Parma

Prostituzione: Vignali spiega il progetto "Di strada in strada" su Canale 5 - Ma è polemica con la Guarnieri

Ricevi gratis le news
10

E' polemica sulla prostituzione e sulle iniziative del Comune. Ecco i fatti tra ieri e oggi.

VENERDI' - I progetti di Parma contro la prostituzione finiscono su Canale 5. Nel corso di «Pomeriggio Cinque», programma condotto da Barbara d'Urso, oggi si è discusso anche di prostituzione. In collegamento da Parma c'era Pietro Vignali, che ha parlato del progetto «Di strada in strada», che - ricorda il sindaco - ha aiutato 340 donne a sfuggire allo struttamento.
Diversi gli ospiti nello studio di Barbara d'Urso: due ex prostitute, un sacerdote che opera in un'organizzazione che aiuta le ragazze a sfuggire al racket, il sindaco di Varallo Sesia, l'onorevole Santanchè, persino un 18enne figlio di una prostituta che «rinnega» la madre.
Durante la discussione, Vignali ha ricordato il  progetto «Di strada in strada». «Con questo progetto abbiamo ridato una dignità a 340 prostitute - spiega Vignali -. Sessanta hanno completato un percorso nel 2008. Oggi 50 prostitute sono sottoposte al percorso (di recupero, ndr). Si parte da una denuncia che spesso viene fatta da clienti innamorati, forze dell'ordine o cittadini».
Quando le ragazze fuggono dalla vita di strada, «vengono sottoposte a un colloquio sullo stato psicofisico e inserite nelle comunità, per l'integrazione». Le ex prostitute imparano l'italiano e un mestiere: c'è chi vuole fare la parrucchiera, chi avviare un'attività, un'altra vuole fare l'operatrice turistica.
Barbara d'Urso ha ottenuto dal pubblico un applauso per il progetto illustrato da Vignali (al quale tra l'altro la conduttrice ha subito “dato del tu”). La discussione si è conclusa poco dopo.

SABATO - Oggi la risposta di Maria Teresa Guarnieri, di Altra Politica, attraverso questa lettera:

Ieri pomeriggio il Sindaco Vignali è apparso su Canale 5 nel programma Pomeriggio 5 condotto da Barbara d’Urso per parlare di prostituzione, un argomento caldo viste le sue ultime ordinanze contro la prostituzione in casa. Ma anziché decantare gli atti adottati dalla sua Amministrazione, che cosa ha fatto? Ha presentato un importante progetto, “Di strada in strada “, finalizzato alla reintegrazione sociale di donne costrette a prostituirsi. Applausi a scena aperta e lodi sperticate davanti allo sciorinare dei numeri da parte del primo cittadino. Peccato però che il Sindaco si sia dimenticato di dire che il progetto “Di strada in strada” non è opera di questa Amministrazione, ma è stato realizzato nel 1998 dalla precedente Amministrazione che ha aderito al più generale progetto regionale “Oltre la Strada” e ha creato in città insieme alla Questura e ad alcune realtà del volontariato cittadino le condizioni perché tante ragazze potessero uscire dal giro e vivere una vita “normale”.

Faccio questo intervento non per rivendicare alla mia persona alcun merito, ma anche per rispetto alle tante persone che per anni hanno lavorato con me e perché credo che sia molto triste che questa Amministrazione, che sul sociale di nuovo non ha fatto praticamente nulla, ma sta anzi distruggendo molte cose, cerchi di accreditare la sua immagine a livello nazionale con progetti pensati e realizzati da altri, senza neanche sentire il dovere istituzionale di dire che si tratta di continuità progettuali e non di nuove ideazioni. E’ il caso di questo progetto e di tanti altri progetti che sono stati usati per celebrare il modello Parma , ma che purtroppo attestano solo ciò che è stato, dal momento che sul nuovo, come le ordinanze sulla prostituzione, non c’è nulla di particolarmente esaltante da raccontare.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Mary

    26 Novembre @ 01.01

    signora Guarnieri,ha mai provato a prendere del buon bicarbonato per la sua acidità di stomaco?...d'accordo che ha fatto un corso per diventare sindaco,ma che cosa le fa pensare che se anche Ubaldi l'avesse presentata caldeggiandone l'elezione,sarebbe stata votata dalla maggioranza e avrebbe vinto? pare che Peri fosse comunque già piu'avanti come consensi di lei.e non è che la presunzione voglia dire buon senso e capacità.bisognerebbe scendere dal pero qualche volta ed anche presentare idee e progetti concreti,non solo criticare.tuttavia stavolta diamo a Cesare quel che è di Cesare per farla finalmente contenta.....

    Rispondi

  • Nadia

    24 Novembre @ 16.24

    Da sempre sono favorevole all'apertura delle famose case di tolleranza, dove chi si vuole prostituire ha il diritto di farlo, è inutile far finta di non vedere cosa succede nelle nostre città. L'ipocrisia serve solo a coprire apparentemente ciò che forse si tollera ma non piace agli altri. Apertura di case di tolleranza e grosse pene per chi si prostituisce fuori da esse o induce alla prostituzione . Per chi si approfitta di un minore ERGASTOLOOOOOO!!!!!!!

    Rispondi

  • kratos

    21 Novembre @ 19.44

    Pensano a trovare lavoro alle prostitute e se ne infischiano di aiutare a trovare lavoro ai disoccupati!!!

    Rispondi

  • Manna

    21 Novembre @ 10.09

    scusate ,i vigili o forze dell'ordine non hanno bisogna di autorizzazione giudiziare per entrare nelle case di privata ?

    Rispondi

  • fran

    20 Novembre @ 22.57

    Sì ma anche detto che sta aiutando(il comune)ad aprire una panetteria ad una di queste,poi un salone di parrucchiera ad un altra!!!poi i nostri pensionati vanno al Duc a chiedere aiuti per sopravivvere e dicono che non vi sono soldi!per magnacci,prostitute,zingari,ladri,rifugiati politici che bivaccano nelle biblioteche,drogati e chi ne ha più ne metta,i soldi si trovano!Se aspetti che ti voto un altra volta stia fresco Mr.Vignali!!che vergogna!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

Intervista

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

2commenti

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Piene, la situazione migliora. In serata riapre il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

parmense

Piene, la situazione migliora. In serata riapre il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

1commento

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Continuano le segnalazioni di black-out

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

1commento

piena

Viarolo, auto in balia delle acque. Escluse persone all'interno

incidente

17enne investito sulla tangenziale a Sanguigna: è in Rianimazione

1commento

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

3commenti

copermio

Salvataggio in gommone di tre persone e un cane bloccati in un capannone Video

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

piena

Il sindaco di Sorbolo: "I cittadini non si mettano in pericolo: via dagli argini" Video

IL CASO

Via Cavour, 17enne aggredito e rapinato dal «branco»

7commenti

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

28commenti

Salsomaggiore

Maltempo, auto imprigionata con a bordo tre bimbi

TRASPORTI

Tep, revocato lo sciopero del 14 dicembre

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

PARMA

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno  

1commento

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

4commenti

Sport USA

NBA, altro infortunio per Gallinari

SOCIETA'

social

Esondazioni e black-out: è derby di solidarietà tra Parma e Reggio

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS