Parma

L'idea di Baldi: "Parma, Reggio e Modena lavorino come un'unica città"

Ricevi gratis le news
9

Parma, Reggio Emilia e Modena dovrebbero lavorare a più stretto contatto, ragionando come se fossero un'unica metropoli, per progetti comuni di viabilità e cultura. Magari realizzando un'unica Università dell'Emilia.
È questa la proposta di Carlo Baldi, fondatore del movimento politico «Laboratorio per Reggio». In un intervento sul Carlino Reggio, Baldi dà una serie di suggerimenti ai suoi concittadini su come risistemare gli uffici comunali e le istituzioni culturali di Reggio.
Poi amplia la discussione e propone che Parma, Reggio e Modena, «con oltre 1,8 milioni di abitanti e distanti pochi chilometri l'una dall'altra», ragionino come una realtà unica, sul piano urbanistico e generale. L'area potrebbe «diventare un polo alternativo alle maggiori città italiane». Come? Secondo Baldi, ragionando insieme sulle infrastrutture legate alla stazione Mediopadana della Tav (con i necessari collegamenti per Parma e Modena), creando una sorta di "metropolitana" fra le città. Baldi propone anche di ragionare sull'ipotesi di unire le rispettive Università. «Sono idee e progetti che richiedono una classe politica attenta, illuminata e determinata», conclude il politico reggiano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Stefano

    10 Dicembre @ 10.23

    Vorrrei chiedere a federico come si fa a parlare di infrastrutture facendo sistema quando c'è un governo centrale a bologna che dal dopoguerra a oggi ha dato a Parma solo delle bricioline frenando in modo significativo anche lo sviluppo del mia città: se avere infrastrutture in comune significa spostare tutto a Reggio e Modena allora lasciamo stare. Spero, Federico, che tu ricorda come quei sovietici ci abbiano rubato la fermata dell'alta velocità (poi a Parma c'è della gente che vota ancora per Errani e Prodi, ma vergognatevi!), spero che tu ti ricorda come Reggio Emilia voleva farsi un suo aereoporto con soldi pubblici quando Parma ha fatto il proprio grazia alla sua forza imprenditoriale locale non vedendo dalla regione niente e gli esempi sono lunghissimi. C'è da fidarsi di questa gente? C'è da fidarsi di questo sistema bolognacentrico che non ci fa vedere un euro? No. Io sono d'accordo nel fare sistema, ma sistema facciamolo con Cremona, Mantova, Piacenza, Massa Carrara e La Spezia dove Parma può avere un ruolo centrale e di coordinamento in un'area logisticamente importantissima e ricca di cultura e di potenzialità economiche. Per cui, caro Federico, non si va fuori tema quando si parla di Luenzia. Parmigiani, amici, concittadini, non siamo tanti, siamo tutti a volerlo: per cui dobbiamo proclamare l'indipendenza di questa Regione, la Lunezia, con Parma capoluogo Io sono un luneense. W la Lunezia, viva Parma Capitale.

    Rispondi

  • federico

    10 Dicembre @ 09.12

    Alcuni commenti, cara Gazzette, sarebbero da etichettare con un voto ( 4) e il commento" sei andato fuori tema". quindi non rispondo e li tralascio. Si parla di infrastrutture è meno male che qualcuno avveduto c'è ( sempre a Reggio però ) e comincia a parlare di Emilia come metropoli. E' un buon inizio questo, 3 realtà che raggruppano 1, 8 milioni di abitanti devo per fora imparare a fare sistema , almeno sula mobilità sui servizi e sulle infrastrutture. Se poi fossimo molto molto bravi penseremmo anche più in grande ( io unirei anche Bologna). Altro che la metro per andare in centro a fare le vache caro Elvio!!!!

    Rispondi

  • ilfratello

    09 Dicembre @ 17.49

    Benvenuti in Lunezia! Altro che unirsi con Modena! Poi chi vede la via Franchigena come una strada per soli Pellegrini e prona per rimanere ancorati alla via Emilia quale unica fonte di sviluppo vuol dire che non conosce né la storia né le potenzialità geostrategiche di uno sviluppo su assi alternativi. Facciamo otto corsie sull'autosole e dodici sulla via emilia oppure cerchiamo un'altro sviluppo più adatto alle nostre terre? Che i nostri amministratori si scantino un po' ed inizino a parlare seriamente di Emilialunense, bene gli accordi recenti ma non bastano le firme, occorre un azione politica come aveva tentato di fare (timidamente) anche Ubaldi in passato.

    Rispondi

  • mattia

    09 Dicembre @ 15.00

    Bravo Stefano! Siamo stanchi di tenere a galla con le nostre aziende ed il nostro denaro una Regione che ci restiruisce le briciole, è ora di dare il via una volta per tutte al progetto della nuova Regione Lunezia. Andare con Reggio e Modena sarebbe come chiedere di sviluppare ulteriormente il Nord Est con l'aiuto della Calabria, con tutto il rispetto per...

    Rispondi

  • Marco

    09 Dicembre @ 14.47

    La cosa potrebbe avere un senso, certo che Modena è troppo vicina a Bologna perchè sia realistico pensare che possa utilizzare più che tanto le infrastrutture di Parma (e anche la stazione ferroviaria di Reggio); ma un collegamento veloce RE-PR che abbia come capolinee l'aeroporto di quest'ultima e le 3-4 stazioni ferroviarie principali, incluso la fermata TAV di Reggio sarebbe un trionfo dell'intelligenza sul campanilismo. Quanto all'università lasciamo perdere, troppe cadreghe duplicate da sopprimere.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

Intervista

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

2commenti

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Piene,la situazione migliora. In serata riapre il ponte di Sorbolo

parmense

Piene, la situazione migliora. In serata riapre il ponte di Sorbolo

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2

Sommerso anche il cortile della Reggia

1commento

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

piena

Viarolo, auto in balia delle acque. Escluse persone all'interno

incidente

17enne investito sulla tangenziale a Sanguigna: è in Rianimazione

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

3commenti

maltempo

Emergenza elettricità: 8mila utenze isolate nel parmense

1commento

copermio

Salvataggio in gommone di tre persone e un cane bloccati in un capannone Video

piena

Il sindaco di Sorbolo: "I cittadini non si mettano in pericolo: via dagli argini" Video

IL CASO

Via Cavour, 17enne aggredito e rapinato dal «branco»

6commenti

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

26commenti

Salsomaggiore

Maltempo, auto imprigionata con a bordo tre bimbi

TRASPORTI

Tep, revocato lo sciopero del 14 dicembre

AVEVA 46 ANNI

Fidenza, stazione più triste senza Luca, il suo giornalaio

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

PARMA

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno  

1commento

ITALIA/MONDO

austria

Esplosione impianto di gas: interrotto il flusso tra Russia e Italia. Calenda: "Oggi stato d'emergenza"

sudafrica

Rissa in carcere, ferito Pistorius

SPORT

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

4commenti

Sport USA

NBA, altro infortunio per Gallinari

SOCIETA'

fidenza

Coduro, 25 mici a rischio sfratto

Ministero

Farmaci più cari di notte: raddoppia il supplemento

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS