-2°

Parma

Dietro il bosco di latifoglie il maniero delle saghe

Dietro il bosco di latifoglie il maniero delle saghe
Ricevi gratis le news
0

«Nascosto in parte da un bosco di latifoglie, in posizione panoramica a picco su un colle, nella verde vallata tra i torrenti Parma e Baganza, si staglia un maniero cinto da un largo e profondo fossato asciutto e da imponenti bastioni».
E' questo il primo «fotogramma» del viaggio che la ricercatrice storica Alessandra Mordacci offre ai lettori della Gazzetta.
 Direzione Felino, e quello splendido castello rossiano che domina strategicamente il paese e che è  passato di volta in volta nelle mani delle famiglie più importanti d'Italia, dai Pallavicino agli Sforza e ai Farnese.  Il volume che ne racconta la storia e i segreti sarà in edicola domani (al costo di 7,90 euro più il prezzo del quotidiano), nono «gioiello» della collana dedicata ai castelli del parmense realizzata in collaborazione con l'Associazione Castelli del Ducato di Parma e Piacenza e il sostegno della Provincia e della Camera di Commercio.
Una visita molto particolare: trattandosi di un maniero  di proprietà privata, parole e immagini (tantissime e tutte inedite), permetteranno di entrare anche in quella parte di  stanze e  angoli non aperti al pubblico e di scoprirne il tesoro di arte, di architettura e di suggestioni. Ed è anche l'occasione, per Alessandra Mordacci, per regalare una nuova interpretazione del ruolo del castello.
Basta spostarsi qualche chilometro più in là, tra le mura della Camera d'oro del maniero di Torrechiara. Nella particolareggiata mappa affrescata dei domini rossiani Felino non compare. Curiosamente.
La risposta al «mistero» è proprio nel ruolo del castello: è, infatti, da quella che fu la sede della cancelleria di Pier Maria Rossi che si apre lo sguardo  e si mettono in fila le architetture simbolo della potenza del casato e del suo signore. Ed è ancore per «fedeltà» a questo ruolo che gli affreschi che impreziosiscono le sale riportano soprattutto bellissimi stemmi nobiliari. Ne è ricca la torre di sud-est, con il suo  Oratorio di San Pietro dalla volta ad ombrello: normalmente non visitabile, la si può ammirare all'interno del volume in tutto il suo splendore. 
      Tra le particolarità  raccontate nelle 96 pagine, l'originale architettura con le sue quattro forti torri, di cui una «speronata» dall'inconsueto tracciato spezzato che ricorda la torre maestra di Mondavio; le cannoniere che si aprono lungo il perimetro esterno; le reminescenze legate all'antico ponte levatoio.
  Ma sono soprattutto le saghe dei personaggi a cui si lega il nome del castello di Felino a riempire di fascino  e di curiosità le stanze del maniero. Da quel cavalier Guido dei Ruggeri che nel 1186 ottenne da Federico I Barbarossa l'investitura imperiale sulla «terra di Felino» alla dinastia rossiana che per centotrent'anni  mise il suo leone rampante a «vigilare» sulla fortezza, che diventò archivio signorile del «Magnifico» Pier Maria Rossi II.   E ancora Ludovico il Moro, che nel 1483  conquistò il maniero con l’inganno,  Pietro di Rohan, i marchesi Pallavicino ,  gli Sforza di Santa Fiora, il conte Cosimo Masi (1598).
Fino a Léon Guillaume Du Tillot, ministro del ducato di Parma e marchese di Felino, che ne fu signore  dal 1762 al 1771. Il signore illuminato che, secondo la narrazione tradizionale, al momento di assumere il titolo pronunciò la frase:  «Voilà, je suis un marquis d’un pays des saucissons».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

10commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

calcio

Il Parma s'accontenta

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

1commento

Gara

La grande sfida degli anolini

1commento

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

5commenti

viabilità

Incidente in via Mantova sul cavalcavia: disagi al traffico Gallery

incidente

Frontale in via Montanara: due feriti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

il caso

La salma di Vittorio Emanuele III ha lasciato l'Egitto. Direzione Piemonte Foto

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

SPORT

Sport Invernali

Kostner regina, Cappellini-Lanotte da brividi

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

SOCIETA'

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande