16°

30°

gdf

12 evasori totali nei primi 5 mesi

12 evasori totali nei primi 5 mesi
Ricevi gratis le news
0

Le Fiamme Gialle di Parma, in una cerimonia nella caserma "Generale Sante Laria”, sede del Comando Provinciale, del Nucleo Polizia Tributaria e della Compagnia di Parma, di Via Torelli, hanno celebrato il 241° Anniversario della Fondazione del Corpo. Alla presenza del Comandante Provinciale, Colonnello t.ST Salvatore Russo, di una rappresentanza di militari dipendenti alla sede e di appartenenti all’Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia - sede di Parma, è stata data lettura del messaggio del Presidente della Repubblica e dell’“ordine del giorno” del Comandante Generale del Corpo.
L’evento commemorativo è stato preceduto, nella prima mattinata, dalla deposizione, unitamente alla Sezione Associazione Finanzieri in Congedo, di una corona di alloro al monumento dei caduti del Corpo presso il cimitero della “Villetta” che ricorda i Finanzieri morti durante le guerre. Nel corso della giornata il Prefetto ha fatto visita al Comando Provinciale ed ha incontrato una rappresentanza del personale a cui ha formulato gli auguri per la ricorrenza della Festa del Corpo ed il ringraziamento per il lavoro altamente professionale svolto. Successivamente, il Comandante Provinciale ha illustrato le linee guida che stanno informando l’attività operativa in corso su tutto il territorio di Parma e provincia e le attività future che, anche su indicazione del Prefetto, verranno svolte a concorso della tutela dell’ordine e sicurezza pubblica. Nei primi cinque mesi del 2015 (I numeri della Guardia di Finanza: GUARDA IL VIDEO DEL TG PARMA) il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Parma ha proseguito la propria azione, anche con proiezione ultranazionale, a tutela dell’economia legale e del corretto funzionamento delle regole di mercato, puntando a recuperare le risorse sottratte al bilancio dello Stato, dell’Unione Europea, delle Regioni e degli Enti Locali allo scopo di garantirne il corretto impiego per il benessere della collettività ed il sostentamento delle politiche di rilancio e sviluppo economico e sociale. I risultati di servizio conseguiti nel periodo in esame vengono riepilogati nelle seguenti macro-aree operative:

1. Contrasto all’evasione e all’economia sommersa
In tale ambito rientrano le attività di verifica e controllo nei diversi settori impositivi, le indagini nei confronti delle diverse categorie di contribuenti e dei fenomeni evasivi più diffusi e pericolosi. Sono state eseguite n. 35 verifiche fiscali e n. 50 controlli in materia di imposte dirette, IVA e IRAP che hanno permesso di constatare violazioni all’imposizione diretta per circa 11,6 milioni di euro, all’IVA per circa 3 milioni di euro. Inoltre n. 9 soggetti hanno aderito ai relativi verbali procedendo al versamento delle maggiori imposte constatate, senza ulteriori attività istruttorie dell’Agenzia delle Entrate, per un ammontare superiore a 2 milioni di euro. Sono stati scoperti n. 12 evasori totali e n. 4 evasori paratotali che hanno occultato al fisco oltre 8,5 milioni di euro.
Le persone denunciate per reati tributari sono state n. 48. Sul fronte della lotta al lavoro nero ed irregolare sono stati n. 32 i lavoratori non in regola e n. 14 le aziende o imprenditori scoperti ad utilizzare manodopera irregolare. Per quanto attiene alle attività sul regolare rilascio degli scontrini e delle ricevute fiscali, sono stati riscontrati n. 184 casi di violazione su n. 943 esercizi pubblici controllati in tutta la provincia di Parma: come noto, l’individuazione dei soggetti da controllare scaturisce da una preliminare analisi di rischio spesso supportata da segnalazioni dei cittadini al numero di pubblica utilità “117”.

2. Vigilanza sulla spesa pubblica
Comprende le attività svolte per la prevenzione e repressione delle truffe in danno dei finanziamenti nazionali, comunitari e a carico dei bilanci delle Regioni e degli Enti locali, ivi comprese quelle relative alla spesa sanitaria e alle prestazioni sociali agevolate, nonché le indagini nel settore della corruzione e degli altri reati contro la Pubblica Amministrazione e gli accertamenti in materia di danni erariali. Sono stati eseguiti n. 3 controlli in materia di “danni erariali” che hanno consentito di verbalizzare e quantificare in 9,2 milioni di euro il danno accertato. In materia di controlli all’erogazione di contributi pubblici quali incentivi alle imprese è stato eseguito un intervento che si è concluso con la denuncia di un soggetto e la constatazione di indebite percezione pari a oltre 2,8 milioni di euro. Nel settore della previdenza sociale sono stati eseguiti n. 3 interventi nei confronti di soggetti che avevano indebitamente percepito pensioni/assegni sociali per un importo totale di 33 mila euro. Sono stati eseguiti n. 16 interventi nei confronti di soggetti beneficiari di prestazioni sociali agevolate dei quali n. 15 sono risultati irregolari: ci si riferisce, in particolare, ai controlli delle certificazioni ISEE che vengono consegnate dai cittadini agli uffici pubblici per beneficiare di “esenzioni” o riduzioni nei pagamenti dei servizi.

3. Lotta al gioco illegale
In tale comparto, rivolto alla tutela del monopolio statale del gioco, i Reparti hanno sinora eseguito n. 7 interventi.

4. Aggressione agli interessi economico - patrimoniali della criminalità organizzata ed al riciclaggio
Questa macro-area comprende gli accertamenti patrimoniali antimafia, gli approfondimenti delle segnalazioni di operazioni sospette, i controlli e le ispezioni antiriciclaggio, i controlli sulla circolazione transfrontaliera di valuta, le investigazioni riguardanti i reati societari, fallimentari e finanziari. In materia valutaria sono state analizzate n. 26 segnalazioni per flussi finanziari sospetti, delle quali n. 2 si sono concluse con violazioni amministrative. Nel settore dei reati fallimentari sono state denunciate n. 55 persone.

5. Tutela dei diritti di proprietà e dei consumatori
Al fine di dare maggiore impulso all’attività di contrasto al fenomeno della vendita dei marchi contraffatti, ovvero recanti la falsa dizione di “made in Italy” e/o privi della marchiatura “CE” ed all’abusivismo commerciale la Guardia di Finanza, nel 2014, ha reso operativo il Sistema Informativo Anticontraffazione (S.I.A.C.) che da un lato permette ai miliari del Corpo di disporre di un utile strumento di analisi dei dati provenienti dalle attività di contrasto svolte e dall’atro garantisce un canale di dialogo aperto con le imprese detentrici dei marchi che, accreditandosi al sistema, possono fornire informazioni sui prodotti, utili in chiave operativa. L’attività operativa posta in essere ha consentito di sequestrare n. 4.874 prodotti, Kg. 506 di prodotti alimentari e segnalare alla competente Autorità Giudiziaria n. 4 persone.

6. Contrasto ai traffici illeciti
Ricomprende il contrasto agli altri traffici illeciti, fra cui quelli in materia di sostanze stupefacenti ed armi. Al fine di reprimere il traffico di sostanze stupefacenti sono stati eseguiti n. 21 interventi repressivi che hanno portato alla verbalizzazione di n. 31 soggetti di cui n. 8 tratti in arresto e n. 7 denunciati all’A.G. a piede libero. Sono stati sequestrati complessivamente 128 grammi di sostanze stupefacenti oltre ad un’autovettura.

7. Controllo economico del territorio
Il controllo economico del territorio è garantito dai Reparti del Corpo anche grazie alle richieste di intervento che giungono al numero di pubblica utilità “117”. Nei primi 5 mesi del corrente anno sono pervenute n. 224 chiamate e sono state impiegate n. 592 pattuglie sul territorio della città di Parma e della provincia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

il caso

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

astronomia

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

estate

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

INCHIESTA

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

Furti

Due assalti in dieci giorni alla scuola Sanvitale

TRA FEDE E ARTE

Viaggio inedito nel Duomo «invisibile»

Fidenza

Basket, Azzoni: «Saremo la Fulgor per Fidenza»

Il racconto dagli Usa

I parmigiani cacciatori di eclissi

Impresa

Greta, un bronzo che vale come un oro

Felegara

E' morta Gianna, la regina dei tortelli

Tragedia

Cade in montagna, muore l'urologo Poletti

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

7commenti

calcio

Il Parma supera i 7mila abbonamenti e "corteggia" Matri

1commento

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

12commenti

anteprima gazzetta

La "cattedrale segreta", alla scoperta del duomo

bellezze

Miss Italia: il popolo del web fa volare Anna Maria alle prefinali di Jesolo

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

incidente

Paurosa caduta in moto: 5 km di coda in A1 al bivio con l'A15 Traffico tempo reale

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

terrorismo

Attentato di Barcellona, ucciso il killer in fuga

terrorismo

Sventato attentato con Barbie-bomba su un volo per Abu Dhabi

SPORT

ciclismo

Impresa di Nibali alla Vuelta. Ora Froome è in rosso

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

SOCIETA'

TERRORISMO

Rischio terrorismo: inizia l'Italia delle barriere Gallery

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti