10°

22°

Parma

Viaggio dentro la sede contestata di Casa Pound

Viaggio dentro la sede contestata di Casa Pound
Ricevi gratis le news
50

Marco Federici 
 

«Visto? Non siamo brutti e cattivi...». Quartiere Montanara, via Mascherpa, Casa Pound, due occhi di bottega al piano terra di una palazzina anni Settanta, le sei di domenica sera. L'appun­tamento è concordato: davanti alla sede del movimento di estre­ma destra ci sono sei, sette mi­litanti, qualcuno dentro tira lo straccio bagnato sul pavimento. «...e non abbiamo nemmeno te­ste rasate e anfibi ai piedi».
  Parla Pier Paolo Mora, re­sponsabile del movimento, ven­tiquattro anni, ex titolare di un negozio d'abbigliamento, oggi ha un impiego in un'azienda parmigiana. Traccia lui la carta di identità di Casa Pound a Par­ma: «Ci siamo costituiti nel maggio del 2008 dice All'inizio eravamo in sei, oggi abbiamo cinquantasette tesserati con un'età media di circa 23 anni».

(....)
 

I vostri intellettuali di riferi­mento? A Casa Pound si mettono in fila i nomi del poeta statuni­tense Ezra Pound (ovvio), di Ga­briele D'Annunzio, del filosofo Friedrich Nietzsche. Dentro due i drappi appesi alle pareti: la tar­taruga stilizzata e il fulmine cer­chiato, simbolo del loro movi­mento studentesco. Sul frigorife­ro, piccoli simboli di «Cuore ne­ro », «Radiobandieranera», del movimento di estrema destra d'Oltralpe «Oeuvre française».

Vi ritenete neofascisti? «La nostra associazione non si ripropone di ricostituire il partito fascista dice Mora ma di portare avanti valori che abbiamo perso come l'idea di nazione, Stato e giustizia sociale. Non siamo xenofobi e razzisti, ma teniamo al nostro Paese e al no­stro popolo». Però fate apologia di fascismo... «La Costituzione vieta la ricostituzione del partito fascista e noi, come ho detto non vogliamo farlo aggiunge Mora ­L'apologia di fascismo è vietata dalla legge Scelba integrata dalla legge Mancino, che noi riteniamo incostituzionali e liberticide. Faccio un esempio: se dico che Mus­solini non ha fatto solo cose sba­gliate, secondo la legge Scelba, posso essere denunciato perchè esalto una figura del fascismo. Ec­co perchè quella legge è liberti­cida. Penso che oggi nessuno pos­sa dire che Mussolini ha fatto solo cose sbagliate».

L'articolo integrale e altri commenti dopo l'aggressione dell'altra notte all'ex Salamini sulla Gazzetta di Parma oggi in edicola

Intanto prosegue il dibattito sul nostro sito: leggi la prima parte della discussione e aggiungi la tua opinione attraverso lo spazio commenti di questo articolo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Filippo Blocco

    28 Ottobre @ 21.49

    riempirsi la bocca con la storia è affaire mondano per radical-chic presunti intellettuali. Penso che nessuno di coloro che stanno a pontificare sui partigiani e sulla lotta di liberazione abbia mai letto il programma di CasaPound nè le sue proposte radicali che si estendono in tutti i settori, dall'economia al sociale. Parlare per sentito dire è comodo, anzi meglio dire che forse toglie la scomodità del prendersi la briga di fare lo SFORZO di documentarsi di ciò su cui si intende esprimere un parere. Detto questo, vorrei ricordare che siamo nel 2009 (dicasiI: DUEMILANOVE) e stare a ragionare di storia, eventi passati, errori commessi, è sterile e castrante. I problemi dell'OGGI non si risolvono con il IERI bensì con la pragmaticità e con l'aderenza a quella che è la realtà dei fatti. La pragmaticità si esprime in proposte concrete ed innovative, che diano aria fresca alla discussione politica che -questa sequela di commenti sui massimi sistemi lo dimostra- è ormai stantìa e rarefatta. Ribadisco quanto già detto in tante occasioni: non temiamo il confronto, siamo lieti di dialogare con chiunque abbia l'onestà intellettuale di depurarsi da pregiudizi forieri solo di nocive contrapposizioni ideologiche.

