12°

Parma

Maxitruffa delle carte clonate

Maxitruffa delle carte clonate
Ricevi gratis le news
0

di Luca Pelagatti

Cos'hanno in comune un senegalese residente a Palermo, un commerciante italiano di Brescia e un cinese trapiantato a Treviso? In apparenza nulla anche se i carabinieri hanno scoperto un sottile filo rosso che li lega. Fatto di carte di credito clonate, di codici «spacciati» in rete e di una truffa a livello nazionale. Di cui la reale portata è ancora tutta da definire.
Per comprendere questa strana storia occorre fare un passo indietro, all'agosto dello scorso anno, quando tre persone si sono rivolte ai carabinieri di Langhirano denunciando di avere subito la clonazione delle proprie carte di credito. 
Addebitate spese mai fatte
«Ci hanno addebitato spese mai fatte e il nostro estratto conto è lievitato», hanno raccontato con rabbia i tre, finiti loro malgrado, nel sempre più numeroso esercito dei truffati dalle carte.
Ma questa non è una delle solite beffe: e lo hanno capito ben presto i militari che indagando sono arrivati lontano. In una comunità allargata di truffatori senza volto.
Analizzando le spese fatte con le carte clonate i militari, coordinati dal maresciallo Roberto Merella, si sono infatti trovati davanti una rosa di utilizzatori sparsi in mezza Italia e una «lista della spesa» pressochè infinita: fatta, sia chiaro, affibbiando l'onere dei pagamenti  agli incolpevoli proprietari delle carte.
«In pratica qualche sconosciuto è riuscito a prelevare codici e dati delle carte che sono state usate per acquisti e pagamenti in internet», ha spiegato il capitano Alessandro Ciuffolini.  Disegnando una carta d'Italia punteggiata di furbetti.
Secondo quanto ricostruito gli sconosciuti ladri di codici hanno ceduto questi ultimi a una lunga lista di truffatori che senza avere materialmente in mano la carta hanno usato gli stessi codici per pagarsi spese e capricci. E anche bollette.
Bollette e biglietti aerei
«Tra i diciotto utilizzatori che abbiamo individuato per il momento molti hanno usato le carte clonate per pagare le utenze dell'Enel via internet» hanno proseguito i carabinieri. 
Riportando anche  le testimonianze di alcuni denunciati che si sono giustificati dicendo di essere stati avvicinati da uno sconosciuto che si è offerto di saldare per loro le bollette: «Tu devi pagare cento euro? Bene, me ne dai 50 e io ti consegno la regolare ricevuta. Tu risparmi e io guadagno. Che ne dici?».
 Ovvio che tutto questo è stato reso possibile dalla disponibilità delle carte clonate sulle quale venivano caricate le bollette. Con conseguente onere per il vero titolare di farsene carico.
Tutto questo ha funzionato perfettamente fino ai giorni scorsi quando la lunga indagine dei carabinieri, che hanno dovuto districarsi tra a una aggrovigliata serie di pagamenti e trasferimenti di denaro, ha permesso di denunciare le prime diciotto persone, per la maggior parte italiani - da Brescia a Palermo passando per altre regioni -  ma anche cinesi, rumeni, marocchini, accusati  di uso fraudolento di carte di credito. 
Truffatori insospettabili
«Un altro aspetto che va sottolineato è che parte delle persone indagate sono cittadini al di sopra di ogni sospetto, spesso anche dotati di una certa disponibilità economica». E forse ingenuamente convinti che una truffa, via internet, sia meno grave di una commessa di persona e con soldi veri.
Nel corso delle indagini i militari poi sono riusciti sono incappati anche in una lunga serie di biglietti aerei e ferroviari comprati con i codici clonati e per i quali stanno  cercando di risalire agli utilizzatori.
«Crediamo che la lista dei truffatori possa allungarsi notevolmente. In alcuni casi risalire alle identità non è facile perchè, ad esempio, i biglietti ferroviari, non sono nominativi ma le indagini sono ancora in corso e finora abbiamo accertato truffe per oltre 20mila euro». Soprattutto i carabinieri sono al lavoro per identificare gli autori materiale della clonazione che poi hanno diffuso, probabilmente grazie alla rete internet,  i codici.
«Arrivare ai responsabili non è facile ma pensiamo di potere avere  nuovi riscontri in breve tempo», conclude il capitano Ciuffolini.  
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

"Indietro tutta 30 e lode!" sfiora i 4 milioni di spettatori

televisione

"Indietro tutta" sfiora i 4 milioni di spettatori Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Imu e Tasi, lunedì si chiudono i conti

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia

Tg Parma

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia Video - Foto

Colorno (e Lentigione), si lavora per tornare alla normalità. Il punto della situazione

A Lentigione un pensionato è morto mentre spalava il fango

ghiaccio

Montagna, dopo tre giorni ci sono ancora famiglie senza elettricità

anteprima gazzetta

Un'altra vittima innocente: "Possiamo migliorare le condizioni nelle strade"

1commento

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

3commenti

lentigione

I lavori sull'argine dell'Enza visti dal drone Video

Ricerca

Centri storici: quello di Parma tra i più dinamici in Italia

coin e decathlon

Due furti in negozi sportivi, tre ragazzi denunciati

3commenti

VIA GORIZIA

Apre la portiera dell'auto e un uomo lo minaccia con un coltello: un arresto per rapina

Il giovane minacciato è fuggito e ha chiamato i carabinieri. In manette un tossicodipendente

1commento

capodanno

Ecco le locandine: Fedez si fa. Ma dove? Domani la risposta

1commento

REPORTAGE

A Lentigione, dove si lotta con il fango

solidarietà

"Parma facciamo squadra" in campo per i bimbi poveri

Campagna fondi al via: Barilla, Chiesi, Fondazione Cariparma e Forum Solidarietà in prima linea

GAZZAREPORTER

Problemi alle luminarie: vigili del fuoco in via D'Azeglio Foto

SALSOMAGGIORE

Il rottweiler abbaia e scaccia i ladri

BANCAROTTA

Crac Spip: in 4 pronti a patteggiare, per altri 3 rito abbreviato

INFOMOBILITY

Sosta e transito nelle Ztl: ecco come rinnovare il permesso per il 2018 

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

Monza

Trovato il cadavere dell'ex calciatore Andrea La Rosa: era nel bagagliaio di un’auto

Francia

Scontro treno-scuolabus, "21 alunni feriti gravi"

SPORT

Calciomercato

Parma, Faggiano rinnova: "Il progetto va avanti"

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

SOCIETA'

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

NOVITA'

Nuova Audi RS4 2017, il ritorno del V6 biturbo

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS