12°

Parma

Altri sei distributori di latte fresco

Altri sei distributori di latte fresco
Ricevi gratis le news
0

 Per ora sono nove, ma nel prossimo anno ne apriranno altri sei. I distributori automatici di latte fresco a Parma sono destinati ad aumentare. E il Comune non intende fare alcun passo indietro.

 Assessore Zoni, nei giorni scorsi, durante un convegno a Cibus Tec,  però è ripartita la polemica sulla sicurezza del latte crudo...
Non c’è dubbio che anche sui prodotti alimentari di largo consumo, tra questi il latte che è bene essenziale, si sia aperta negli ultimi anni una competizione di mercato assai vivace. La legge consente oggi alle aziende agricole di vendere senza intermediari i propri prodotti, purché rispettino i severi parametri della norma Ue, e tra questi il latte crudo. È una grande possibilità per le aziende agricole che, in cronica sofferenza economica, hanno così un secondo canale di entrate, ma soprattutto si stimola il consumo di prodotti locali, si contribuisce all’occupazione in agricoltura e al mantenimento di quell’universo di saperi ad essa legati. Che poi prenda il nome di filiera corta, chilometri zero o altre denominazioni poco importa, il principio è di contribuire al consumo di prodotti freschi, locali e di stagione. È quindi un aiuto all’economia locale, come tale va interpretato e giudicato. 

Secondo lei non esiste un problema di sicurezza alimentare per il latte venduto ai distributori automatici? 
Per la vendita del latte crudo le leggi esistono e anzi sono aumentati i controlli. Quindi non sussistono pericoli per la salute, a patto che siano rispettati gli standard previsti. Il latte crudo deve essere sottoposto esclusivamente a filtrazione fisica per separare da impurità, refrigerato immediatamente e conservato tra gli 0 e +4 gradi centigradi. La normativa regionale impone che i distributori automatici debbano essere dotati di dispositivi che impediscano l’erogazione in caso di interruzione dell’elettricità con il conseguente superamento della temperatura di +4°C. Spesso gli incidenti sono capitati invece dentro le mura domestiche, magari a causa di un frigorifero poco funzionale o per il contatto con altri cibi mal conservati o mal cucinati. Non dimentichiamo inoltre che le indicazioni ministeriali consigliano la bollitura prima del consumo. 

Quanti sono i distributori di latte crudo a Parma?
 A Parma sono oggi attivi 9 distributori, ma altri 6 apriranno nel 2010 in virtù di un apposito bando che abbiamo fatto nei mesi scorsi. Segno che hanno un mercato, che i consumatori parmigiani sono attenti e consapevoli. Aggiungo che dal giugno 2008 il Servizio Veterinario dell’Ausl di Parma non ha mai registrato alcun esito negativo nei controlli sugli aspetti igienico-sanitari di latte nei distributori. L’aspetto decisivo è la non interruzione della catena del freddo: sono infatti i potenziali “shock termici” a minare la qualità degli alimenti, indipendentemente dal fatto che responsabile sia la piccola azienda agricola piuttosto che la grande azienda lattiero casearia. Non è dunque un problema di chi produce, piuttosto di come si produce. Quando si parla di sicurezza alimentare è d’obbligo il massimo rigore nel rispetto degli standard qualitativi. 

Assessore, la concorrenza nel mercato del latte può creare dei pericoli per il consumatore?
Ritengo che una sana concorrenza di mercato faccia bene se inserita in un contesto di regole chiare e condivise. Sì alla competizione, quindi, ma senza ricorrere alla delegittimazione reciproca tra piccoli produttori e grandi aziende. Non è con i dossier “contro” che si può pensare di rafforzare le proprie quote di mercato, al contrario la competizione si deve misurare sulla qualità del prodotto, sulla bontà, sull’apporto nutrizionale. Laddove invece si sospetti di mancato rispetto delle leggi i cittadini sono tenuti a segnalare il fatto alle autorità competenti, il servizio veterinario Ausl, i Nas  e l’assessorato al Commercio. 

Quindi lei è per una politica del dialogo e della concorrenza?
Le parole d’ordine sono dialogo, concorrenza, trasparenza. Credo che le guerre di religione sul latte non siano utili al “sistema latte” né ai cittadini, ancor meno serve l’allarmismo generalizzato come quello avanzato da un’associazione di consumatori a Cibus Tec. I consumatori non sono ingenui né sprovveduti, si informano prima di fare acquisti, specie quando si parla di alimenti.  Serve un confronto aperto e senza pregiudiziali, nell’interesse dell’intero sistema latte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Moreno Morello

Moreno Morello

TELEVISIONE

Aggredito Moreno Morello di Striscia la Notizia in un hotel di Roma

Intervista a Simonetti dei Goblin stasera al Campus Industry

INTERVISTA

Goblin, Simonetti : "I giovani ci riscoprono grazie a internet"

Finale a sorpresa per X Factor:  Lorenzo batte i favoriti Maneskin Video

talent

Finale a sorpresa per X Factor: Lorenzo batte i favoriti Maneskin Video

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma tra passato e presente: riscopri la tua parmigianità

GAZZAFUN

Parma tra passato e presente: riscopri la tua parmigianità

Lealtrenotizie

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

L'assessore Guerra: "Spenderemo 100mila euro in meno"

2commenti

polizia

Giovanissimi e violenti: denunciati due bulli 19enni

Una delle vittime massacrata per aver raccolto un rifiuto a terra

6commenti

Regione

Alluvione, la prima stima dei danni: 105 milioni fra Parma, Reggio e Modena

Il presidente della Regione ha firmato la richiesta di stato di emergenza, subito girata al governo

ANTEPRIMA GAZZETTA

L'ultimo saluto a Giulia

Fedez in piazza per Capodanno. Ancora casi di bullismo. Inchiesta sulla dislessia

la storia

Colorno, i richiedenti asilo al lavoro a fianco dei volontari

1commento

Vicino a Coenzo

«Noi, i dimenticati dell'alluvione»

La rabbia degli abitanti oltre il confine con Brescello. «Nessuno ci ha avvertiti e così abbiamo perso tutto»

LUTTO

Il Marconi piange Giulia

TRASPORTI

Ferrovia interrotta per alluvione: bus sostitutivi e nuovi orari fra Parma e Brescello

Ecco cosa cambia sulla parte di linea Parma-Suzzara interrotta a causa dell'esondazione dell'Enza

tg parma

Fra la gente di Colorno, tutti al lavoro contro il fango Video

POLIZIA

Rubavano gomme ai camion: 10 arresti, anche la Stradale di Parma nell'operazione

I malviventi viaggiavano fra la Puglia, l'Emilia-Romagna e il Piemonte

calcio

Fumogeni prima della partita con la Ternana: denunciati due tifosi del Parma

Multati altri 3 tifosi che hanno esposto una "coreografia non autorizzata" fra il primo e il secondo tempo

1commento

ECONOMIA

Il ministro Martina ha incontrato i produttori di Parmigiano. Alluvione: "Siamo attenti a fare le cose bene"

Il presidente del Consorzio Bertinelli: "Cresce la produzione, prevediamo una crescita dell'export"

Copermio

«Pensavamo di morire annegati. Mio figlio vivo grazie al maresciallo»

oltretorrente

Marcia antirazzista dopo il pestaggio. In corteo con Said

Abdul, il suo dipendente aggredito: non riesco ancora a capire perché ce l'avessero con me

9commenti

AMARCORD

Cosa manca a Beckham dell'Italia? La trattoria Cocchi di Parma

3commenti

sciopero

Froneri, la solidarietà ai lavoratori sfila nel cuore della città Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

KILLER

Catturato Igor: niente estradizione in Italia. E' arrivato in Spagna in auto? Foto

MANTOVA

Uccide i figli: indagato il marito di Antonella Barbieri

SPORT

CALCIO

La vigilia di Parma-Cesena, D'Aversa: "Loro in gran forma, non sarà facile" Video

VIDEO

Rugby Noceto: Leone Larini spiega come è cresciuta le squadra

SOCIETA'

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260