Parma

"Ridateci il treno delle 7.36": il calvario dei pendolari

"Ridateci il treno delle 7.36": il calvario dei pendolari
Ricevi gratis le news
9

di Francesco Bandini 

Se tutti i giorni sei costretto a stare fuori di casa dalla mattina alla sera perché il posto di lavoro non ce l'hai proprio dietro l'an­golo, ma a Milano, ogni volta che ti cambiano gli orari dei treni e ti costringono a uscire un po' pri­ma e a fare ritorno un po' più tardi, senti che quello è tempo rubato alla tua vita, anche se si tratta «solo» di una mezz'ora o di un'ora. Rubato perché è tem­po sottratto alla tua famiglia, al­la tua casa, al piacere di stare nella tua città; perché hai la cer­tezza che sia tempo perso inu­tilmente in un viaggio che po­trebbe essere più veloce, su treni più puntuali, in orari realmente studiati per chi viaggia tutti i santi giorni.
E'  la spiacevole sensazione che provando i tanti pendolari par­migiani che ogni mattina pren­dono il treno per andare a la­vorare a Milano, e che ieri la «Gazzetta di Parma» ha accom­pagnato in uno dei loro sposta­menti quotidiani. E lo pensano ancor di più dallo scorso 13 di­cembre, quando il nuovo orario delle Ferrovie dello Stato entrato in vigore quel giorno ha riservato loro qualche spiacevole sorpre­sa: cancellato il regionale delle 7.19; l'Eurostar city delle 7.36 po­sticipato alle 8.10, per di più sen­za la fermata fondamentale a Mi­lano Rogoredo (dove si prende la metro che ti porta in centro); un nuovo regionale introdotto alle 7.05, di fatto però inservibile per­ché impiega quasi due ore per arrivare a destinazione.
Risultato: in una delle fasce orarie più calde per gli sposta­menti dei pendolari, ovvero dalle 7.05 alle 8.10, adesso di fatto non ci sono più treni diretti al capo­luogo lombardo.

Leggi l'inchiesta sulla Gazzetta di Parma oggi in edicola
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • VINCENZO R

    02 Febbraio @ 11.21

    Grazie alla Gazzetta per il lavoro professionale e meritorio. Aggiungo solo ai giusti commenti che il nuovo treno delle 8.10, oltre a non rispondere alle esigenze dei pendolari, è anche partito da Parma SEMPRE in ritardo (e solo 4-5 volte con recupero in arrivo) dalla sua attivazione il 13 dicembre (quando non soppresso). Sempre. Tutti i giorni. Ma proprio tutti!! Tra i 10 e i 30 minuti, stando alla segnaletica delle ferrivie. (e proviene da Bologna pure...)

    Rispondi

  • Lino

    27 Gennaio @ 22.35

    Buongiorno a tutti....provate a prendere il regionale per MI delle 8.13....è una cosa indecorosa....in tanti anni di pendolarismo ( 15 ) non ho mai preso una pattumiera simile....provate....provate....

    Rispondi

  • Roby

    27 Gennaio @ 21.16

    Con il nuovo orario ho ben 3 nuove possibilità per andare al lavoro a Milano: 1) alzarmi 40 minuti prima 2) arrivare al lavoro con 40 minuti di ritardo 3) andare in auto e spndere 30 euro al giorno in più. Tutto questo quando non ci sono scioperi, senza ritardi e in assenza di cancellazioni... Grazie Moretti, che vita piatta e monotona sarebbe senza di te!

    Rispondi

  • mario

    27 Gennaio @ 16.53

    e non parliamo della pulizia

    Rispondi

  • ciao

    27 Gennaio @ 12.34

    Oramai non ci sono più parole per descrivere lo stato in cui versa Trenitalia, quello che mette in pratica è nient'altro che una vessazione e rimango sempre più basita da come questo monopolista-azienda privata-a partecipazione statale continui imperterrita a NON offrire un servizio. Già di per sé recarsi al lavoro non mette di buonumore, tantomeno quando devi percorrere più di cento chilometri, in più devi sborsare e metterci un'eternità. Già, perché non solo dal 13 dicembre ci è stato soppresso l'unico treno "decente", ma per di più i prezzi dei biglietti sono aumentati (tra Eurostar City plus e Frecce Bianche). E mai che venga spiegato il motivo dell'aumento. Ci sono più treni? No. Quelli esistenti sono in condizioni migliori, sono più puntuali, le biglietterie efficienti? No, no e no. Quindi, perché? E si aggiunga a questo che l'ad Moretti a Natale ci aveva consigliato di portarci coperte e panini da casa. Ma non si vergognano nemmeno un po'? E' accettabile che nel 2010 viaggiamo con vagoni degli anni Settanta, su rotaie del Ventennio, con percorsi per l'80% a binario singolo (eh sì, ecco perché i treni spesso si fermano nel nulla, per farne passare un altro che ha la precedenza). Citando il magnifico Gioele Dix: "La frase peggiore è quella che il capotreno dice per ultima: "Grazie per aver scelto Trenitalia". Scusa?! Perché, c'era forse un'alternativa?".

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Cracco si è sposato (Lapo Elkann testimone) Gallery

milano

Cracco si è sposato (Lapo Elkann testimone) Gallery

Addio ad Anna Campori, Giovanna nel 'Corsaro Nero'

TELEVISIONE

Addio ad Anna Campori, Giovanna nel "Corsaro Nero" Video

1commento

Colin Firth e Woody Allen

Colin Firth e Woody Allen

NEW YORK

Molestie: Woody Allen, anche Colin Firth si sfila. Carriera finita?

Notiziepiùlette

Ultime notizie

“Pat Garrett & Billy the Kid”, il mito secondo Dylan

IL DISCO

“Pat Garrett & Billy the Kid”, il mito western secondo Dylan

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Episodio di omo-transfobia in via Cavour, 37enne insultato

il caso

Episodio di omo-transfobia in via Cavour: insultato un 37enne Video

sabato

Cremona, quasi 2.000 tifosi crociati per una trasferta (e rivalità) d'altri tempi

Allo Zini riaprono i distinti, incasso in beneficenza

1commento

IL FATTO DEL GIORNO

Lupi e polemiche: dite la vostra, ma con garbo e correttezza Video

3commenti

polizia locale

Unione Pedemontana, camionisti sempre più indisciplinati: 213 sanzioni su 263 mezzi controllati I dati

23 gennaio

Oltre 5.000 candidati per un posto da infermiere: affittato il Palacassa Tutte le info

Comitato di vigilanza con 160 operatori aziendali, bus navetta dalla stazione ferroviaria

3commenti

p.le della pace

La città che cambia: ecco la (ex) sede della Provincia vuota Video

PARMA CALCIO

I nuovi numeri di maglia. I convocati per Cremona (ci sono Calaiò e Ceravolo)

Cremonese-Parma

D'Aversa: "Ceravolo e Calaiò in recupero. Ma non sono al 100%" Video

POLIZIA

Parma, mancano agenti: Pizzarotti chiede un incontro al ministro dell'Interno

Nella lettera, il sindaco sottolinea che Parma è penalizzata rispetto ad altre città dell'Emilia-Romagna

9commenti

elezioni

Da "Mamme del mondo" a "W la fisica" (oltre a Lega e M5S), ecco i primi simboli presentati Foto

FURTO

Collecchio, va a fare la spesa e le svaligiano la villa

Casa a soqquadro. La proprietaria: «Conoscevano le nostre abitudini»

1commento

Traversetolo

In fiamme autocarro che trasportava fieno a Vignale Foto

Sono intervenuti i vigili del fuoco

1commento

Traversetolo

Un cartello alla porta: «I vostri colleghi ladri sono già passati»

1commento

PARMA

Luigine, proseguono le trattative: ne parla anche "Striscia la notizia" Video

Mistero

Busseto, chiuse due strade nella notte: è giallo

Tar di Bologna

Velo in tribunale: il giudice è un parmigiano

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Smartphone al volante? L'auto progredisce. L'uomo regredisce

di Aldo Tagliaferro

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

Francia

La Vedova nera delle Costa azzurra condannata a 22 anni

AUTO

Da febbraio notifica delle multe con la mail certificata

1commento

SPORT

STORIE DI EX

Prandelli ancora un flop, via anche dall'Al Nasr

tennis

Griglia di partenza rovente: al via i regionali a squadre indoor

SOCIETA'

televisione

Armando Gandolfi (e il pomodoro) protagonisti sabato su Rai1 Video

BASSA REGGIANA

Due "super siluri" pescati a Boretto

MOTORI

LA NOVITA'

Nuova Dacia Duster: il low cost diventa un eroe borghese

NOVITA'

Gamma Fiat 500 Mirror, infotainment "allo specchio"