10°

20°

Parma

Ecco le piazze e i borghi che cambieranno faccia: 23 milioni di euro per la qualità urbana

Ecco le piazze e i borghi che cambieranno faccia: 23 milioni di euro per la qualità urbana
Ricevi gratis le news
13

23 milioni di euro per la riqualificazione degli spazi urbani. Questo l'investimento del Comune nei prossimi tre anni a favore, soprattutto, della periferia, "centro - ha detto il sindaco Pietro Vignali - della vita di molti cittadini". L'obiettivo è quello di rendere gli spazi pubblici "dei  luoghi di qualità urbana e architettonica in grado di restituire una vitalità nuova da un punto di vista sociale, di aggregazione, di sicurezza e accessibilità e di valorizzare l’arredo urbano degli spazi aperti con forme artistiche, di design, sottolineando elementi storico architettonici presenti". Dieci gli interventi previsti nel 2010 (41 nei tre anni) dall'Agenzia per la Qualità Urbana e Architettonica del Comune, con un confronto a tutto campo con l’Università di Parma (facoltà di Architettura e di Ingegneria), gli Ordini Provinciali degli Architetti e degli Ingegneri, l’Istituto di Arte Applicata e Design di Torino, specialisti del restauro urbano e ambientale, oltre naturalmente i Quartieri interessati.
 
I PROGETTI DEL 2010 - I progetti più importanti del 2010, in termini di investimento pubblico, riguarderanno la riqualificazione di piazzale Pablo, gli spazi pubblici dell’Oltretorrente, piazza Lubiana, piazzale Salvo d’Acquisto con Borgo Colonne e piazzale Borri, via Mazzini e l’area compresa tra piazzale Allende - via Lombardia - piazzale Sicilia. Anche le frazioni sono oggetto di riqualificazione di spazi pubblici: nel 2010 sarà la volta di Vicofertile e Corcagnano, mentre nel biennio successivo toccherà a San Pancrazio, San Prospero, Baganzola. “Le piazze, le strade, gli spazi pubblici devono tornare a essere belli da vivere, per le famiglie, gli anziani, i bambini - ha detto il sindaco - . In questo modo saranno anche più sicuri. Anche per questo gli interventi di riqualificazione degli spazi pubblici, progettati in gran parte da giovani architetti, che riguarderanno tutti i quartieri della città sono molto importanti”. 
 “Dopo una prima fase di studio e di ricerca – sottolinea il responsabile dell’Agenzia per la Qualità Urbana Paolo Conforti - per l’Agenzia è il momento di realizzare le proposte progettuali. Un momento importante che con l’apporto e il contributo degli organismi di partecipazione, dell’Università, degli Ordini professionali e delle categorie economiche, vedrà realizzarsi interventi capaci di stimolare rinnovati processi di riqualificazione urbana. Un tassello importante nell’ambito di una riflessione che dovrà portare alla definizione di interventi capaci di comprendere e anticipare la direzione verso la quale si muoverà il modello della città del XXI secolo.” “Oggi i quartieri non sono più delle periferie indistinte ma dei piccoli centri – ha dichiarato l’assessore al Decentramento Fabio Fecci – per questo l’amministrazione progetta e investe, in accordo con i Quartieri, per dare agli abitanti delle periferie più vivibilità, più qualità di vita e più sicurezza, grazie anche alle istallazioni di nuove videocamere che sono il supporto tecnico per il personale addetto alla sicurezza”
 
ATTENZIONE AL TEMA DELL'ACCESSIBILITA' - I  progetti che saranno realizzati nel prossimo triennio presentano delle caratteristiche comuni. Anzitutto sono luoghi di aggregazione e integrazione sociale, centrale è la presenza degli abitanti, di servizi pubblici o ad uso pubblico. Particolare attenzione è stata posta al tema dell’accessibilità, del trasporto pubblico e della mobilità ciclo-pedonale, come pure al tema eventi, attività economiche, cultura, tempo libero e turismo. Sono luoghi che nascono per stimolare la “vivacità sociale” rendendo permeabili gli spazi viabilistici di quartiere ad attività di carattere non automobilistico. L’utilizzo delle essenze arboree e dell’acqua (specchi, pareti, vie e getti) contribuisce all’estetica e alla percezione del luogo, con punti di sosta e di osservazione, con utilizzo di elementi artistici o di design. Sono luoghi pensati per favorire una mobilità lenta, grazie a percorsi pedonali e ciclabili, e per persone meno favorite (bambini, anziani, diversamente abili, persone in difficoltà). Sono luoghi progettati per trasmettere sensazioni di sicurezza, per valorizzare eventuali landmarks monumentali, storici, paesaggistici
 
Questi gli interventi previsti per il 2010 nel dettaglio:
 
1. Progetto "Oltretorrente". Progetto delle “stanze pubbliche all’aperto” (via Costituente – tratto compreso fra Borgo Parente e via Bixio – slargo Guasti di S. Cecilia)
2. P.le Pablo. Riqualificazione, riuso funzionale e ridefinizione materica del piazzale.
3. Piazzale Lubiana. Adeguamento funzionale e caratterizzazione delle funzioni commerciali/mercatali, interventi di riqualificazione ambientale e infrastrutturale e revisione delle dotazioni e dei servizi esistenti.
4. Centro Storico: Piazzale Salvo D'Acquisto - Borgo delle Colonne - Piazzale Borri. Riqualificazione in relazione alle nuove funzioni insediate con la Casa della Musica e Casa del Suono, uso estivo dello spazio.
5. Centro Commerciale Naturale "Centro storico": riqualificazione via Carducci
6. Via Mazzini. Riqualificazione portici e percorsi pedonali.
7. Piazzale Allende (parte esterna) / rotatoria via Lombardia / Piazzale Sicilia
8. Piazzale Chaplin. Riqualificazione spazi pubblici, riassetto infrastrutturale con riuso aree dimesse dell’asse P.le Chaplin/impianti Quadrifoglio/Panorama
9. Via Newton. Riqualificazione spazio pubblico a fronte del complesso scolastico di Via Newton ubicato fra stradello Mozzani e stradello Bartolini con miglioramento dell’assetto infrastrutturale.
10. Riqualificazione via D'Azeglio, dal Ponte di Mezzo a via Imbriani (riqualificazione area pedonale zona Chiesa Annunziata e piazzale Corridoni)
11. Via Parigi / Via Atene. Rideterminazione delle funzioni caratterizzanti e qualificazione polare della zona pubblica collocata a fianco di Via Atene lungo Via Parigi; revisione infrastrutturale – capolinea linea 4
12. Centro Commerciale Naturale "Oltretorrente": riqualificazione p.le San Giacomo
13. Piazzale Salsi e via Genova (San Leonardo)
14. Piazza Terramare (Vicofertile)
15. Piazza Indipendenza (Corcagnano)
16. Bagni pubblici Parma centro
17. Bagni pubblici Oltretorrente
18. Parcheggio sotterraneo e riqualificazione di superficie di Piazzale Volta (intervento in project financing)
19. Sistema delle quattro Piazze di Via Soldati, Via Bocchi e Via Lanfranco. Riqualificazione del sistema di quattro piazze collocate lungo le direttrici Via Savani/Via Lanfranco a nord di viale Piacenza, integrazioni delle connessioni ciclo-pedonali e rifunzionalizzazione (primo stralcio via Bocchi).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • moni

    09 Novembre @ 08.20

    ci risiamo: avevano riqualificato anche la pilotta e il parco ducale....bel risultato ! il primo e' presidiato da extracomunitari che bivaccano in modo indecente anche di giorno e il secondo e' in mano alle badanti e agli slavi tanto che noi parmigiani non ci possiamo certo andare! bella idea invece che presidiare le nostre strade con le telecamere e la polizia!quei soldi impiegateli per assumere piu' poliziotti!

    Rispondi

  • Giorgia

    07 Novembre @ 18.09

    I soliti venditori di fumo.....non penseranno che per riqualificare i quartieri basti rifare le piazzette. Ho il sospetto che i nostri amministratori non abbiano ancora capito, che una piazza rimessa a nuovo, una movida, una domenica ecologica siano soltanto un paliativo, ma che la vera riqualificazione sia quella che consente di vivere bene nel quotidiano 24 ore al giorno. ... e poi ho l'impressione che di questi spazi pubblici per socializzare ne sentano l'esigenza solo uno sparuto gruppo di architetti; a questi "professionisti" bisognerebbe spiegare che la gente onesta per vivere deve anche lavorare e non ha tutto questo tempo da perdere in spazi che saranno anche molto costosi da mantenere per la collettività.

    Rispondi

  • silvio

    07 Novembre @ 09.35

    Dicono "Saranno riqualificate piazze e spazi urbani CON PARTICOLARE ATTENZIONE ALLA PERIFERIA...". Ma quando mai??? Noi abitanti di Via Mantova/Vicopò siamo sempre dimenticati ! L'unica cosa che hanno fatto è stata la ciclabile (che viene percorsa anche da tanti scooters) e il semaforo pedonale che permette di attraversare la strada per prendere l'autobus direzione Sorbolo in sicurezza. Ma il "chilometro lanciato" della nostra via rimane senza controlli! Tutte le mattine una moto va in direzione Sorbolo alle 6.30 ad almeno 120 km/h, per non parlare dei tanti cretini che credono che questa strada sia la pista di prova per le accellerazioni! BASTA!!! Vogliamo più controlli qui... non nuove fontane o altre amenità!!!

    Rispondi

  • adriano

    07 Novembre @ 09.04

    Trovo inutile spendere soldi per abbellire e restaurare la ns (O EX NOSTRA) città, quando non la puoi frequentare causa la delinquenza e l'inciviltà di certi.

    Rispondi

  • E. Piovani

    07 Novembre @ 07.58

    Per gli interventi in centro storico l'importante è rispettare la storicità degli stessi. Ad esempio per la nuova piazza pedonale a sinistra dell'Annunziata, benissimo, ma la fontana così moderna già si vede che stonerà moltissimo. Sembra quella di un centro commerciale o di un outlet. Ed è un peccato perchè abbiamo sempre a disposizione, oggetti, disegni e progetti storici (numerosissimi ad esempio quelli di Petitot, anche di fontane) che sarebbe bellissimo potere realizzare. Con di sicuro un risultato del tutto diverso. Attenzione anche alle nuove costruzioni. Mi riferisco ad esempio alla zona dell'ex anagrafe, con i previsti palazzi di cinque piani in vetro e cemento. In quei casi non si tratta di riqualificazione, ma di degrado e violenza del nostro centro storico. E si sa, per le cose nuove in centro storico si corre sempre il rischio che nel giro di qualche anno diventino uno schifo. Basta guardare via Mazzini, che con i suoi palazzoni e portici bruttissimi rappresenta per il nostro centro storico una grave rottura. Forse sarebbe bello collocare sotto i portici di via mazzini (verso la strada) le copie delle statue del monumento a verdi come ho già sentito proporre.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Playboy:  arriva la prima coniglietta transgender

GOSSIP

Playboy: arriva la prima coniglietta transgender

1commento

In attesa del Palermo scegli il Parma dei tuoi sogni

GAZZAFUN

In attesa di Parma-Entella, Lucarelli nettamente il migliore del campionato

1commento

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lealtrenotizie

Più della metà delle auto diesel dei parmigiani non può transitare

BLOCCO DEL TRAFFICO

Più della metà delle auto diesel dei parmigiani non può transitare

TRIBUNALE

«Florentina, non ci sono abbastanza prove per processare Devincenzi»

weekend

Castagne, musica e iniziative nei castelli: l'agenda

IL CASO

L'ex moglie smaschera il marito dalle mille identità

SERIE B

Parma, batti un colpo

FURTO

Salso, i ladri bucano la finestra e fanno razzia

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: si vota per la finale

COLORNO

Ponte sul Po chiuso, tutti a piedi verso Casalmaggiore

MONCHIO

Rubata un'auto, razzia di attrezzi da lavoro e tentato furto in un bar

Cultura

Cimeli verdiani, Ministero interessato

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

La foto è stata pubblicata su Facebook da Enrico Maletti

5commenti

Appennino

Fra mucche e cavalli: i ragazzi del "Bocchialini" seguono la transumanza Foto

Discesa dal Monte Tavola a Ravarano

1commento

TRUFFA

Si fingono tecnici e svuotano una cassaforte a Monticelli Video

Ancora una volta un'anziana nel mirino dei malviventi

2commenti

PARMA

Spray al peperoncino a scuola: in 5 al pronto soccorso

9commenti

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Garani è presidente del gruppo fotografico Obbiettivo Natura

PARMA CALCIO

D’Aversa: "Con l'Entella dobbiamo portare in campo la rabbia del dopo-Pescara" Video

Intervista di Paolo Grossi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La «Lunga marcia» della nuova Cina

di Domenico Cacopardo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

CARABINIERI

Insegnante scompare a Reggio: trovata a Guastalla dopo due giorni

LECCE

Bimbo di due anni muore schiacciato dal televisore

SPORT

serie b

Anticipi e posticipi : il calendario del Parma fino al 2 dicembre

F1 GP USA

Libere: domina Hamilton. Vettel (terzo) gira poco

SOCIETA'

Medicina

Boom delle malattie legate al sesso: sifilide +400%

PARMA

"Nessuno va abbandonato in mare": la testimonianza del capitano Gatti Video

MOTORI

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va

IL MINI SUV

Da oggi la nuova Citroën C3 Aircross: