-2°

Parma

I detenuti scrivono alla madre di Giuseppe Saladino

I detenuti scrivono alla madre di Giuseppe Saladino
Ricevi gratis le news
0

Il primo pezzo di verità sulla morte di Giuseppe Saladino ar­riverà dall'autopsia il cui esito sarà depositato entro il 9 dicem­bre. Ma il legale della famiglia ­Letizia Tonoletti sembra esclu­dere, per ora, l’ipotesi dei mal­trattamenti in carcere, anche se rimane da spiegare l'esistenza di un'ematoma sul corpo del gio­vane. L'ipotesi più probabile po­trebbe essere quella di un abuso di farmaci, forse assunti in dosi sbagliate. L'indagine dovrà an­che capire se il giovane abbia as­sunto droga nelle ore precedenti la morte, in particolare se lo ab­bia fatto nel pomeriggio quando incontrò la sua ragazza fuori dal­la propria abitazione, dove era agli arresti domiciliari.

I DETENUTI SCRIVONO ALLA MADRE DI GIUSEPPE. Dal carcere alcuni detenuti hanno scritto lettere a Rosa Martorano, la madre di Giuseppe Saladino. «Mi dispiace tanto per suo figlio, se vuole mi può chiedere quello che vuole - dice una delle lettere -. Io con suo figlio non ero entrato molto in confidenza, ma l’ultima volta che l’ho visto era molto contento di tornare a casa, spero che presto si possa chiarire la situazione».
Un altro detenuto scrive: «Salve signora, conosco bene Giuseppe. Quando è tornato da Reggio era molto più tranquillo, poi è stato spostato in cella con Nicola, dove adesso sono io. Quando ha saputo di tornare a casa era molto contento. Nonostante sono detenuto sarò felice di farle sapere qualsiasi cosa può aiutare a fare giustizia, perché Geppo lo merita. Le faccio le mie più sentite condoglianze».

SUICIDIO SOSPETTO - Spunta anche un suicidio sospetto, avvenuto in giugno sempre all’interno dell’ istituto di via Burla, e di cui si parla oggi sulla Gazzetta in edicola. «Impiccamento atipico e incompleto, cioè con gli arti inferiori poggianti sul pavimento»: così la perizia medico-legale chiesta dalla procura di Parma nell’ambito dell’inchiesta sulla morte del detenuto Camillo Bavero, 49 anni, di Napoli, trovato impiccato alle sbarre della sua cella nell’ala di isolamento del carcere il 28 giugno scorso. La procura ha aperto un’inchiesta per istigazione al suicidio e in tempi recenti ha chiesto l'archiviazione del fascicolo. Ma la famiglia si è opposta, proprio in seguito ai risultati della perizia medico-legale commissionata dagli inquirenti. Altro elemento che suscita interrogativi è che Bavero prima del suicidio aveva ottenuto l'affidamento ai servizi sociali e stava quindi per uscire dal carcere. L’uomo, che era affetto da problemi psicotici gravi, aveva tentato il suicidio già altre volte. I familiari sostengono che, proprio sulla base di questi ripetuti tentativi di suicidio, Bavero non avrebbe dovuto essere in isolamento. Sempre nel carcere parmigiano, il 27 ottobre si è ucciso in cella Francesco Gozzi, 52 anni, affiliato alla cosca Latella di Reggio Calabria. L’uomo stava scontando l’ergastolo in regime di 41 bis e si è tolto la vita impiccandosi con una corda fatta di lenzuola.

Altre informazioni e ampi servizi a firma di Georgia Azzali, Marco Federici e Chiara Pozzati  sulla Gazzetta di Parma oggi in edicola
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Biancanve

fiabe

Biancaneve, gli 80 anni della prima principessa Disney

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

13commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

7commenti

San Polo d'Enza

Spaccate a tempo di record: altri 4 colpi "intestati" alla banda, uno a Montechiarugolo

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

2commenti

calcio

Il Parma s'accontenta

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

correggio

Intervenne per sedare una lite e venne "pestato": 6 denunciati

il caso

La salma di Vittorio Emanuele III è arrivata a Vicoforte Foto

SPORT

sci

Sofia Goggia e' tornata, Hirscher gigante in Badia

Sport Invernali

Kostner regina, Cappellini-Lanotte da brividi

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande