12°

san pancrazio

Ecco la prima "scuola" steineriana di Parma

In una villa a San Pancrazio. Per ora c'è il Giardino d'infanzia e una prima, ma l'obiettivo è ampliare l'offerta

Ecco la prima "scuola" steineriana di Parma
Ricevi gratis le news
0

Non possono ancora chiamarla – ufficialmente, burocraticamente – scuola, quel Giardino d'infanzia e quella prima classe d'istruzione primaria che abitano da settembre in una villa a San Pancrazio e godono del patrocinio del Comune. Ma il sogno di questo determinato gruppo di genitori e insegnanti parmigiani e parmensi è già quello di arrivare fino al liceo, tutto nel segno della pedagogia Steiner-Waldorf.
«Ci vorrà tempo, le norme per diventare scuola paritaria sono tante e severe – raccontano Antonella Trisciuoglio e Lisa Turata, che si sono incontrate casualmente a un corso di formazione per insegnanti steineriani –. Ma noi pensiamo di potercela fare». A rendere il desiderio meno impalpabile è la rapidità con cui sono stati fatti i primi passi: in pochi mesi 16 persone si sono «riconosciute», hanno condiviso l'interesse a dar vita a una realtà che c'era a Reggio e Bologna ma qui mancava, e da lì hanno trovato un progetto comune e – letteralmente – una casa.
«Dal nulla, ci siamo costituiti a fine giugno in associazione di promozione sociale per la pedagogia Steiner-Waldorf – spiegano –. L'idea era di fare qualcosa ma senza sapere bene cosa. Ma l'entusiasmo e la spinta dei genitori sono state così forti che abbiamo subito trovato la casetta di San Pancrazio e a settembre abbiamo aperto le porte ai bambini». I numeri iniziali sono ovviamente piccoli: il Giardino d'infanzia coinvolge cinque bambini. Uno in più si conta nella prima classe di istruzione primaria. Ma già dal prossimo anno saranno accolti bambini dalla prima alla quarta classe.
Di fatto, si fornisce ad oggi quella che viene definita educazione parentale, e secondo i principi steineriani. Quelli portati avanti in 1.700 scuole dell'infanzia e mille scuole in 80 Paesi, con pioniera Stoccarda nel 1919. «Si tiene conto dei diversi momenti di sviluppo e di crescita del singolo bambino, si guardano i suoi bisogni e la sua individualità, per far sì che possa esprimere al meglio le sue capacità e i suoi talenti. Questo non significa anarchia, ma piuttosto responsabilizzazione e presa di coscienza di sé, per poi da adulto potersi mettere al servizio della comunità», raccontano. Le parole più citate, e più custodite, sono «gioco», «ritmi», «sperimentare»: dall'impastare il pane al modellaggio, dalla falegnameria all'orticoltura.
E poi c'è la parola «dono»: «I genitori donano il loro contributo per permettere agli insegnanti di donare il loro sapere ai loro figli, e i bambini potranno un domani donare il loro contributo al mondo». Tutto – sottolineano – all'interno di un ambiente «in cui i bambini devono sentirsi bene come a casa, il maestro accoglie e saluta ciascuno individualmente, la giornata prevede diversi ritmi, e i genitori e i soci sono parte attiva come promotori e organizzazioni di attività».
Ad oggi la casa di San Pancrazio apre alle 8 e chiude alle 13.30, «ma per il futuro si vedrà: al pomeriggio vorremmo che la scuola restasse aperta con corsi e iniziative per adulti e bambini». In modo più costante di quello che avviene oggi, anche se il calendario di appuntamenti – tra sede e «in trasferta» – è già ricco: laboratori, conferenze, feste e giornate di porte aperte per tutti. I prossimi? Il 23 aprile nella sala civica Bizzozero si parlerà de «La pedagogia Steiner-Waldorf: un impulso mondiale a sostegno dell'educazione». E domenica 17 maggio festa di primavera aperta a chiunque volesse conoscere questa realtà.

Materie, pagelle, compiti: come funziona

La teoria di partenza della pedagogia Steiner è quella di accompagnare lo sviluppo del singolo bambino, seguendo il suo ritmo e valorizzando i suoi talenti. È nella sua traduzione pratica che queste scuole – in Italia ce ne sono 65 dell'infanzia, 30 di istruzione primaria e 4 superiori, tutte rigorosamente laiche – presentano diverse peculiarità. «All'asilo si dà molta importanza al gioco libero, creativo e con l'utilizzo di materiali naturali – illustra Lisa, insegnante del Giardino d'infanzia –. E i materiali utilizzati – dal legno alla cera da modellare – devono essere piacevoli al tatto». Per l'istruzione primaria i cardini sono il maestro unico dalle elementari alle medie, a cui si aggiungono gli insegnanti di materia: dalle lingue alla pittura, dalla falegnameria al lavoro a maglia e al giardinaggio, a seconda dell'età. «Abbiamo diverse attività sperimentali, che possono aiutare i bambini a manifestare le loro emozioni – dice Antonella, che tiene le lezioni di arte –. E le materie tradizionali sono affrontate in modo immaginativo», come dimostra il plastico realizzato per «raccontare» gli Appennini. L'insegnamento è ad epoche e nelle ore definite più propizie per l'apprendimento: «La mattina inizia con l'accoglienza individuale, una parte ritmica per risvegliare il corpo, e da lì si parte con la lezione della materia prescelta. Una ogni 4-5 settimane, che poi viene lasciata riposare e sedimentare, per poi risvegliarla più avanti». Niente voti fino alle classi alte. Pagelle «che sono racconti o poesie per quel bambino: i talenti e le debolezze vengono evidenziati, ma non per competitività. Piuttosto per comprendere e sostenere o recuperare». I compiti che alla fine sono i bambini a chiedere a partire solitamente dalla seconda classe: «Se no sono solo fonte di ansia e alla fine li fanno i genitori».c.c.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dolores O'Riordan: per la polizia non è una morte sospetta

LONDRA

Dolores O'Riordan: per la polizia non è una morte sospetta Video

L'anteprima del nuovo film di Ligabue al Fulgor, il cinema amato da Fellini

RIMINI

L'anteprima del nuovo film di Ligabue al Fulgor, il cinema amato da Fellini

Dal Crazy Horse alla tivù, il passo di Deborah Lettieri

SPETTACOLI

Dal Crazy Horse alla tivù, il passo di Deborah Lettieri

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto Rosso

VELLUTO ROSSO

Da Luca Zingaretti ad Anna Mazzamauro: settimana ricca a teatro Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Filippo Ricotti, un anno dopo. La mamma: "Massese, nessuno fa nulla"

Anniversario

Filippo Ricotti, un anno dopo. La mamma: "Massese, nessuno fa nulla"

Lettera della madre del 17enne travolto e ucciso sulla Massese un anno fa a Cascinapiano

LUTTO

E' morto Luigi Renzi, popolare ex gestore del bar Capriccio

PARMA

Scuole elementari: due casi di scabbia al Maria Luigia

5 stelle

Parlamentarie: i nomi dei 28 parmigiani in corsa. E le esclusioni che fanno discutere

CONDANNA

Si avventa contro la fidanzata e le fa sbattere la testa contro la portiera dell'auto

IL CASO

Numero telefonico «rubato», prima vittoria per una 85enne

Salsomaggiore

Teatro Nuovo, sciolto il contratto con i gestori

Ferrovia

I pendolari della Parma-Brescia: «Ogni giorno è un'odissea»

PARMA

E' morta al Maggiore la 71enne ucraina travolta in via Langhirano Video

L'incidente è avvenuto il 2 gennaio

Salsomaggiore

Addio al prof Vighi, una vita per lo sport

DEGRADO

Parma, quei 18 luoghi abbandonati in cerca di futuro: foto-storia

4commenti

montecchio

L'assume come badante ma voleva altro: denunciato per tentata violenza sessuale

CALCIO

Ecco Marcello Gazzola con la maglia del Parma

Una storia iniziata da bambino... Ecco la foto "storica" di Gazzola piccolo giocatore del Parma

carabinieri

Razzia alla Salvo D'Acquisto: ladri costretti ad abbandonare l'auto rubata

1commento

tg parma

Contrabbando di petrolio dalla Calabria a Parma, 6 arresti Video

SCANDALO SANITA'

«Pasimafi», altri 8 medici indagati: sotto accusa anche Mutti e Caspani

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché l'atomica torna a fare paura

di Paolo Ferrandi

2commenti

L'ESPERTO

Imu, quante complicazioni con i figli

1commento

ITALIA/MONDO

MILANO

Incidente in una ditta: morti tre operai, uno è gravissimo

BERGAMO

Cade in una tomba: 74enne muore sul colpo

SPORT

calcio

Manuel Nocciolini va in prestito al Pordenone

GAZZAFUN

Ceresini o Pedraneschi: chi il miglior presidente?

SOCIETA'

Economia

Più ortofrutta confezionata per non pagare i sacchetti bio Video

1commento

gran bretagna

18enne italiana mette la verginità all'asta per poter studiare a Cambridge: offerto un milione

2commenti

MOTORI

DETROIT

Mercedes, ecco la nuova Classe G

IL TEST

Nissan X-Trail, i segreti del Suv che piace a tutti