16°

Parma

Vignali: "Cibo, cultura e innovazione per affrontare la crisi. Ciascuno dia il proprio contributo"

Vignali: "Cibo, cultura e innovazione per affrontare la crisi. Ciascuno dia il proprio contributo"
Ricevi gratis le news
13

Parma di fronte alla crisi, per il sindaco Pietro Vignali, è una città che si tira su le maniche. Che senza rinunciare ai valori fondativi della comunità, punta alla qualità, alla formazione e all'innovazione. "La tentazione alla conservazione è troppo elevata - ha detto il primo cittadino nella sala del Consiglio comunale durante il tradizionale discorso di Sant'Ilario -, ma svolgeremo un ruolo di stimolo affinché ciascuno dia il proprio contributo". (Per leggere il discorso completo, clicca in fondo a questo articolo)

LA CRISI - Che la crisi ci sia stata e abbia provocato "fratture" non c'è dubbio, ha detto il sindaco. Anche Parma ne è stata colpita. Ma l'errore che bisogna evitare, ha detto Vignali, è quello di "trasformare l'evento in un luogo comune". "E' inutile invocare che il Paese riparta: il Paese non si è mai fermato, e la nostra città ne è l'esempio migliore".  Se la crisi non ha attaccato Parma nel profondo, continua il sindaco, ha però messo in luce le sue debolezze: cioè l'occupazione poco qualificata e la mancanza di innovazione.

PRIORITA' ALL'INNOVAZIONE - Ed è proprio da qui, dalla qualità e dall'innovazione, che occorre ripartire per fare della città un luogo di "stimolo, progetto, sogno".  "La crisi è l'ingresso a un mondo nuovo", ha detto Vignali. E il nuovo mondo vede città in cui le risorse immateriali e civiche sono più importanti delle strutture e delle infrastrutture. Dove la tecnologia stravolge ogni regola e dove le necessità di integrazione e sicurezza diventano esigenze.
Occorre darsi priorità, continua Vignali, come quella di puntare sull'equilibrio "cultura - cibo", ma bisogna "investire su formazione e innovazione". Il primato di Parma nell'agroalimentare, infatti, "rischia di essere messo in discussione se non riusciremo ad allargare il primato alla ricerca e sicurezza alimentare".  Il sindaco, a questo proposito, ha ricordato il finanziamento ottenuto per la nuova scuola europea e la funzione strategica che svolgerà Cibus 2010. 

"CULTURA PIU' ACCESSIBILE" - Importanza fondamentale riveste poi la cultura: Parma investirà su Festival Verdi, sulla stagione lirica del Teatro Regio, ma soprattutto punterà a rendere le arti e il sapere "più scessibili per cittadini e turisti" cercando di attrarre a sé i giovani talenti "assimilando le risorse e superando il limite dell'autoreferenzialità". 
Priorità anche per le politiche famigliari e per la sicurezza e per l'integrazione, che richiede un "impegno formativo determinato e costante".

LA POLITICA DEI CITTADINI - "Svolgeremo un ruolo di stimolo affinché ciascuno dia il proprio contributo". Questo l'atteggiamento, secondo il sindaco Vignali, che l'amministrazione comunale terrà per fare in modo che ogni parmigiano possa contribuire al benessere e al futuro migliore di Parma, agevolando l'accesso ai servizi.  "Occorre passare dalla politica della città alla politica dei cittadini".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Mary

    31 Gennaio @ 03.56

    Bravo dubbiosa! la solita saga delle banalità dell'opposizione... sono stanco di leggere le solitissime banali critiche stracolme di pregiudizi all'incontrario... evidentemente l'invidia del potere può rendere acidi...ci vorrebbe un pochettino di bicarbonato per il mal di stomaco! o forse basta soltanto appioppare qualche critica ben mirata qua e là.... tenendosi tuttavia ancora l'acredine e la bruciatura che non è obiettiva ma sfacciatamente e irriguardosamente di parte...!! i dubbi tuttavia sono leciti...finche' si può dubitare senza alcuna certezza,a tentativi,allora criticare diventa un'acrobazia in bilico,molto in bilico sull'equità e sull'obiettività di un giudizio riguardante la realtà dei fatti(e delle parole)!.....

    Rispondi

  • Francesca

    19 Gennaio @ 22.50

    E bravo Sindaco! Veramente la Fiera delle Banalità! Sei riuscito acora una volta a ripetere le stesse cose! Fossi in te cambierei chi i scrive i discorsi! Ma dove sono i discorsi di Sant'Ilario pre-Vignali chesi attendevano ogni anno con ansia perchè ci avrebbero inseganto qualcosa?!

    Rispondi

  • Francesco

    14 Gennaio @ 19.09

    CARO SIGNOR "WWW.GAZZETTADIPARMA.IT" , TANTI AUGURI ! A GUARDARE I COMMENTI A QUESTO ARTICOLO , OLTRE CHE LA PAGINA 5 DELLA "GAZZETTA" DI OGGI, ED I PAGINONI SU UN ALTRO GIORNALE LOCALE, COMPRESA LA FOTOCOPIA DI UN' INSOLITA LETTERA DALLA CALIFORNIA, E' PARTITO L' ASSALTO ALLA BAIONETTA CONTRO IL NUOVO INCENERITORE ! NON E' UN ASSALTO DEL TUTTO INGIUSTIFICATO , PERCHE' PARE CHE, IN EFFETTI, QUALCHE RISCHIO CI POSSA ESSERE , PER CHI CI LAVORA E PER CHI RISIEDE IN UN RAGGIO DI MENO DI 7,5 CHILOMETRI , MA, SOPRATTUTTO , A MENO DI 3 . MA LA MIA PAURA E' CHE SI SCATENINO LE SOLITE ESPRESSIONI ESTREMISTICHE , PER CUI GLI ADEPTI A CONGREGAZIONI DIVERSE SI RITENGONO INVESTITI DA DIO DELLA SACRA MISSIONE DI RIVELARE LA VERITA' AD UN' UMANITA' DI SCEMI ! E NON ARRIVANO A CAPIRE CHE LA VERITA' NON STA MAI TUTTA DA UNA PARTE SOLA, E CHE UNA DELLE PIU' TIPICHE ESPRESSIONI DELL' INTELLIGENZA E' IL DUBBIO ! CERCHIAMO DI STUDIARE I PROBLEMI CON OBIETTIVITA' E REALISMO ! NON STRUMENTIALIZZAMO LA LETTERATURA SCIENTIFICA ANDANDO A PESCARE QUELLA CHE CI DA' RAGIONE ED IGNORANDO QUELLA CHE CI DA' TORTO ! NON ANDIAMO A TIRARE IN BALLO CHE GARIBALDI HA DETTO E VITTORIO EMANUELE HA CONFERMATO ! CI SONO TANTI ALTRI GARIBALDI E VITTORIO EMANUELE CHE HANNO DETTO E CONFERMATO IL CONTRARIO ! PER ESEMPIO, SULLA QUESTIONE DELLA PERICOLOSITA' DELL' INCENERITORE A PARMA , TANTO PER FARE IL PRIMO ESEMPIO A CASO CHE MI VIENE IN MENTE , AL CORNOCCHIO CE N' E' STATO UNO PER VENT' ANNI. LA NUVOLA DI FUMO CHE SBUFFAVA DAL CAMINO COPRIVA MEZZA PARMA. E NON PROTESTAVA QUASI NESSUNO, SALVO QUALCUNO CHE ABITAVA LI' DAVANTI E GLI ENTRAVA LO SBUFFO IN CUCINA ! GLI "ANTI-INCENERITORE" , INVECE D' ANDARE A TIRAR FUORI IL SINDACO DI LOS ANGELES, AVREBBERO POTUTO FARE UNA RICERCA RETROSPETTIVA PER VEDERE SE C' ERA , IN PROSSIMITA' DI QUELL' INCENERITORE, UNA MAGGIORE INCIDENZA DI CANCRO O D' ALTRE MALATTIE O MALFORMAZIONI CONGENITE . E' STATA FATTA QUESTA RICERCA ? CON CHE RISULTATO ? PARLO AL PASSATO, PERCHE' HO PAURA CHE, ORMAI, SIA TROPPO TARDI . LA COSTRUZIONE DEL NUOVO INCENERITORE DI UGOZZOLO E' GIA' COMINCIATA E MI SEMBRA IMPROBABILE CHE VENGA ANNULLATA ADESSO ! IO , PERO' , QUESTA VOLTA, NELLA POLEMICA INFINITA, NON CI STO. NE HO GIA' AVUTO ABBASTANZA DI AFFERMAZIONI APODITTICHE DI FANATICI , CHE VANNO A PESCARE CHE GIULIO CESARE HA DETTO E CHE NAPOLEONE HA FATTO , CHE , QUANDO CAMMINIAMO IN VIA SAN LEONARDO, CI INSEGUANO URLANDO " PER CARITA' ! VADA LONTANO DA QUI, CHE' LE VIENE IL CANCRO ! " NO, NON CI STO , SIGNOR "WWW:GAZZETTADIPARMA:IT" ! FINISCO RIPORTANDO QUI SOTTO L' "ABSTRACT" DI UN LAVORO SULL' ARGOMENTO DEL DIPARTIMENTO DI EPIDEMIOLOGIA DELLA REGIONE LAZIO , PUBBLICATO SU "ENVIRONMENTAL HEALTH" DEL 23 DICEMBRE SCORSO. MI DISPIACE , E' SCRITTO IN INGLESE, MA, OGGI, LA MAGGIOR PARTE DELLA LETTERATURA SCIENTIFICA LO E'. Systematic review of epidemiological studies on health effects associated with management of solid waste. Porta D, Milani S, Lazzarino AI, Perucci CA, Forastiere F. Department of Epidemiology, Regional Health Service Lazio Region, Rome, Italy. porta@asplazio.it BACKGROUND: Management of solid waste (mainly landfills and incineration) releases a number of toxic substances, most in small quantities and at extremely low levels. Because of the wide range of pollutants, the different pathways of exposure, long-term low-level exposure, and the potential for synergism among the pollutants, concerns remain about potential health effects but there are many uncertainties involved in the assessment. Our aim was to systematically review the available epidemiological literature on the health effects in the vicinity of landfills and incinerators and among workers at waste processing plants to derive usable excess risk estimates for health impact assessment. METHODS: We examined the published, peer-reviewed literature addressing health effects of waste management between 1983 and 2008. For each paper, we examined the study design and assessed potential biases in the effect estimates. We evaluated the overall evidence and graded the associated uncertainties. RESULTS: In most cases the overall evidence was inadequate to establish a relationship between a specific waste process and health effects; the evidence from occupational studies was not sufficient to make an overall assessment. For community studies, at least for some processes, there was limited evidence of a causal relationship and a few studies were selected for a quantitative evaluation. In particular, for populations living within two kilometres of landfills there was limited evidence of congenital anomalies and low birth weight with excess risk of 2 percent and 6 percent, respectively. The excess risk tended to be higher when sites dealing with toxic wastes were considered. For populations living within three kilometres of old incinerators, there was limited evidence of an increased risk of cancer, with an estimated excess risk of 3.5 percent. The confidence in the evaluation and in the estimated excess risk tended to be higher for specific cancer forms such as non-Hodgkin's lymphoma and soft tissue sarcoma than for other cancers. CONCLUSIONS: The studies we have reviewed suffer from many limitations due to poor exposure assessment, ecological level of analysis, and lack of information on relevant confounders. With a moderate level confidence, however, we have derived some effect estimates that could be used for health impact assessment of old landfill and incineration plants. The uncertainties surrounding these numbers should be considered carefully when health effects are estimated. It is clear that future research into the health risks of waste management needs to overcome current limitations.

    Rispondi

  • Michele

    14 Gennaio @ 13.31

    Anch'io sono assai perplesso riguardo ad un sindaco che parla di Cibo, cultura e INNOVAZIONE e che parallelamente avvalla un'operazione di costruzione di un INCENERITORE. Grazie per i tumori Sindaco Vignali.

    Rispondi

  • Chris Townsend

    14 Gennaio @ 08.51

    Il discorso del Sindaco ha sottolineato che si può cambiare direzione, si può prendere atto di circostanze che cambiano ed adottare una strategia nuova di conseguenza. Insistere su un dato percorso quando si presenta uno migliore è assurdo. E' esattamente ciò che farebbe la vecchia guardia, e di fatti è ciò che stanno cercando di fare con il progetto per l'inceneritore. Insistere su questo progetto "perché non si può tornare indietro", anche se la proposta per un impianto all'avanguardia, pulita, senza combustione, che costerebbe una frazione, che sarebbe pronta in sei mesi e che darebbe lavoro a centinaia di persone ESISTE, è il modo vecchio di fare le cose. Vignali deve dimostrare di essere un leader nuovo, che può esaminare il caso, dati alla mano, e prendere una decisione che è negli interessi dell'intera città, i suoi cittadini, le sue industrie, il suo ambiente. In caso contrario verrà ricordato per sempre come il Sindaco che ha inaugurato l'inceneritore che ha distrutto la Food Valley ed i suoi prodotti storici, nonche la salute dei suoi cittadini.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Cecilia Rodriguez accolta dai fischi in discoteca fa il gesto dell'ombrello

Gf Vip

Fischi per Cecilia Rodriguez, che fa il gesto dell'ombrello

Johnny Halliday, l'addio del suo popolo. Macron: "applaudiamolo"

Spettacolo

Johnny Halliday, l'addio del suo popolo. Macron: "applaudiamolo" Video

Extra Urban Fashion Party al Cubo: ecco chi c'era

FESTE PGN

Extra Urban Fashion Party al Cubo: ecco chi c'era Fotogallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

CHICHIBIO

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

di Chichibio

Lealtrenotizie

Lupo investito da un'auto in via Emilio Lepido

ALLE PORTE DELLA CITTA'

Lupo investito da un'auto in via Emilio Lepido

SENZATETTO

Il Natale lontano di chi vive sotto i ponti

San Prospero

«La Vela» in stato di abbandono

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

SALSO

Ancora furti: due case messe a soqquadro

FORNOVO

Polemiche sull'albero di Natale

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Intervista

Paolo Fresu mercoledì al Regio

Rimpatriata

Caro, vecchio quartiere Marchi

inverno

Neve nel Parmense: rischio strade ghiacciate. Treni fermi. Bardi e Berceto: domani scuole chiuse Video - Foto

1commento

ecco la neve in città

Parma indossa un manto bianco Gallery

gabriella corsaro

Concerto di Natale al presidio Froneri Video

1commento

via fratti

Ruba un cane per mendicare: pochi giorni dopo entra in azione in un distributore

2commenti

antidroga

Marijuana tra i mattoni della Pilotta e nelle siepi di via dei Mille: blitz dei carabinieri

4commenti

classifica

Furti nei negozi? Ancora noi sul podio: la terza merce più rubata è il parmigiano

VIA CAVOUR

Bulletto dà una manata al mago che si esibisce

14commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Brexit, il difficile comincia adesso

di Paolo Ferrandi

L'ESPERTO

Naspi cumulabile con altri redditi? Sì, ma solo in determinati casi

ITALIA/MONDO

GRAN BRETAGNA

Neve, caos a Heathrow. Scuole chiuse e -15°

Pania della croce

Tragedia sulle Apuane, escursionista muore cadendo, ferito il compagno

SPORT

POSTICIPO

Il Milan soffre ma piega il Bologna

SERIE B

Il Palermo stende il Bari 3-0 e prende il volo. Parma secondo La classifica

SOCIETA'

Calcio

Le magie di Zola nel disco del rocker King Krule Video

IL DISCO

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero Video

MOTORI

HYPERCAR

McLaren Senna, la supercar definitiva: 800 Cv e 750mila sterline

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS