Sappe

Via Burla unico carcere con italiani in maggioranza in Emilia-Romagna

Carcere di via Burla

Carcere di via Burla

Ricevi gratis le news
5

Le condizioni nelle carceri dell’Emilia-Romagna sono molto migliorate grazie alla norme deflattive del sovraffollamento messe in campo dai diversi Governi dopo la sentenza di condanna all’Italia della corte di Strasburgo, ma il «problemi restano ancora tanti». A fare il punto è stato il segretario aggiunto del sindacato di polizia penitenziaria, Sappe, Giovanni Battista Durante, durante una visita al carcere di Bologna.
In regione ci sono 2. 847 detenuti, contro i 4.300-4.400 di circa tre anni. A Bologna ci sono 705 detenuti mentre prima ne avevano circa 1.200. Resta una netta maggioranza di stranieri (371 contro 334 italiani), come a Modena (220 contro 147). L'unico istituto che in regione registra più italiani è Parma, ma perché si tratta di un carcere con detenuti in regime di alta sicurezza e, in questo ambito, al 41 bis, che di solito interessano reati, come quelli di criminalità organizzata, commessi per lo più da italiani.
Ma per Durante permangono difficoltà gestionali e organizzative, dovute alla carenza di organico, mezzi e risorse. I mezzi per le traduzioni per esempio «spesso non funzionano e non ci sono risorse per fare manutenzione». E per i poliziotti penitenziari «sono cinque anni che non c'è incremento contrattuale».
Tra i temi sul campo il passaggio dagli Opg alle Rems. "Sicuramente potrebbe migliorare dal punto di vista dell’assistenza, ma bisogna valutare l’impatto sulle condizioni di sicurezza dei detenuti, in particolare in eventi critici. Gesti di autolesionismo sono difficili da controllare se non c'è una vigilanza costante, e mentre la polizia penitenziaria ha l'obbligo di farla anche di notte, questo obbligo i medici non ce l’hanno».
Resta infine il problema di personale e risorse: a Bologna sarebbero previsti 558 tra agenti e funzionari, ne sono assegnati 509, di cui 97 distaccati ad altri servizi. Ma il Sappe lamenta soprattutto uno scorretto uso delle risorse: «per affittare la sede del Provveditorato e degli uffici Uepe in regione si spendono 460.000 euro all’anno. Da oltre venti anni. Si potevano costruire e ristrutturare sedi qui nel carcere».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Biffo

    15 Maggio @ 19.54

    Ma come sono contento, non vedo l'ora di entrarci, se riesco, telefono alla Direzione, per prenotare una cella!

    Rispondi

  • Vercingetorige

    15 Maggio @ 19.18

    SENTIRE LA POLIZIA PENITENZIARIA che esulta perchè i criminali vengono lasciati in libertà , ci conforta proprio !

    Rispondi

  • Vercingetorige

    15 Maggio @ 17.47

    CERTO , GLI ALTRI SONO TUTTI PER STRADA ! La Polizia Penitenziaria è contenta ? Siamo a cavallo ! Questo per tornare a quel che si diceva ieri : c' è il rischio che la gente si metta a sparare , visto che , chi deve tutelarla , non lo fa.

    Rispondi

  • Michele E

    15 Maggio @ 17.47

    Se per avere questo invidiabile record c'è da beccarsi i mafiosi (con tanto di parenti e amici a bazzicare nei dintorni) meglio averlo pieno di extracomunitari!!

    Rispondi

    • filippo

      15 Maggio @ 22.13

      invece se fossero espulsi forse sarebbe meglio,ma lì si toccano gli interessi del partito..

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La fotogallery del concerto della Mannoia

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

L'INTERVISTA

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Piene record, perché e come è succeso

ALLUVIONE

Piene record, perché e come è succeso

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

MORI' 31 ANNI FA

Mora: perchè Parma non capì il suo talento?

CONCERTO

Fiorella Mannoia grandiosa al Teatro Regio

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

CAPODANNO

Fedez verso la Piazza

SERIE B

Parma in crescita: lo dicono i numeri

NOCETO

Addio a nonna «Centina»

Corcagnano

Veglia di preghiera per la 15enne in Rianimazione

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Ancora 5.000 senza corrente elettrica

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

2commenti

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Venti nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

COPPA ITALIA

L'Inter spezza le reni al Pordenone (ai rigori)

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

5commenti

SOCIETA'

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS