19°

Parma

Upi-Apindustria, dalla fusione può nascere una nuova filosofia

Upi-Apindustria, dalla fusione può nascere una nuova filosofia
Ricevi gratis le news
0

di Patrizia Ginepri

Dice sì alla fusione tra Unione Parmense Industriali e Apindustria Parma («un'operazione importante per il sistema imprenditoriale e per l'intero territorio»), a un patto però: «Che l'innovazione sia protagonista». Ha le idee chiare Ombretta Sarassi, direttore generale di Opem ed ex presidente di Apindustria. Forte di una lunga esperienza nell'azienda di famiglia, l'imprenditrice spiega quale sarebbe, a suo dire, «l'integrazione ideale», quella che vorrebbe si realizzasse tra le associazioni che rappresentano le imprese parmensi.
Un passo importante «Ritengo che la fusione sia un'operazione estremamente positiva - premette la Sarassi - e credo di rappresentare il pensiero di molti imprenditori dicendo che bisogna pensare in grande, incrementare, il più possibile, il confronto con i colleghi». Ma attenzione, occorre subito una precisazione. «La fusione darà vita ad una grande associazione, con oltre mille iscritti, più forte a livello “contrattuale”  nei confronti di banche e istituzioni - dice l'ex presidente Api - ma se pensiamo solo a questi effetti “logici” non creeremo innovazione. Sarà semplicemente una realtà più grande». Guardando all'esperienza in Apindustria l'imprenditrice non ha dubbi. «Mi aspetto che l'integrazione porti una nuova filosofia. Mi spiego: l'innovazione non deve stare per forza solo nei servizi e nei rapporti con le banche, ma va colta l'opportunità di creare un nuovo stile, intervenendo su aspetti e problematiche che finora non sono stati affrontati appieno, ma che sono fondamentali per il nostro ruolo di imprenditori e per quello che riveste un'associazione d'impresa».
Quale scenario «Auspico un rapporto che faccia sentire gli imprenditori a casa loro - dice la Sarassi - e che la realtà associativa futura investa molto nella creazione di una nuova generazione di imprenditori. Questo supporto deve essere fornito subito, dal momento in cui nasce un'azienda, per incrementare ancor più il valore del tessuto imprenditoriale. La nuova associazione dovrà avere capacità di ascolto ed essere presente laddove ci sono le imprese. Dico questo perchè, essendo stata presidente di Apindustria, ho riscontrato negli anni ed è ancora presente,  un certo “scollamento”». 
Cosa bisogna fare? «La testa dell'imprenditore è in fabbrica e l'associazione deve andare nelle imprese, toccare con mano le questioni contingenti. La  base è rappresentata dagli associati. Dunque la priorità è  cercare di capire, in un momento di cambiamento, come si  possa cogliere l'occasione di “passare” oltre le ragioni logiche della fusione, per creare un tessuto imprenditoriale che possa favorire l'economia, la cultura e il benessere della città». 
Il messaggio E' chiaro: «Come imprenditrice, e sono certa di non essere l'unica, mi sento molte volte sola, ecco perchè ritengo importante l'occasione che si presenta. Non c'è più il muro di Berlino, non servono associazioni parallele e contrapposizioni. Bisogna lavorare affinchè ogni singolo industriale si senta “accompagnato” nel suo cammino. E questo anche alla luce di sfide che negli anni saranno sempre più difficili». 
Un ultima riflessione: «Nel documento relativo fusione è scritto che è possibile lasciare l'associazione nella fase iniziale della fusione. Sicuramente questo è sinonimo di grande democrazia  - conclude Sarassi - ma visto che credo fermamente nell'associazionismo, nel confronto e nel dialogo, mi auguro che prevalga il senso di appartenenza a un grande progetto costruito intorno ai bisogni dell'imprenditore». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

2commenti

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

POLITICA

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

Batte Moroni con il 59% dei voti. Michele Vanolli nuovo segretario cittadino. Le congratulazioni di Pagliari

2commenti

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

SALSOMAGGIORE

Ubriaco alla guida, si schianta e aggredisce i carabinieri: arrestato dominicano

L'uomo, pregiudicato, aveva un tasso alcolemico di 1,90 g/l

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

27commenti

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

4commenti

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

ECONOMIA

Domani l'inserto di 8 pagine. Focus sulla manovra

La parola all'esperto: inviateci i vostri quesiti

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

PARMENSE

Fornovo, rustico a fuoco. Fiamme anche a Basilicanova

Notte di lavoro per i vigili del fuoco

storia

Inaugurato il monumento ai Paracadutisti della Folgore

FONTANELLATO

Al via le "Autorevoli cene" al Labirinto della Masone: focus con Massimo Spigaroli e Michela Murgia Ascolta

Le interviste sono state realizzate in diretta da Andrea Gatti su Radio Parma

economia

Approvata all'unanimità la fusione di Banca di Parma in Emil Banca

LANGHIRANO

Cascinapiano, auto fuori strada: un ferito

Ferite di media gravità per il conducente

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Autonomia

Referendum: il Veneto supera il quorum

REGGIO EMILIA

Quattro Castella: 26enne muore schiacciata dal suo trattore

SPORT

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

rugby

Italia in raduno a Parma. Iniziata la stagione 2017/18

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

GAZZAREPORTER

Impariamo l'inglese...

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro