-3°

Parma

I tifosi lasciano il Tardini "scortati"

I tifosi lasciano il Tardini "scortati"
Ricevi gratis le news
27

I tifosi del Napoli sono arrivati a Parma fin dalle 5 di questa mattina (i primi 400 con un treno speciale). C'era qualche timore per il notevole afflusso di tifosi, ma nel pomeriggio la situazione è apparsa tutto sommato tranquilla. Le forze dell'ordine hanno controllato il notevole movimento di gruppi di tifosi anche al casello dell'A1 e in stazione, dove un altro convoglio è arrivato attorno alle 13.

E subito dopo la partita è iniziato il deflusso dei numerosissimi tifosi ospiti. Aver dominato per tutta la partita portando a casa un "solo" un pareggio ai tifosi non fa certo piacere e i cori lo hanno sottolineato, ma per il momento niente più di questo. Fino alle 17,30 non si segnalano particolari problemi di ordine pubblico. Il grosso dei tifosi napoletani ha già lasciato l'area del Tardini, dove ingente è lo spiegamento di agenti, anche perché i treni per il Sud partono poco dopo le 17,30.

LA CRONACA DI IERI
L'INVASIONE DEI NAPOLETANI: CITTA' BLINDATA. Parma-Napoli nasce con qualche apprensione, per quanto riguarda la situazione dell'ordine pubblico. Ieri in questura nessuno voleva sentir parlare di città blindata, ma è fuori di dubbio che l'allerta sia alta.
Da una parte, ci sarà la calata dei 2.200 tifosi partenopei che saranno sistemati nella curva ospite, con il dissequestro della fetta di curva che sarà utilizzata come zona cuscinetto. Ma le preoccupazioni riguardano il ventilato arrivo a Parma anche di numerosi tifosi senza biglietto, secondo quanto circola nel tam tam dei siti che ospitano le voci dei tifosi campani.

E qui, come si legge anche in alcuni commenti sul nostro sito, viene da chiedersi come funziona l'organizzazione che dovrebbe sovrintendere agli spostamenti delle varie tifoserie. Al di là di come sarà gestita oggi a Parma la situazione dell'ordine pubblico, sembra infatti ripetersi (speriamo non negli esiti finali) la stessa situazione di Parma-Inter di due anni fa. Ed è strano che a suo tempo sia stata penalizzata da un divieto senza senso la tifoseria crociata nella trasferta di Empoli (dove c'è un gemellaggio con Parma !), mentre non c'è mai nessun intervento preventivo di fronte a tifoserie di città più grandi, e talvolta "vivaci", come ricorderanno soprattutto gli abitanti di via Verdi.

Naturalmente non si deve generalizzare: la tifoseria del Napoli è anche simpaticamente pittoresca, e sicuramente intorno al Tardini oggi ci si potrà anche divertire, a tendere l'orecchio alle immancabili battute dei supporters ospiti. Ma di sicuro, nella gestione delle trasferte calcistiche, c' è ancora parecchio da lavorare: e il rischio è quello di scaricare tutto sulle forze dell'ordine di Parma.

Ovviamente, in occasione della partita, intorno allo stadio scatterà la consueta isola pedonale, che oggi potrebbe anche essere più prolungata, proprio in relazione alle esigenze di ordine pubblico. L'ovvio consiglio è quello di aggirare la zona stadio, per chi non deve assistere alla partita o non ha altre esigenze.

LA SOLITA ISOLA, PIU' PRESIDIATA ANCORA. I divieti di entrare nella "zona rossa" attorno allo stadio Tardini scattano alle 13 e aumenta il personale impegnato nei presidi. I vigili urbani nelle strade limitrofe allo stadio saranno 30, anziché 24-25 come nelle altre domeniche, oltre alla presenza delle forze di polizia e i carabinieri. I presidi sull'isola attorno al Tardini non saranno allentati nemmeno durante la partita.

Tutti i particolari sulla Gazzetta di Parma oggi in edicola

Tifosi parmigiani perplessi: "E a noi hanno vietato Empoli..."

LA CURVA DISSEQUESTRATA (27-11) - Cresce l'attesa per Parma-Na­poli. E aumentano i timori di un'invasione di tifosi partenopei senza biglietto. I 2.200 ticket per gli ospiti in curva sud sono an­dati esauriti nella giornata di giovedì. Non ne saranno venduti altri per quel settore, anche se ieri la procura, su richiesta del Parma calcio, ha dissequestrato la zona cuscinetto tra il settore già esaurito e la porzione di cur­va «sigillata» dopo la morte, il 23 maggio scorso, del tifoso vicen­tino Eugenio Bortolon.

Un'area di alcune centinaia di posti che però non sarà occupata da tifosi, «ma avrà come precisa un comunicato della società cal­cistica quale unica funzione, per la sfida con il Napoli, quella di migliorare la sicurezza per gli ospiti che hanno già acquistato il biglietto nel settore di loro com­petenza ». Una zona, dunque, con funzione di cuscinetto tra le due tifoserie, che oggi gli addetti della società provvederanno a li­berare dalle barriere che ne sbar­ravano l'accesso.

(foto d'archivio)
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Mike

    29 Novembre @ 19.04

    spero che questa volta i media non si lascieranno andare ai soliti complimenti verso l'operato delle forze dell'ordine .....i napoletani sono stati liberi di girare indisturbati prima e dopo la partita , l'antistadio ne era pieno idem davanti alla curva nord e mescolati in tutti i settori dello stadio ai tifosi locali ( succede solo a Parma ) .....se tutto e' filato liscio lo si deve al senso civico delle due tifoserie ...quindi bravi parmigiani e bravi napoletani , gli sfotto' ci stanno eccome ...danno alla partita di pallone quell'arlia che la rende elettrizzante e divertente.......ma voto 0 al solito scandaloso servizio d'ordine . . . . . immaginate cosa succederebbe se facessero passare i napoletani davanti alle curve di Atalanta , Brescia , Roma , Fiorentina ecc. ???

    Rispondi

    • alessio

      30 Novembre @ 14.16

      Tifoso del Napoli e NAPOLETANO ieri ero al tardini e vi dico che la tifoseria partenopea si è comportata bene anzi benissimo nonostante le paura da parte dei parmiggiani che i supporters azzuri potessero oltraggiare il gioiellino di cristallo che è la città di Parma. A parte l'umorismo vi dico che a differenza di quanto si dice oggi all'uscita dello stadio Tardini e durante la partita siamo stati ripetutamente offesi e aggrediti specie a fine gara, insultato le ragazze con dei gesti indecorosi e abbiamo ricevuto di tutto compreso sputi ,ci hanno detto di ritornare nella merda di Napoli e ci hanno detto che ovviamente siamo la rovina d'Italia.Ma a parte questo che è ovvio e scontato da parte di una mentalità provinciale perchè questo è provinciale e limitato è andato tutto bene anche noi abbiamo riso e scherzato con i parmensi e ribadisco come sempre di essere Napoletano di avere storia e cultura da Grandi e mi diverto quando sento le offese perchè so che è pura invidia,noi siamo Napoletani nel bene e nel male ........e ci teniamo anche questo .....Forza Napoli sempre comunque e dovunque.....

      Rispondi

  • Mario

    29 Novembre @ 17.29

    E' UNA VERGOGNA L'AVER ACCONSENTITO L'ARRIVO DEI TIFOSI NAPOLETANI. POI SI VIETA AI PARMIGIANI LA TRASFERTA A EMPOLI. NON CI SI RICORDA PIU' QUELLO CHE E' SUCCESSO POCHI ANNI FA? FACCIO FATICA A CAPIRE.....

    Rispondi

  • jimmy

    29 Novembre @ 14.22

    Commenti e risposte all'insegna dell'ipocrisia e del politically correct. I tifosi napoletani hanno la reputazione che si meritano. Se non piace, si adoperino per cambiarla.

    Rispondi

  • riccardo

    29 Novembre @ 13.32

    La preoccupazione che arrivino tifosi senza biglietto è legittima....basta leggere sul forum del Napoli il topic "BIGLIETTI PARMA-NAPOLI" per farsi un'idea: http://www.sscnapoli.it/forumzone/default.aspx?g=posts&m=997731

    Rispondi

  • giuseppe

    29 Novembre @ 13.01

    Sono di Napoli e vivo a Parma; non esiste nulla che mi interessi meno del calcio................per me dovrebbero andare tutti A LAVORARE...............come faccio io da 40 anni !!!!! La domanda che mi pingo, al di là dei soliti discorsi tritri e ritriti, è la seguente : MA I COSTI DI TUTTO QUESTO, DI CHI SONO ?????????? Perchè io che, ripeto, me ne frego altamente del cacio,devo contribuire a quella che reputo una fiera del cattivo gusto????? Dovrebbero essere le società calcistiche ( ben piene di quattrini ) a sobbarcarsi dei costi relativi alle loro manifestazioni . Ai cari paesani che vengono qui a seguire la loro squadra del cuore: Ma vi conviene venire qui a spendere quattrini in una città che ha ( a torto) paura di voi? Non sarebbe più bello andare , con tutta la famiglia, a Ravello....................?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

NT

LE IENE

Nadia Toffa si commuove in tv: "Mi ha stupito l'affetto della gente" Video

Rimettiti alla guida: fai subito i nostri quiz

GAZZAFUN

Rimettiti alla guida: fai subito i nostri quiz

La top 7 delle bellezze da cinepanettone: Belen Rodriguez

L'INDISCRETO

La top 7 delle bellezze da cinepanettone

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La grande sfida degli anolini

GUSTO

Gara degli anolini: trionfa la Rosetta La classifica

di Chichibìo

9commenti

Lealtrenotizie

“A Parma 18 milioni di euro per i progetti del Bando Periferie”

COMUNE

A Parma 18 milioni di euro per riqualificare le periferie. Ecco i sei progetti

La firma a Roma con Gentiloni. Soddisfatti il sindaco Pizzarotti e l'assessore Alinovi

PARMENSE

Un caso di meningite a Fidenza: si tratta di un professore dell'Itis Berenini

Il 60enne ha contratto una forma non contagiosa della malattia: non è prevista quindi una profilassi a scuola

FIDENZA

Incendio in una casa a Siccomonte Foto

Diverse squadre dei vigili del fuoco sono intervenute nella frazione di Fidenza

REGIONE

Cassa di espansione del Baganza e Colorno: 55 milioni di euro per il Parmense

Intesa fra Regione e ministero dell'Ambiente

PARMA

Sorpreso su un'auto rubata, fa cadere un carabiniere e tenta la fuga: arrestato 41enne

A casa del pregiudicato albanese c'erano arnesi da scasso, profumi e cosmetici, probabilmente rubati

PARMA

I ladri fuggono a mani vuote: l'appartamento è già stato svaligiato 40 giorni fa

In via Orzi, una coppia sorprende un ladro in camera e lo fa fuggire

1commento

MEZZANI

Magazziniere rubava cosmetici in ditta: arrestato 28enne

Il giovane è stato condannato a un anno e sei mesi, con pena sospesa

BRESCELLO

Si schianta al limite del coma etilico: denuncia e multa da 10mila euro per un 50enne parmense

L'uomo aveva un tasso alcolico di 5 volte superiore il limite consentito: per lui, addio a patente e auto

TG PARMA

Urta un ciclista e se ne va: caccia all'auto pirata Video

BASSA

Alluvione, 5 giorni dopo: Colorno e Lentigione viste dal cielo Foto

Foto aeree di Fabrizio Perotti (Obiettivo Volare)

VOLANTI

Chiede a un'anziana di custodire i suoi gioielli e la deruba

Una giovane, di corporatura robusta e con un trucco vistoso, è riuscita a entrare nell'appartamento di un'anziana in via Emilia est

parmacotto

Bimbi, tutti a "scuola di cotto" Fotogallery

IL CASO

Invalida al 100%, con la pensione minima, si trova una retta Asp di 650 euro

1commento

RIQUALIFICAZIONE

Ex Star, tra passato e futuro: il progetto del giovane architetto Nicola Riccò

L'idea in una tesi di laurea

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

Tradizioni

I «castradòr» e il Natale nelle stalle

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

STATI UNITI

Treno deraglia e finisce sulla superstrada: almeno sei morti

BOLOGNA

Imola: 15enne muore dopo l'allenamento di calcio

SPORT

Serie B

Il Parma alla ricerca del gol perduto

CALCIO

Milan in ritiro fino a data da definirsi

SOCIETA'

Libano

L'assassino della diplomatica inglese è un autista di Uber

RICERCA

Matrimonio: per calabresi e siciliani è per sempre

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5

1commento