-0°

12°

Parma

I ladri non risparmiano nemmeno Padre Lino: rubate le offerte al cimitero

I ladri non risparmiano nemmeno Padre Lino: rubate le offerte al cimitero
Ricevi gratis le news
12

Alla cronaca quotidiana dei furti ci stiamo abituando. Ma l'ultimo è di quelli destinati a colpire e indignare la città più ancora di altri. I ladri, infatti, questa volta hanno preso di mira Padre Lino, e precisamente la statua al cimitero della Villetta (la più visitata dai parmigiani) , rubando le offerte, o perlomeno tentando di farlo.

Non è il primo furto che avviene in un cimitero (ricorderete pochi giorni fa l'episodio della Croce trafugata a Marore). Ma questo ha davvero una sapore ancora più amaro. Viene da pensare al giorno dei funerali di padre Lino, quando i detenuti (che lui visitava e sosteneva quotidianamente) vollero partecipare alle esequie: tutti uscirono dal carcere, e tutti vi rientrarono regolarmente senza  cercare di approfittare di quella temporanea libertà.

Altri tempi, verrebbe da dire, perfino per i delinquenti.

Altri particolari sul furto alla Villetta sulla Gazzetta di Parma oggi in edicola

COMUNICATO DELLA LEGA - Il Consigliere Regionale della Lega Nord, Roberto Corradi, esprime la propria indignazione per il furto sacrilego ai danni della “Cassette delle offerte di Padre Lino”, commesso nel Cimitero di Parma.
Per il Consigliere leghista: “Sembra veramente che al peggio non vi sia mai fine.  Arrivare a rubare le offerte consegnate dai parmigiani presso la tomba che raccoglie le spoglie mortali del più amato francescano di Parma, destinate ai poveri a cui lo stesso frate ha dedicato la sua esistenza, è un atto vile che offende tutti (cattolici e laici).
Siamo ormai tristemente abituati a registrare episodi di quotidiana inciviltà, ma credo che quanto avvenuto al Cimitero di Parma sia tra i peggiori, perché al furto ed allo sfregio sacrilego unisce l’offesa alla memoria del “Santo dei poveri” che tanto ha dato ai bisognosi della nostra Città.
Invito tutti i parmigiani a reagire al gesto criminale, portando un’offerta ai frati dell’Annunziata, a dimostrazione che la generosità della brava gente di Parma vale molto di più delle scelleratezze di qualche balordo. 
 Io farò la mia parte già da domani”.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Il Feroce Saladino

    25 Novembre @ 22.21

    io non so se a srubacchiare i soldi delle offerte sia stato uno sciocco oppure un disgraziato verso cui, penso, un padre Lino avrebbe manifestato afflizione e non indignazione. so, però, che il politico Corradi non avrà difficoltà ad elargire offerte, con gli oltre diecimila euro mensili che guadagna per andare in Consiglio Regionale. Tutto è politica, anche quella che il suo partito al governo non fa per una corretta ripartizione delle ricchezze nel nostro paese.

    Rispondi

  • Francesco

    25 Novembre @ 18.57

    Andate ad informarvi dal Personale di qualsiasi Supermercato di Parma , e vi diranno cose che, a me, sembrano incredibili. I furti sono continui ed innumerevoli. Verrebbe da pensare che i ladri siano i soliti giovani teppisti tossicomani, o extracomunitari, ed , invece , non è così. A rubare sono moltissime persone parmigianissime di mezza età, e, talvolta, anziane , che , poi, hanno addirittura la faccia tosta di mostrarsi indignate per i sospetti su di loro quando vengono sorprese, e, talora , reagiscono addirittura con insulti ed atti di violenza contro il Personale che li ferma. Pensate , per esempio, che c' è chi apre scatole di cioccolatini , ne mangia un paio, poi rimette a posto la scatola. Controllate l' integrità delle confezioni, prima di comprare , non solo cioccolatini. La "Gazzetta" , l' estate scorsa, ha pubblicato il caso di un pensionato parmigiano in vacanza in Liguria , che, sorpreso a rubare frutta e verdura, ha insultato ed aggredito il Personale del negozio e i Carabinieri. Non mi andate a tirar fuori che le pensioni sono misere ed il poveretto era spinto dalla miseria e dalla fame ! Un uomo disperato per la povertà non va in villeggiatura in Liguria e non aggredisce Ortolani e Carabinieri ! Allo stesso modo io credo che i ladri, o le ladre, della "Villetta", non siano i soliti extracomunitari. Credo anche che il problema dei furti alla "Villetta" duri da decenni , ma nessuno ne parla, quando meriterebbero un poco di specifica attenzione. Adesso se n' è parlato perché il furto è avvenuto sulla tomba di Padre Lino , ma ci sono anche tutti gli altri, e sono tanti. Nella sua bella poesia "A levella" Totò riferiva di un dialogo, in un Cimitero, tra i fantasmi di due defunti , un nobile e uno spazzino, che si concludeva con il monito dello spazzino, il quale diceva al nobile che si è tutti uguali di fronte alla morte. Ma , forse, anche tra i morti, c' è qualcuno più morto degli altri.....

    Rispondi

  • mary

    25 Novembre @ 16.26

    Per Mary .... io penso che non sia stato un operaio in cassa integrazione, anche perchè uno che ha sempre lavorato si tira su le maniche e con tanta dignità cerca un lavoro pur umile ma lo cerca e si adatta ... e certamente non va a rubare ... quindi secondo me purtroppo e dico purtroppo quei soldi sono serviti ad altro

    Rispondi

  • Marco

    25 Novembre @ 13.50

    Vedi Mary, non è affatto scontato che sia la fame, anzi...sicura che non sia invece la droga o il videopoker o un cellulare nuovo? Io no.

    Rispondi

  • Ci

    25 Novembre @ 12.24

    Per la fame c'è la mensa, del Padre Lino.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Vasco Rossi nel 2018 sarà a giugno negli stadi

musica

Vasco Rossi torna negli stadi: appuntamento a giugno 2018

1commento

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero

IL DISCO

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero Video

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per tour estivo

musica

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per il tour estivo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

CHICHIBIO

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

di Chichibio

Lealtrenotizie

Incidente Corcagnano

Incidente

Pedone investito a Corcagnano sulla Massese: ragazza in gravi condizioni

protezione civile

L'Enza fa paura: il ponte di Sorbolo resterà chiuso fino a domani (Paura a Vignale: il video)

4commenti

autostrada

Auto si capovolge in A1 a Campegine: conducente illeso Foto

ordinanze

Ghiaccio, maltempo e zone in Appennino senza luce: ecco le scuole che resteranno chiuse

squadra mobile

Vicofertile, quattro kg di droga in casa del pusher "impenitente" Video

2commenti

legambiente

La Brescia-Parma tra le peggiori linee ferroviarie d'Italia con la Circumvesuviana e l'Agrigento-Palermo

1commento

ieri sera

Lupo investito da un'auto in via Emilio Lepido

26commenti

San Prospero

«La Vela» in stato di abbandono

4commenti

GAZZAFUN

Dagli ex alle coppe vinte: 10 quiz per sapere tutto del Parma

SENZATETTO

Il Natale lontano di chi vive sotto i ponti

1commento

tg parma

Guerra: "Per Fedez nessuna location bocciata. In settimana l'annuncio"

FORNOVO

Polemiche sull'albero di Natale

1commento

SALSO

Ancora furti: due case messe a soqquadro

1commento

sos animali

Sospetto avvelenamento di un cane in Cittadella

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Rimpatriata

Caro, vecchio quartiere Marchi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Berlusconi ritorna: non farà da spettatore

di Stefano Pileri

L'ESPERTO

Naspi cumulabile con altri redditi? Sì, ma solo in determinati casi

ITALIA/MONDO

sondrio

Passanti travolti al mercatino di Natale: "Ne dovevo uccidere di più"

birmania

Metodici stupri dell'esercito sulle donne Rohingya: l'indagine dell'Ap Le foto-simbolo

1commento

SPORT

Basket

Pugno all'avversaria: cestista squalificata per tre mesi

calcio

Ottavi Champions: Juve con il Tottenham, Roma con lo Shakhtar. L'Europa League

SOCIETA'

cultura

L’Arabia Saudita riaprirà i cinema dal prossimo anno, dopo oltre 35 anni

emendamenti

Manovra: salta la stretta sull'uso dei cellulari in auto

MOTORI

Auto-moto-pedoni

Guidare su neve e ghiaccio: le 10 regole

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS