-2°

Parma

Da Parma a Roma in tre ore con il "Frecciarossa"

Da Parma a Roma in tre ore con il "Frecciarossa"
Ricevi gratis le news
10

Dal 13 dicembre, due volte al giorno, il "Frecciarossa" farà tappa anche a Parma. E per arrivare a Roma, dalla nostra città si impiegheranno solo tre ore. Gli orari precisi saranno comunicati in seguito, ma fin da ora è sicuro che al mattino e alla sera un treno dell'alta velocità si fermerà, oltre che nella città ducale, anche a Reggio, Modena e Piacenza. Quello che arriverà al mattino partirà da Milano e percorrerà la linea storica, anziché i binari della Tav, come se fosse un normale Eurostar. Una volta arrivato a Bologna, il Frecciarossa riprenderà la linea a lui riservata. E l'opposto accadrà con il treno in arrivo a Parma nella fascia serale: uscirà dalla linea Tav a Bologna, per poi comportarsi come un Eurostar normale.
Secondo le Ferrovie, "i viaggiatori che devono andare a Roma in giornata risparmieranno con questi treni circa 40 minuti, rispetto agli attuali Eurostar. In questo modo offriamo un servizio di qualità in più".

BOLOGNA-FIRENZE IN 37 MINUTI. Come spiegano le Ferrovie con una nota, ogni giorno Bologna e Roma saranno collegate da 42 Frecciarossa, di cui 26 con origine o destinazione Napoli: oltre 26mila posti a disposizione per viaggiare in 37 minuti fra Bologna e Firenze Santa Maria Novella, in 2 ore e 22 minuti fra Bologna e Roma (2 ore e 3 minuti con i Frecciarossa provenienti da Torino e fermata a Firenze Campo di Marte) e in 3 ore e 47 fra Bologna e Napoli. L’offerta sarà integrata da 28 Frecciargento, provenienti da Venezia e Verona ma con percorrenze analoghe fra Bologna e Firenze e Bologna e Roma. In totale saranno 70, quattro più di oggi, le Frecce fra il capoluogo emiliano e la capitale e viceversa, con tempi di percorrenza fra 28 e 47 minuti in meno rispetto agli attuali.

Sono previsti collegamenti ad alta velocità per e da Roma anche per i passeggeri in partenza dalle stazioni di Piacenza, Parma, Reggio Emilia e Modena, servite giornalmente da una coppia di Frecciarossa, e per quelli in partenza da Ferrara, dove fermeranno due coppie di Frecciargento. Da Bologna i treni utilizzeranno la nuova linea veloce, con una riduzione media dei tempi di percorrenza fra questi capoluoghi di provincia e la capitale compresa fra 30 e 50 minuti.

Più servizi e collegamenti più veloci anche verso nord. Due nuovi Frecciarossa, in partenza di prima mattina da Bologna, renderanno possibile il pendolarismo quotidiano su Milano. In totale un’offerta di 32 collegamenti con cadenzamento orario, integrata da 12 Frecciarossa con origine/destinazione Torino e fermata a Milano. Saranno proprio queste ultime ad avvicinare Bologna e Torino, coprendo la distanza fra le due città in circa 2 ore, con un risparmio di circa 38 minuti rispetto agli attuali tempi di percorrenza.
Si accorciano le distanze anche fra Bologna e Venezia e viceversa - solo un’ora e 23 minuti (16 minuti in meno rispetto a oggi) - con 11 coppie di Frecciargento in grado, grazie alle loro particolari caratteristiche tecniche, di estendere i benefici dell’Alta Velocità anche alle città ancora non raggiunte dalla rete veloce. Infine il recente completamento del raddoppio della Bologna-Verona permetterà a tre coppie di Frecciargento di coprire la distanza fra il capoluogo emiliano e la città scaligera in soli 49 minuti.

Anche il trasporto regionale sarà avvantaggiato dai potenziamenti infrastrutturali e tecnologici. In primo luogo perché i Frecciarossa e i Frecciargento circoleranno su binari dedicati liberando spazio per un potenziamento dell’offerta sulle linee convenzionali. A ciò si aggiunge il completamento del raddoppio della linea Bologna-Verona, inaugurata ufficialmente lo scorso 1° ottobre. La stazione di Bologna Centrale, in attesa del completamento dei lavori del passante sotterraneo previsto per la fine del 2011, si è preparata a questa nuova offerta attraverso potenti iniezioni di tecnologia e nuove soluzioni di circolazione. Fra queste l’attivazione, lo scorso mese di maggio, del nuovo apparato centrale computerizzato (ACC), l’uso dei binari 2 e 5 – fino ad oggi utilizzati essenzialmente per le manovre - per consentire il transito dei Milano-Roma non stop, oltre ad un «orologio» accurato delle partenze e degli arrivi, che individua sulle varie linee canali precisi per tutte le tipologie di treni. È grazie a ciò che la nuova offerta, in fase di definizione con la Regione Emilia Romagna, consentirà anche un aumento del numero dei treni regionali, riduzioni dei tempi di percorrenza ed estensione del cadenzamento, con orari più regolari e facilmente memorizzabili.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Silvia

    20 Novembre @ 20.04

    Le ferrovie hanno omesso di dirlo solo per non fare una brutta figura in anticipo. Guardate pure l'orario ufficiale e divulgate, di conseguenza, la notizia ufficiale del dimezzamento delle fermate a PR. Come se non si fosse capito che Trenitalia fa solo i suoi interessi, non quelli dei viaggiatori...

    Rispondi

  • www.gazzettadiparma.it

    29 Ottobre @ 12.28

    Per BS - La Gazzetta non ha omesso gli orari, come lei sostiene (il verbo omettere implica un dolo che in questo caso non c'è). Le Ferrovie, che abbiamo contattato prima di mettere on line l'articolo, ci hanno detto che al momento esistono orari indicativi per i vari treni. Orari che non difficilmente potrebbero essere ritoccati prima di essere comunicati in via ufficiale, in anticipo rispetto al 13 dicembre. Inutile diffondere in questo momento un'informazione che si sa già non essere corretta.

    Rispondi

  • Filippo

    29 Ottobre @ 12.06

    Oltre a ringraziare le amministrazioni Lavagetto - Truffelli, bisogna ringraziare anche il "caro" Prodi, se la stazione intermedia sull'AV si farà a Reggio. Scelta assolutamente sbagliata sia per motivi economici sia per motivi geografici. A livello economico le uniche due città emiliane papabili erano Parma e Modena, ma Modena geograficamente era troppo vicina a Bologna perciò rimaneva la nostra amata città, ma "mortadellone" Prodi per compiacere alla consorte reggiana scelse l'unica soluzione veramente sbagliata e senza senso. E come al solito la sinistra fece, fa e farà danni!!!!!!!

    Rispondi

  • BS

    29 Ottobre @ 10.45

    Mi sembra LS abbia già detto tutto in modo esaustivo, ma giusto per ulteriore evidenza sugli orari che la gazzetta a differenza di altri ha ritenuto di omettere (il che parlando di treni è tutto dire..): ORA i diretti Parma-Roma sono 7.03-arr10.58 [3h55] e 9.03-arr12.36 [3h33]. Roma-Parma 15.45-arr19.08 [3h23] e 18.22-arr22 [3h38]. DOPO pare diretto vi sarà solo 7-arr10 con ritorno 19.30 e arrivo 22.30. Si sapeva Parma non aveva vinto la "corsa" all'AV, perciò non vedo perchè non constatare semplicemente che oggettivamente la nostra giornata su questa tratta sarà tuttosommato più lunga, senza prendersi o farsi prendere in giro...

    Rispondi

  • Michele

    28 Ottobre @ 23.08

    Nel 1995 tornai da Roma con l'etr 450 (pendolino), se ben ricordo Roma - Bergamo. Fermà a Firenze, Bologna e Modena. Partì alle 17,00 ed arrivò alle 20,00. 3 ore esatte. dopo 14 anni non vedo particolari progressi. Bisognerebbe utilizzare l'interconnessione, sfruttando la linea tav fino a Bologna anzichè percorre la linea vecchia (con relative fermate) che fa perdere tempo. Ma si sà la fermata di Reggio prima o poi ci penalizzerà. Frutto amaro delle sciagurate amministrazioni Lavagetto - Truffelli.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Biancanve

fiabe

Biancaneve, gli 80 anni della prima principessa Disney

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

13commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

7commenti

San Polo d'Enza

Spaccate a tempo di record: altri 4 colpi "intestati" alla banda, uno a Montechiarugolo

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

2commenti

calcio

Il Parma s'accontenta

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

correggio

Intervenne per sedare una lite e venne "pestato": 6 denunciati

il caso

La salma di Vittorio Emanuele III è arrivata a Vicoforte Foto

SPORT

vela

Gabart, poco più di un mese per fare il giro del mondo in solitario

sci

Sofia Goggia e' tornata, Hirscher gigante in Badia

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260