    Rispondi

  • Armella

    28 Ottobre @ 11.11

    Ciao a tutti, questa è la prima volta che partecipo a una discussione in internet ma, leggendo l’articolo in questione, mi sono sentito in dovere di aggiungere la mia opinione. Punto primo. Secondo voi, i vari autori citati nell’articolo (Pound, D’Annunzio, Nietzsche), questa gente li ha letti davvero? Se sí, gli stessi autori sapendo cosa hanno generato i propri scritti, non si rivolterebbero nella tomba? Punto secondo. Io mi chiedo, come qualcun altro già in questa discussione, perché nel 2009 ci sia ancora gente che si ispira al fascismo. E perché la Gazzetta di Parma, sempre nel 2009, non trova niente di meglio da fare che andare a intervistare quattro esaltati che inneggiano a Mussolini? Punto terzo. In risposta al punto secondo non posso che formulare delle ipotesi. Nel 2009 c’è gente che inneggia ancora a Mussolini perché c’è anche gente che inneggia ancora a Stalin, a Mao, ecc. Erba dello stesso fascio (e ci è scappato pure il gioco di parole). Gli estremismi non portano mai da nessuna parte. Per quanto riguarda la Gazzetta, posso capire che in una realtà come quella di Parma non ci siano molte cose da raccontare, e allora quando gli appartenenti ad un centro sociale fanno una manifestazione o quando un’altra associazione, come può essere questa Casa Pound, (nei due casi gente strana secondo il parmigiano medio) alza la voce per dire “siamo qui”, diventa subito notizia. Punto quarto. Ritornando sul punto primo, secondo voi è normale che ci si ispiri ancora ed in maniera così ottusa ad autori (e dittatori) vissuti 60, 70, 100 anni fa? Questi autori, per grandi che siano, non vanno presi e messi su un piedistallo come modello per l’umanità, ma vanno letti, ragionati (se è il caso riletti e riragionati) ed integrati con altri autori. Ma soprattutto, signori miei, integrati col proprio pensiero. Conclusioni. Parlare di destra e di sinistra al giorno d’oggi mi sembra ridicolo ma visto che il tema lo richiede, casco nel tranello. Nell’asse politico l’estrema destra e l’estrema sinistra, sono tanto estreme che quasi arrivano a toccarsi e quindi a coincidere nell’imbecillità e nelle azioni violente. A proposito di violenza, spero solo che questi gruppi soi-disant di destra e di sinistra non si facciano la guerra e rovinino la tranquillità di una cittadina di provincia.

    Rispondi

  • alessandro

    27 Ottobre @ 12.35

    Piero, ti prego, prima di scrivere stupidate munisciti di un libro di storia!!!

    Rispondi

  • alessandro

    27 Ottobre @ 12.32

    CVD Deriso e insultato per aver espresso la mia opinione, da bravi fascisti non tardate a farvi riconoscere. Meno male che tra 1 anno lascerò questa provincia di falsi e truffatori

    Rispondi

  • fabrizio ferrari

    27 Ottobre @ 11.09

    cosa c'entra Guido Picelli? Non avete niente da condividere con gente come quella non nominatela neppure, non affiancatevi mai a loro e non mescolate la vostra dignita' con la loro.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Playboy:  arriva la prima coniglietta transgender

GOSSIP

Playboy: arriva la prima coniglietta transgender

1commento

In attesa del Palermo scegli il Parma dei tuoi sogni

GAZZAFUN

In attesa di Parma-Entella, Lucarelli nettamente il migliore del campionato

1commento

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lealtrenotizie

Smog: polveri sottili alle stelle, da oggi blocco diesel euro 4

PARMA

Smog, polveri sottili alle stelle: blocco per i diesel fino all'Euro 4 Video

Riscaldamento massimo a 19 gradi

6commenti

Anteprima Gazzetta

Caso Florentina: la procura chiede l'archiviazione per Devincenzi

Le anticipazioni sulla Gazzetta di domani dal direttore Michele Brambilla

TRUFFA

Si fingono tecnici e svuotano una cassaforte a Monticelli Video

Ancora una volta un'anziana nel mirino dei malviventi

2commenti

Appennino

Fra mucche e cavalli: i ragazzi del "Bocchialini" seguono la transumanza Foto

Discesa dal Monte Tavola a Ravarano

1commento

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

La foto è stata pubblicata su Facebook da Enrico Maletti

5commenti

PARMA

Spray al peperoncino a scuola: in 5 al pronto soccorso

9commenti

PARMA CALCIO

D’Aversa: "Con l'Entella dobbiamo portare in campo la rabbia del dopo-Pescara" Video

Intervista di Paolo Grossi

Fidenza

Addio a Gino Minardi, storico bottegaio

Tragedia

E' morto il tecnico del Soccorso alpino ferito durante un salvataggio

Davide Tronconi era ricoverato al Maggiore di Parma

2commenti

Scurano

Il paese fa festa, i ladri anche

QUARTIERI

Passeggiata e giochi con i gessetti nelle strade dell'Oltretorrente Foto

Continuano le iniziative degli abitanti dell'Oltretorrente per "riappropriarsi" del quartiere

PARMA

Operata una bimba del peso di 700 grammi

Nata pretermine. Coinvolti chirurghi, cardiologici e neonatologi di tre ospedali

2commenti

PARMA

Commemorazione dei defunti: orari e servizi dei cimiteri di Parma dal 21 ottobre al 2 novembre

Apertura straordinaria dei cimiteri dalle 8 alle 17,30

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: domani comincia la finale

4commenti

Furto

Via Calatafimi: spaccata «diurna» all'ortofrutta

Ladri in azione di giorno. «Neanche avessi una gioielleria», sbotta la negoziante

gazzareporter

Via Cavour: sul marciapiede compare Giuseppe Verdi

Foto di Alberto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La «Lunga marcia» della nuova Cina

di Domenico Cacopardo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

CARABINIERI

Insegnante scompare a Reggio: trovata a Guastalla dopo due giorni

LECCE

Bimbo di due anni muore schiacciato dal televisore

SPORT

serie b

Anticipi e posticipi : il calendario del Parma fino al 2 dicembre

F1 GP USA

Libere: domina Hamilton. Vettel (terzo) gira poco

SOCIETA'

Medicina

Boom delle malattie legate al sesso: sifilide +400%

PARMA

"Nessuno va abbandonato in mare": la testimonianza del capitano Gatti Video

MOTORI

L'ANTEPRIMA

Ecco T-Roc: in 5 punti il nuovo Suv di Volkswagen Foto

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro