-2°

Parma

La nostra "Madonnina": i parmigiani scoprono l'Angelo del Duomo

La nostra "Madonnina": i parmigiani scoprono l'Angelo del Duomo
Ricevi gratis le news
17

Gabriele Balestrazzi

Per qualcuno era solo il nome di un ristorante, mentre ad altri il fulmine di ieri notte ha tutt'al più ricordato la scena più spettacolare del film  "Ritorno al futuro".

Questione di generazioni, di memoria collettiva e di simboli. E naturalmente anche di fede, perchè quell'Angelo d'oro sulla sommità del Cattedrale ha per chi crede un significato particolare. Ma per una larga parte di parmigiani, come ricorda oggi nel suo inconfondibile stile Giorgio Torelli, sulla Gazzetta di Parma in edicola, "quell'Angelo è uno di noi e altrettanto parmigiano che noi".

Un po' come la "Madunina" di Milano, nella quale si riconoscono, appunto anche al di là dell'aspetto religioso, gli abitanti del capoluogo lombardo. E al di là della suggestione sulla croce che ha protetto il Duomo dalla furia del fulmine (a quasi 30 anni esatti dal boato che gelò e fece piangere la città con l'esplosione dell'Ospedale), chi non potrebbe definirsi contento nel sapere sopra di sè e sopra la città, almeno simbolicamente, un parmigiano con le ali?

Ieri, alla redazione del nostro sito, sono arrivati anche commenti ironici, sullo spazio che gazzettadiparma.it e oggi la Gazzetta di Parma hanno dedicato al fatto. Noi vi riproponiamo la splendida poesia di Alfredo Zerbini , nella quale l'Angiol d'or è visto come un grande simbolo di pace. E noi parmigiani che stiamo sotto potremmo forse trarne ispirazione per capire il valore che certi simboli (chi non l'ha mai fatto, colga l'occasione per andare a vedere il Duomo e si fermi a farsi rapire dalla cupola del Correggio...) possono avere anche per i parmigiani, credenti o laici,  del terzo millennio.

 Conoscevate la storia del'Angelo d'oro? E per voi che cosa rappresenta?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • mamma esausta

    24 Ottobre @ 08.30

    io ero una di quelle ignoranti (nel senso che ignorava) nate a Parma e che non conoscevano questa bella cosa dell'Angiol d'Or su Parma. Ringrazio la Gazzetta per avermi dato l'occasione di imparare, e i contributi di tutti, soprattutto quelli garbati. Mi ha molto colpito l'aneddoto della nonna che indicava al nipotino l'angioletto... da mamma ora io lo farò con mia figlia di nove anni alla prima visita in città... e colgo l'occasione, allacciandomi al signore al quale anni fa la maestra insegnò del simbolo della sua città, per ricordare che sarebbe bello se nella scuola italiana si facesse anche un pò di storia della propria città... le mie figlie sono ben ignoranti in materia se aspettano le scuole, in compenso di Cina e Marocco sanno usi e costumi.... prima di proporre l'ora di religione islamica a scuola, visto che purtroppo non c'è tempo per tutto..... ma la riflessione si allarga troppo... Buona giornata

    Rispondi

  • alberto

    23 Ottobre @ 22.08

    sono un parmigiano di 61 anni e pur rispettando le opinioni degli altri non posso fare a meno di notare l'immensa ignoranza di alcune persone che , fra l'altro hanno la presunzione di inviare scritti offensivi gratuitamente. L' ANGELO D'ORO non è soltanto un simbolo per i " parmigiani " , anche se si tratta "soltanto" di una copia , ma è il biglietto da visita della città ducale in tutto il mondo . Che poi sia più conosciuto il ristorante omonimo questo è vero per le persone " ignoranti " ( nel senso di non sapere ) che abitano a Parma , ma per i turisti che vengono a visitare la nostra città non è assolutamente vero .

    Rispondi

  • Filippo

    23 Ottobre @ 21.51

    Se per qualcuno l\'Angiòl d\'or era fino ad oggi sconosciuto...bè allora niente di male: questo qualcuno era ignorante e ora non lo è più. è uno dei simboli di Parma come il Battistero, il Duomo e il nostro simbolo comunale vecchio di almeno 800 anni che è lo scudo crociato con la croce blu su sfondo giallo (non quello del Parma calcio, mi raccomando non facciamo confusione!).\r\nA me lo indicava mia nonna quando ero bambino e passando a piedi di fianco al Duomo mi diceva: \"manda un bacino all\'Angiòl d\'Or che protegge sulla nostra città!\".\r\nRicordi lontani...

    Rispondi

  • mary

    23 Ottobre @ 17.53

    Beh caro fabio questa statua TAROCCA come la chiami tu in tono dispregiativo ... è il simbolo di Parma ed è piuttosto conosciuta, visto che io ho amici in diverse parti d'italia e dell'europa che la conoscono ... quindi gli ignoranti siamo noi .. per quanto riguarda il passaggio a livello .. prenderanno provvedimento ma questo penso poco centri o anzi non centri nulla con il duomo e l'angiol d'oro

    Rispondi

  • Ilaria

    23 Ottobre @ 17.44

    A me l'ha presentato la mia maestra delle elementari e lo conosco da allora, insieme al nostro bel Duomo romanico e al nostro straordinario battistero di marmo rosa. Ora non si usa più a scuola fare almeno qualche cenno storico sulla città in cui si vive?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Nadia Toffa

Nadia Toffa

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

14commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Torta di stelline

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

Lealtrenotizie

Un uomo cl 54, tratto in arresto per il reato di atti persecutori

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

9commenti

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

San Polo d'Enza

Spaccate a tempo di record: altri 4 colpi "intestati" alla banda, uno a Montechiarugolo

PARMA

Autovelox e autodetector: il calendario dei controlli

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

3commenti

calcio

Contro il Cesena il Parma deve accontentarsi

Al Tardini il primo 0-0 dell'anno

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

libano

Diplomatica inglese violentata e uccisa

spagna

Igor era in Spagna da settembre. "Accetto l'estradizione in Italia"

15commenti

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

nuoto

Europei, tris d'oro dell'Italia: prima Dotto e poi Orsi

SOCIETA'

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5