la polemica

Parma and stars & Piazza Duomo: 10 domande. A tutti

Parma and stars & Piazza Duomo: 10 domande. A tutti
Ricevi gratis le news
8

Dopo 48 ore intensissime, fra notizie, polemiche, comunicati, messaggi social, la querelle Parma and stars appare così farcita di fatti ed opinioni da chiedersi quanto se ne è davvero capito, da parte dei cittadini e se vogliamo anche da chi come noi sta cercando di raccontarla, tanto più nella frenesia del web. Anche perchè, nella vicenda dei concerti rinviati, annullati, spostati e in parte ripresi (questa è notizia di oggi) si mescolano situazioni pubbliche e di folla con questioni tecnico-burocratiche, senza parlare dell'aspetto politico.

Ecco allora 10 domande soprattutto "tecniche", senza altra intenzione che capire e far capire meglio, che giriamo a tutti coloro che vorranno rispondere, al di là del balletto delle responsabilità e delle polemiche.

1) Piazza Duomo era/è la soluzione migliore per una manifestazione simile? Al di là delle obiezioni da parte della Diocesi, legittime e legittimamente condivisibili o no, e data ovviamente per scontata la grande suggestione di una simile "scenografia" (chi scrive ha più volte ricordato con un video la splendida esibizione di Mia Martini), lo scenario antelamico è oggi logisticamente una buona scelta? Quanto incide sulle questioni di sicurezza di cui si è parlato e quanto i "pro" di un indubbio richiamo estetico annullano i "contro" di una indubbia menomazione allo sguardo dei turisti che durante il giorno venissero a Parma per ammirarne i monumenti e non un palco?

2) Guardando anche al futuro, e ricordando che le obiezioni non mancarono neppure per il Parco Ducale che ospitò Bob Dylan, sarà bene individuare fin d'ora - magari anche con pubblici incontri una volta passata la buriana - soluzioni definitive per il futuro? C'è chi ha proposto Piazza della Pace, anche per sottrarla ad altre e meno artistiche esibizioni, o chi ha suggerito il Tardini, anche per continuare ad avere nello stadio attraverso la musica appuntamenti di serie A che il calcio, purtroppo, per qualche anno non potrà offrire

3) Fra organizzatori, co-organizzatori, sponsor, componente tecnica, è possibile chiarire come deve essere la filiera delle decisioni? A iniziare appunto da quella logistica fino alla mancata comunicazione al pubblico di un no che era arrivato già nel pomeriggio?

4) E' vero (e se sì perchè) che come raccontano alcuni lettori sono stati venduti biglietti ancora dopo le 19? Ovvero quando il pollice verso la manifestazione era già stato esibito?

5) I soldi dei rimborsi agli spettatori su chi incideranno?

6) E quanto costerà il rimborso degli artisti che si sono visto annullati senza colpa le rispettive esibizioni? Ma soprattutto, anche qui, chi ne farà le spese (molti lettori hanno già chiesto se qualcosa graverà sulle casse pubbliche)?

7) La tempistica delle operazioni tecniche e dei relativi controlli della Commissione di vigilanza poteva/potrà essere anticipata di un giorno? Lo chiediamo da profani: ma in questo modo ci sarebbe eventualmente il tempo per rimediare a eventuali carenze riscontrate?

8) Se la manifestazione si appresta a tornare (a parte le date annullate e uno spostamento al Paganini) in Piazza Duomo, che garanzie abbiamo che i problemi di giovedì non si ripeteranno?

9) Nel comunicato di oggi si accenna nuovamente ai rimborsi attraverso le concessionarie online. Quando e come arriveranno i rimborsi per chi invece si era rivolto direttamente alla biglietteria di Piazza Duomo?

10) Al di là di qualunque dibattito sull'aspetto politico (che resta fuori da questo articolo), Parma esce dalla vicenda con una macchia di immagine anche ben oltre i confini della provincia - e non ne avevamo ulteriore bisogno... - e con la consapevolezza di un torto verso tre artisti importanti, ad iniziare ovviamente da Renzo Arbore. Qualcuno ha iniziato a pensare ad un appuntamento "riparatore" con un artista che appartiene alla storia dello spettacolo nazionale e che con Parma ha sempre avuto un rapporto molto intenso e positivo?

Come ripetiamo, qui ci siamo concentrati su aspetti tecnici che (da cronisti e da cittadini) ci sono fin qui apparsi poco chiari. Quanto al dibattito sulle responsabilità politiche, ovviamente questa è un'altra storia che seguiremo con la stessa attenzione

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • robred

    05 Luglio @ 14.56

    Aggiungerei: quale idea per dare il giusto contesto alle diverse tipologie di spettacolo? Quale idea per rassegne qualificanti la nostra città (come Perugia, Spoleto, Pistoia, Ferrara..) invece di pacchetti acquistati in blocco da qualche agenzia? Inoltre oggi alle 13 i residui di banchetti serali a base di patatine e bottigliette erano ancora a terra o sui sedili, alla faccia della raccolta "corretta" dei rifiuti, e da tempo nessuno si sogna di aggiustare i numerosi buchi nell'acciottolato della piazza, che numerosi turisti frequentano in ogni stagione.

    Rispondi

  • Giuseppe

    05 Luglio @ 12.04

    Mi sembra che la Redazione abbia, in modo corretto, pacato ma estremamente preciso, posto tutte le domande del caso e sul caso. Ne pongo alcune anch'io. Sono certo che le "istituzioni", sicuramente gli organi tecnici, sono sempre disponibili a dare le informazioni organizzative e legali preventive per le richieste delle autorizzazioni delle manifestazioni. Perché gli organizzatori e il Comune non l'hanno fatto, nei mesi scorsi, e ne hanno tenuto conto? Perché negli altri Comuni queste manifestazioni si tengono regolarmente, evidentemente rispettando le Leggi e i Regolamenti? In questa brutta storia, sembra ci sia o superficialitá o non conoscenza delle procedure ( questo è inammissibile, sarebbe come uno che si metta al volante di una Ferrari e non sa guidare un auto!) o, peggio, certezza di una sorta di impunità, al di sopra delle regole!

    Rispondi

  • salamandra

    05 Luglio @ 11.57

    Provo a dire la mia: 1) no, ma e' comunque una eccellente soluzione 2) non si troverà mai un posto che non dia adito a polemiche (a cui, e' triste dirlo, la Gazza fa spesso da comburente). Lo stadio e' troppo defilato, piazza della Pilotta sarebbe adeguata anche se lo scenario di piazza Duomo e' ineguagliabile. 3, 4, 5, 6) onestamente a questo devono rispondere gli attori coinvolti 7) assolutamente si', inadempienza di chi doveva fare i controlli 8) temo nessuna, 9) boh, anche qui gli organizzatori devono dire la loro 10) un'opera di Verdi?

    Rispondi

    • 05 Luglio @ 18.25

      REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Sul 2 ci accusi e ci difendi contemporaneamente: se per una soluzione ci sono persone che fanno polemica, il giornale di quella città (a Parma come a Udine o a Messina) non potrebbe non parlarne

      Rispondi

  • Lavapiatti

    05 Luglio @ 11.05

    Sono tutte domande molto mirate...interessanti vorrei vedere la risposta di chi è interessato...naturalmente al di là di dibattiti politici a riguardo abbiamo dato un'ulteriore immagine negativa della città...se andiamo avanti così chiuderà tutta la città

    Rispondi

  • roberto

    04 Luglio @ 21.15

    una domanda anche io la voglio fare.... chi ha dormito?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Gossip Sportivo

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Poliziotti americani presi in un "fuoco incrociato"

usa

I bambini fanno a palle di neve coi poliziotti Video

La fotogallery del concerto della Mannoia

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Arrestato insegnante di musica: i due anni da incubo di un'allieva

violenza sessuale

Arrestato insegnante di musica parmigiano: i due anni da incubo di un'allieva

1commento

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

colorno

Tra fango e conta dei danni. Visita di Bonaccini: "Chiederò stato d'emergenza" Foto

1commento

colorno

Approfittano del caos dovuto alla piena per svaligiare due case Video

solidarietà

"Chi vuole ospitare sfollati di Lentigione?": Sorbolo e Mezzani aprono uno sportello

dopo l'alluvione

Lentigione, 100 carabinieri per evitare sciacallaggi. Risveglio nel fango: il video

ALLUVIONE

Piene record, perché e come è successo

5commenti

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

MORI' 31 ANNI FA

Mora: perché Parma non capì il suo talento?

118

Altro incidente sulla Massese: schianto a Torrechiara, un ferito

4commenti

Corcagnano

Veglia di preghiera per la 15enne in Rianimazione

CAPODANNO

Fedez verso la Piazza

3commenti

CONCERTO

Fiorella Mannoia grandiosa al Teatro Regio

SERIE B

Parma in crescita: lo dicono i numeri

NOCETO

Addio a nonna «Centina»

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Venti nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

usa

Il democratico Jones sconfigge Moore, schiaffo per Trump

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

SPORT

Ciclismo

Choc nel ciclismo, Chris Froome positivo

COPPA ITALIA

L'Inter spezza le reni al Pordenone (ai rigori)

SOCIETA'

gusto light

La ricetta a tema - I biscottini di Santa Lucia

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS