22°

Parma

Sangue, calano le riserve. Al via le chiamate mirate

Sangue, calano le riserve. Al via le chiamate mirate
Ricevi gratis le news
0

Luca Molinari

Le riserve di sangue dei gruppi zero, soprattutto zero positivo, sono ormai al limite. Non si tratta di una vera e propria emergenza, ma per sopperire a questa carenza l’Avis sta effettuando delle chiamate mirate dei donatori, oltre a spedire la classica cartolina. Il problema, che coinvolge tutta la regione, ma anche altre zone d’Italia, è legato all’innalzamento delle richieste di sacche di questi gruppi sanguigni. 
Sarebbero molteplici i fattori che hanno portato a questa situazione, tra cui l’invio di sacche in altre zone che, a differenza del nostro territorio, faticano ad arrivare all’autosufficienza. Bisogna inoltre considerare che storicamente i gruppi zero sono sempre stati i più richiesti. Lo zero negativo è infatti donatore universale, ossia in casi di emergenza può essere utilizzato anche da chi appartiene a un altro gruppo sanguigno. Sul nostro territorio nel 2008 erano state raccolte 8.063 sacche dei gruppi zero. Quest’anno al momento si sono toccate le 8.452 sacche, 389 in più rispetto al 2008. Nonostante il considerevole incremento, bisogna fare i conti con questa carenza che, seppur importante, al momento non sembra destare grosse preoccupazioni tra gli addetti ai lavori. 
«Le scorte sono carenti - sottolinea Giuseppe Scaltriti, presidente dell’Avis provinciale - ma non si può parlare di emergenza. Da parte nostra stiamo effettuando delle chiamate mirate per sopperire al problema, invitando a donare anche chi solitamente non lo fa». Il problema non è una novità di queste ultime settimane, ma sta accompagnando tutto il 2009. «Questa annata - prosegue il presidente - si sta contraddistinguendo per le difficoltà registrate nel reperire sangue dei gruppi zero. Diverse coincidenze, inoltre, hanno portato a un maggiore consumo delle sacche di questi gruppi sanguigni». 
La consistenza delle scorte è verificata tutti i giorni e viene calcolato il fabbisogno presunto in base ai dati storici, al consumo e alla raccolta prevista. «Se dai dati emerge una possibile carenza - spiega il presidente dell’Avis provinciale - si cerca di aumentare le scorte con donazioni supplementari». I motivi che hanno portato a un maggiore utilizzo di sacche dei gruppi zero sono molteplici. «Quest’anno - precisa Scaltriti - abbiamo inviato sacche fuori dalla provincia per contribuire all’autosufficienza nazionale e regionale, ma anche per far fronte a emergenze come quella legata all’esplosione nella stazione di Viareggio e il terremoto in Abruzzo. Il 2009 finora per il nostro territorio è stato comunque un anno positivo sul fronte della raccolta del sangue». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Weinstein: Lory del Santo, osceno denunciare dopo vent'anni

Hollywood

Lory del Santo: "Weinstein, osceno denunciarlo dopo vent'anni"

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

Tentato furto alle cantine Ceci: un arresto

Carabinieri

Tentato furto alle cantine Ceci: un arresto

PARMA

Tagliati gli alberi sul Lungoparma, protestano i residenti

9commenti

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere gentiluomo

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

1commento

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

Economia

Rinnovato il contratto tra Number1 logistics Group e Barilla

"Obiettivi aziendali ma anche condivisione di valori"

TRASPORTI

Bus, il Tar invia la sentenza in procura e alla Corte dei conti 

«Aspetti singolari e conflitto d'interessi»

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 si chiude il gruppo 9

IL CASO

Parchi, bagni «vietati» ai disabili

BORGOTARO

Venturi: «Punto nascita, chiusura inevitabile»

1commento

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

E' da rivedere per il 66% dei tifosi che hanno risposto al nostro sondaggio

1commento

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

4commenti

E' al Maggiore

Montecchio: malore mentre fa ginnastica, grave 15enne Video

monchio

Cade da una balza rocciosa: grave un cercatore di funghi 88enne

Gazzareporter

Oltretorrente, lezione di yoga in strada

Tra viale Vittoria e via Gulli

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Austria, il populismo alla prova del governo

di Paolo Ferrandi

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

ITALIA/MONDO

rapimento

Alfano: "Liberato in Nigeria don Maurizio Pallù"

OMICIDI

Morto il serial killer delle donne di Bolzano

SPORT

Moto

Marquez vuole tornare a vincere

serie b

Parma-Pescara: le pagelle dei crociati in dialetto

SOCIETA'

FOTOGRAFIA

Percezione e realtà negli scatti di Volumnia Fontana

Ateneo

Dall'Università di Parma arriva l'auto elettrica da competizione

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»