Parma

Sciopero dei poligrafici: la Gazzetta tornerà in edicola domenica 3 gennaio

Ricevi gratis le news
17

Ai Lettori 
 Domani 31 dicembre e sabato 2 gennaio, a causa di uno sciopero proclamato dai poligrafici, la Gazzetta di Parma non uscirà. Tutti i giornali, per tradizione, non usciranno venerdì 1° gennaio. La Gazzetta tornerà quindi in edicola domenica 3 gennaio. Nello scusarci con i Lettori auguriamo a tutti un Felice Anno Nuovo.

Gazzettadiparma.it                                                                                                                                                                                                             Il nostro sito sarà regolarmente aggiornato, anche in questi giorni, per quanto riguarda la parte giornalistica, mentre lo sciopero dei poligrafici impedirà l'aggiornamento della parte grafica e multimediale.

Comunicato sindacale dei poligrafici 
 Dopo la giornata di sciopero dei poligrafici della Gazzetta di Parma, effettuata lo scorso 23 dicembre in concomitanza con lo sciopero dei giornalisti, i sindacati di categoria SLC Cgil, Fistel Cisl e Uilcom Uil e la RSU hanno proclamato due nuove giornate di astensione dal lavoro per il 30 dicembre e il 1° gennaio prossimi.
  Nel pomeriggio di oggi 30 dicembre, a partire dalle ore 15, i lavoratori saranno in presidio davanti alla sede della storica testata, in Via Mantova, 68, con striscioni e volantini, per illustrare le ragioni della mobilitazione, che vuole contrastare il piano di riorganizzazione aziendale presentato dall’amministratore delegato.
  I sindacati di categoria e i lavoratori intendono, con questa nuova iniziativa di lotta, ribadire la netta contrarietà nei confronti delle misure con cui la dirigenza aziendale intenderebbe affrontare quella che a tutti gli effetti si presenta come la più grave crisi editoriale degli ultimi anni: esternalizzazione di lavorazioni (a partire dalla composizione grafica della pubblicità), soppressione di funzioni (correttori di bozze), cassa integrazione straordinaria nei reparti coinvolti da una nuova organizzazione del lavoro, come centro stampa, servizi generali, area di preparazione (tipografia).
  In un momento in cui tutto il mondo editoriale attraversa, una crisi dovuta in gran parte ai minori ricavi pubblicitari, alla minore diffusione del cartaceo e alla crescita del web, occorrerebbe sempre più ragionare in un’ottica di integrazione dei mezzi di informazione e su progetti editoriali di più ampio respiro; la scelta della Gazzetta di Parma, invece, è quella, a quanto pare, di puntare unicamente sulla riduzione dei costi e sui tagli degli organici. Ancora una volta si fa pagare ai lavoratori una incapacità strategica, aggravata peraltro da una indisponibilità alle relazioni sindacali nonostante i lunghi mesi di trattativa e di tentativo di dialogare da parte delle organizzazioni di categoria. In questa vertenza particolarmente pesante, sindacati e RSU sentono l’urgenza di esprimere solidarietà ai giornalisti precari del quotidiano, il cui futuro, così come evidenziato dai colleghi stabili, risulta più che mai incerto per una testata storica come la Gazzetta di Parma.
  La RSU e le Segreterie Provinciali
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Cristiano

    02 Gennaio @ 17.17

    Gli scioperi hanno efficacia solo se "fanno male",cioè se mettono in massima evidenza la correlazione tra il lavoro svolto e la possibilità di "resa" dell'azienda.La parte stucchevole non è la modalità,o i tempi,ma che debba scioperare il personale di un'azienda in attivo.Il personale è quello che c'era e che c'è (e che ci sarà?).Rappresenta il vero know-how di un'azienda.I Manager invece passano.Li trovi un paio di anni in Gazza,poi dopo magari fanno bicchieri.E prima facevano bulloni.Comandano come ruolo,non per appartenenza alla bandiera. Non credo che tale dinamica e l'assetto finanziario attuale sia fattori disgiunti,anzi...

    Rispondi

  • luca

    02 Gennaio @ 12.18

    Giuseppe,non ci sono periodi giusti o sbagliati,o modi per scioperare.... quando è ora,si fa e stop..... il tuo è un ragionamento che lascia il tempo che trova..... poi,tu hai detto "l'inizio di scioperi a singhiozzo....." mettiti nei loro panni,anche solamente per un nanosecondo.... e la risposta la troverai da solo...... senza che sia io a suggerirtela.... buon w.e.

    Rispondi

  • Giuseppe Benassi

    02 Gennaio @ 10.30

    I motivi dello sciopero possono essere anche validi, ma le modalita' sembrano molto discutibili. Assomigliano agli scioperi degli studenti che invadevono le scuole a ridosso delle festivita' per fare una vacanza prolungata. Se i lettori della Gazzetta decidessero di fare lo sciopero del giornale, rivolgendosi ad altre testate locali o nazionali : cosa succederebbe ?? Gli scioperi si fanno in altri momenti dell'anno, non a ridosso delle feste!! Questo modo di agire mi ha molto indispettito, per cui pensavo per il 2010 di sospendere l'abbonamennto alla Gazzetta, poiche' non c'e' piu' da fidarsi di tale quotidiano, perchè mi sembra di capire che siamo all'inizio di una serie di scioperi a singhiozzo!!

    Rispondi

  • luca

    01 Gennaio @ 22.33

    x Enrico... tanto per cominciare non si chiamano padroni, ma datori di lavoro,siamo persone,non animali... i proprietari di animali,loro sì,che si chiamano padroni..... oh,sì certo.... posti di lavoro e redditi... a farsi un mazzo così,a pagare dei "tironi di borsa" di stipendi e pretendere sempre e cmq.... magari al limite del mobbing..... te lo dico per provata esperienza... ricorda che per loro siamo solo dei numeri..... pensano solo a riempirsi il portafoglio..... poi se stai bene o stai male,non gliene importa un accidente.... nemmeno se 6 moribondo.... le domande che hai fatto ,le farei a te..... ergo....un sorge spontaneo un dubbio.... forse quello che si deve evolvere 6 tu....

    Rispondi

  • Cristiano

    31 Dicembre @ 15.33

    Da imprenditore (molto piccolo):Enrico,i lavoratori per contro sono quelli che consentono all'Imprenditore di essere tale.Viste le capacità manageriali che ci sono in giro,ho dei serissimi dubbi che l'Economia si fermerebbe.Non parlo dell'imprenditoria diretta,per esempio dell'artigiano che lavora effettivamente il prodotto.Ma dei tanti Manager che gestiscono senza vincolare in modo diretto la loro qualità di vita alla performance offerta. Ed il 2009 parmigiano,con tutte le crisi offerte,ne ha dimostrato l'evidenza. Peraltro rimane un fatto altrettanto evidente:la Gazzetta non è in crisi da deficit:si parla di diminuzione di attivo,che è una situazione molto differente.E che rende meno tollerabile un taglio di 60 famiglie parmigiane.Si,perchè dietro all'espressione "esuberi" ci sono famiglie...cioè padri,madri,figli,mutui,libri da comperare,bollette da pagare... Quegli "esuberi" hanno creato quell'utile di cassa che il management considera insufficiente:se questa è una crisi aziendale...non ti pare?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

Nadia Toffa

LE IENE

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

"Video troppo osè": pop star egiziana condannata a 5 anni di carcere

MUSICA

"Video troppo osé": popstar egiziana condannata a 2 anni di carcere

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Gossip Sportivo

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

E-commerce: quando il cliente si sente solo

"SILICON ALLEY"

E-commerce, da Apple a Amazon: quando il cliente si sente solo

di Paolo Ferrandi

Lealtrenotizie

E' morta Giulia, la 15enne investita da un'auto a Corcagnano

I rilievi dopo l'incidente

PARMA

Non ce l'ha fatta Giulia, la 15enne investita da un'auto a Corcagnano

I genitori hanno autorizzato la donazione degli organi

3commenti

violenza sessuale

Arrestato insegnante di musica parmigiano: i due anni da incubo di un'allieva

2commenti

BASSA

Colorno, diverse famiglie evacuate. Due ponti restano chiusi Video

Aperto un ufficio per le pratiche sulla stima dei danni. L'intervista del TgParma al sindaco Michela Canova

FATTO DEL GIORNO

Acqua e fango a Colorno e Lentigione: milioni di euro di danni

Udienza preliminare per il fallimento della Spip: 4 patteggiano, altri scelgono il rito abbreviato

Colorno

Il maresciallo si getta nel torrente e salva un 35enne

La storia a lieto fine nella frazione di Copermio

2commenti

MALTEMPO

Superati i massimi storici dei fiumi emiliani

dopo l'alluvione

Lentigione, 100 carabinieri per evitare sciacallaggi. Risveglio nel fango: il video

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

BASSA

Fracasso (Fai): "La grande bellezza di Colorno va tutelata"

polizia

Via Pelizzi, i ladri narcotizzano il cane e minacciano con le mazze il padrone di casa

Tre furti compiuti, uno tentato e due cassaforti sparite in un solo pomeriggio

1commento

CAPODANNO

Fedez verso la Piazza

3commenti

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

polizia municipale

Irregolarità e cibi avariati: 11 sospensioni di attività e 100 persone identificate in tre mesi Video

Due esercizi sono stati chiusi definitivamente, per altri 9 è scattata la chiusura temporanea

MORI' 31 ANNI FA

Mora: perché Parma non capì il suo talento?

parma calcio

Verso Parma-Cesena, D'Aversa si affida a difesa e Insigne Video

L'INTERVISTA

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

MALTEMPO

Allerta per vento forte in Emilia-Romagna

SVIZZERA

Scontro auto-camion: due morti nel tunnel del San Gottardo

SPORT

COPPA ITALIA

Milan, tutto facile: ai quarti derby con l'Inter. Contestato Donnarumma

VIDEO

La Cittadella del Rugby ospita Reggio. Parla il coach Manghi

SOCIETA'

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

MOTORI

SICUREZZA

Crash test EuroNCAP, alla cara vecchia Fiat Punto zero stelle

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS