-2°

10°

COMUNE

Un milione al mese dalle multe

Un milione al mese dalle multe
Ricevi gratis le news
8

A conti fatti, tra autovelox, accesso non autorizzato ai varchi o alle corsie preferenziali e verbali notificati dagli agenti dalla polizia municipale, nei primi cinque mesi del 2015 si sono registrate violazioni al codice della strada per un totale di oltre cinque milioni e mezzo: più o meno, dunque, un milione al mese. Anzi: 5.516.568,28 di euro, per essere precisi fino all’ultimo centesimo. Il dato è riportato nero su bianco in una determina proprio del corpo di polizia locale, che fa il punto sulle sanzioni amministrative pecuniarie accertate nel mese di maggio e che, contestualmente, ricalcola quelle dal primo gennaio al 30 aprile 2015.
Nello specifico, dall’inizio dell’anno al 31 marzo scorso sono state registrate sanzioni pari a 3.238.735,88 euro: 655.904,30 euro riguardano le multe inflitte tramite gli autovelox, 1.334.362,50 euro per via dell’accesso non consentito a varchi e corsie preferenziali, mentre 1.248.469.08 euro sono le entrate presenti alla voce «verbali e/o atti notificati». Per il periodo compreso, invece, dall’1 al 30 aprile 2015 si parla di 1.152.234,79 euro totali: più di 337mila euro arrivano ancora dagli autovelox, 471.970,10 euro dai varchi e 342.527,97 euro tramite verbali e atti. Nel mese di maggio, infine, le contravvenzioni accertate sono pari a 1.125.597,61 euro e «solo» circa 282mila euro sono frutto del lavoro in strada degli autovelox. Quasi 412mila euro arrivano da verbali e atti redatti in seguito a violazioni del codice della strada che non sono sfuggite agli agenti, mentre 431.644,70 euro sono il risultato delle sanzioni notificate in un mese ad automobilisti sbadati (o magari turisti che non sanno minimamente come comportarsi davanti a varchi di accesso alle ztl).
Alcune parti delle entrate quantificate in seguito all’attività degli autovelox nei tre periodi appena elencati (nell’ordine: 2.169,36 euro, 83,37 euro e 305,60 euro) derivano «dal sistema di rilevazione di controllo della velocità a distanza installato da parte del Comune di Parma sulla strada 343 Asolana, di proprietà della Provincia di Parma», come si legge nella determina. Ciò vuol dire che tra gli enti di piazza Garibaldi e di piazza della Pace il primo semestre 2015 c’è da calcolare un passaggio di denaro, grazie all’occhio elettronico dei velox, di circa 2.600 euro.
I dati, infine, sono registrati grazie ad un software di gestione utilizzato dalla polizia municipale che si chiama «Vigilando». In questo modo la situazione dell’attività sanzionatoria di via Del Taglio è sempre sotto controllo: non a caso, conclude la determina, grazie al software risulta che in tutto il mese di maggio sono state pagate nell’immediato, «cioè in assenza di notifica», violazioni «al codice della strada per un importo pari ad 156.226,24 euro».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Labandieraitaliana

    07 Agosto @ 09.02

    Non sono contrario al l'utilizzo dei velox anzi è giusto che siano presenti nelle vie a rischio di incidenti. Detto questo non capisco dove finiscano i soldi delle entrate di queste multe! 12 milioni l anno sono tanti soldi che potrebbero anzi dovrebbero per legge essere destinati al miglioramento di strade, sicurezza delle persone, forze di polizia. Mi sembra invece che vengano tutti incamerati dal Comune che li spende nei peggio modi. Ora quindi invece di prendersela con la municipale che fa il suo lavoro perchè non andiamo tutti sotto i portici del grano a manifestare come vedevo ai tempi della giunta Vignali?!

    Rispondi

  • Armando

    06 Agosto @ 04.08

    Ecco perché non si vede più un poliziotto in giro impegnato a fare rispettare un po' di buon senso civico a tutti coloro che emettono infrazioni transitano per strada; auto che vanno contro mano nei sensi unici, biciclette che transitano sui marciapiedi, autisti che guidano con una mano mentre con l'altra reggono un cellulare e magari anche una sigaretta, l'ho perfino visto fare anche da una poliziotta. Chi glielo fa fare di correre certi rischi quando possono tranquillamente fare cassa stando comodamente seduti davanti a un monitor e poi si lamentano che guadagnano poco e che sono sotto organico. E cosi sempre più frequentemente succedono gli incidenti.

    Rispondi

  • gabri

    05 Agosto @ 22.28

    Ora sara colpa di anas o di chi sa quale scarica barile ma volete mettere a posto le strade con i soldi che ci spillate un multe???

    Rispondi

  • allucinante

    05 Agosto @ 21.37

    Rosetta.......... VENGONO UTILIZZATI PER COPRIRE IL DEBITO LASCIATO DA VIGNALI..... ( RICORDI...... L'EX SINDACO IL QUALE PER FARSI APPREZZARE HA DELIBERATO UN MARE DI LAVORI IN GIRO PER PARMA SENZA AVERE LE GIUSTE COPERTURE FINANZIARIE)

    Rispondi

  • Andrea

    05 Agosto @ 21.13

    Mi sta bene. Però a conti fatti se i soldi se il comune è in positivo si potrebbero abbassare le tasse no?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Pornostar ebbe relazione con Trump: lancia un tour osé

STATI UNITI

Pornostar ebbe relazione con Trump: lancia un tour osé Foto

La Royal Mail ha preparato i francobolli dedicati al Trono di spade

filatelia

Royal Mail, francobolli dedicati al Trono di spade

Rotonde, piste ciclabili ma non solo:

GAZZAFUN

Rotonde, piste ciclabili ma non solo: ecco i quiz per la patente

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopriamo le 9 donne dell'isola: Eva Henger

L'INDISCRETO

Scopriamo le 9 donne dell'isola

di Vanni Buttasi

Lealtrenotizie

Nomine al Maggiore, chiesto il rinvio a giudizio per l'ex rettore Borghi

INCHIESTA

Nomine al Maggiore, chiesto il rinvio a giudizio per l'ex rettore Borghi

1commento

Allarme

Ore 7: attimi di paura in via Emilia Est

modena

'Ndrangheta: fermato il presunto nuovo reggente della cosca emiliana

Carmine Sarcone, provvedimento della Dda e dei Carabinieri

Lutto

Millo Caffagnini, una vita intensa con Bardi nel cuore

TECNOLOGIA

Telefoni e tablet in classe: a Parma non sono una novità

COLLECCHIO

In vent'anni, in Comune, 20 dipendenti in meno

salso

Addio alla maestra Angela Bonassera, in cattedra per 35 anni

DILETTANTI

Clamoroso a Felino: si dimette Pioli

ALLARME

Bocconi avvelenati al parco Martini: area transennata

BOLOGNA

Grano duro, firmato l'accordo fra Barilla e i produttori: 120mila tonnellate in Emilia-Romagna

1commento

Emergenza

Maleducazione, inciviltà e bullismo: quei ragazzini che invadono il centro

11commenti

nel pomeriggio

Momenti di paura e tensione in via Duca Alessandro Video

ragazzola

Più controlli sul ponte Verdi, ma c'è chi chiede l'intervento della magistratura Video

GUIDA

Gambero Rosso dà i voti alle gelaterie: vince l'Emilia-Romagna, anche grazie a Parma

"Tre coni" anche a Ciacco e Sanelli di Salsomaggiore. A Treviso il cioccolato migliore

anteprima gazzetta

Inchiesta sulle nomine al Maggiore, il punto della situazione Video

CARABINIERI

Furti a Monticelli e nel Reggiano: due arrestati, sequestrata una pistola

I due stranieri sono accusati di numerosi furti e di ricettazione 

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Un anno di Trump, il presidente che divide

di Marco Magnani

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

CASERTA

Bellona, uccide la moglie e spara dal balcone: 5 feriti. Poi il suicidio

Abusivo caricava ragazze davanti alle disco e le violentava Il video che lo incastra

SPORT

Norvegia

Stella della pallamano: “Colleghi hanno diffuso mie foto intime”

lutto

Addio a Franco Costa, volto mitico di 90° minuto. Celebri le interviste all'avvocato Agnelli

SOCIETA'

hi tech

L'iPhone X vende poco, Apple potrebbe "pensionarlo"

hi tech

Amazon apre supermercato 4.0: è senza casse

MOTORI

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti

RESTYLING

La Mini rifà il trucco a 3porte, 5porte e cabrio Video