di legge e gli stranieri temporaneamente presenti  se certificati come indigenti.
Pagheranno invece il ticket  i pazienti che accedono al Pronto soccorso dopo più di 24 ore da un evento traumatico se non avranno bisogno di suture, bendaggi, rimozioni di corpi estranei  e quelli  che non accedono per trauma e non sono sottoposti a ricovero o a procedura di osservazione breve intensiva. Il ticket sarà applicato anche a chi lascerà il Pronto Soccorso volontariamente, dopo la visita del medico, senza attendere la conclusione dell’iter clinico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • RISO MARIO

    17 Ottobre @ 21.13

    Il ticket sarà applicato anche a chi lascerà il p.s. prima della conclusione dell'iter clinico? Le lungaggini nei pp.ss. sono tante e tali che a volte inducono il paziente ad essere inpaziente, per cui sono d'accordo al ticket solo se la prestazione e tutto l'iter si sia esaurito in tempi accettabili. Purtroppo in tutti i pp.ss. d'Italia così non è.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Andrea Spigaroli

Andrea Spigaroli

MUSICA

X Factor, il parmigiano Andrea Spigaroli va avanti (Con polemica)

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

55 offerte di lavoro

OPPORTUNITA'

55 nuove offerte di lavoro

Lealtrenotizie

Furto in vialla a Langhirano

carabinieri

Colpo in villa sventato a Langhirano grazie ad un vicino: ladri in fuga

Regione

Bagarre sulla chiusura dei punti nascita

DUPLICE OMICIDIO

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

5commenti

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

2commenti

trasporto pubblico

Il Tar annulla gara vinta da Busitalia. Rizzi: "Ricorso, investimenti bloccati" Video

ricoverato al Maggiore

Montecchio: malore mentre fa ginnastica, grave 15enne Video

tg parma

Cassa di espansione sul Baganza: il progetto Video

Blitz

Controlli affitti: arrestato un 41enne

1commento

Via Trento

La rivolta dei residenti contro l'open shop

9commenti

Monticelli

Obbligo di firma, ma scappa con scooter rubato

1commento

inquinamento

Bollino rosso al nord, 24 città "fuorilegge" per smog. Anche Parma

Legambiente, Torino maglia nera. E a Milano prime misure traffico

4commenti

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

3commenti

Inchiesta

I ragazzi a scuola da soli? tutti d'accordo

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: è Willy l'ottavo finalista

serie B

Sondaggio: momento "opaco" del Parma, dove migliorare?

5commenti

Lutto

Neviano piange il sarto Daniele Mazza: vestì tutto il paese

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Austria, il populismo alla prova del governo

di Paolo Ferrandi

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

ITALIA/MONDO

LAMPEDUSA

Donna denuncia: tentata violenza da parte di 5 migranti

1commento

giallo

Ritrovata Dafne Di Scipio, la ventenne scomparsa a Varese

SPORT

serie b

Parma-Pescara: le pagelle dei crociati in dialetto

Calcio

Spareggi Mondiali: Italia con la Svezia

SOCIETA'

Ateneo

Dall'Università di Parma arriva l'auto elettrica da competizione

meteo

Ophelia (polveri del Sahara) colora di rosso Londra e l'Inghilterra

MOTORI

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»

EMISSIONI

Slovenia, dal 2030 stop ad auto benzina o diesel