10°

17°

Parma

"Ridateci il treno delle 7.36": il calvario dei pendolari

"Ridateci il treno delle 7.36": il calvario dei pendolari
Ricevi gratis le news
9

di Francesco Bandini 

Se tutti i giorni sei costretto a stare fuori di casa dalla mattina alla sera perché il posto di lavoro non ce l'hai proprio dietro l'an­golo, ma a Milano, ogni volta che ti cambiano gli orari dei treni e ti costringono a uscire un po' pri­ma e a fare ritorno un po' più tardi, senti che quello è tempo rubato alla tua vita, anche se si tratta «solo» di una mezz'ora o di un'ora. Rubato perché è tem­po sottratto alla tua famiglia, al­la tua casa, al piacere di stare nella tua città; perché hai la cer­tezza che sia tempo perso inu­tilmente in un viaggio che po­trebbe essere più veloce, su treni più puntuali, in orari realmente studiati per chi viaggia tutti i santi giorni.
E'  la spiacevole sensazione che provando i tanti pendolari par­migiani che ogni mattina pren­dono il treno per andare a la­vorare a Milano, e che ieri la «Gazzetta di Parma» ha accom­pagnato in uno dei loro sposta­menti quotidiani. E lo pensano ancor di più dallo scorso 13 di­cembre, quando il nuovo orario delle Ferrovie dello Stato entrato in vigore quel giorno ha riservato loro qualche spiacevole sorpre­sa: cancellato il regionale delle 7.19; l'Eurostar city delle 7.36 po­sticipato alle 8.10, per di più sen­za la fermata fondamentale a Mi­lano Rogoredo (dove si prende la metro che ti porta in centro); un nuovo regionale introdotto alle 7.05, di fatto però inservibile per­ché impiega quasi due ore per arrivare a destinazione.
Risultato: in una delle fasce orarie più calde per gli sposta­menti dei pendolari, ovvero dalle 7.05 alle 8.10, adesso di fatto non ci sono più treni diretti al capo­luogo lombardo.

Leggi l'inchiesta sulla Gazzetta di Parma oggi in edicola
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • VINCENZO R

    02 Febbraio @ 11.21

    Grazie alla Gazzetta per il lavoro professionale e meritorio. Aggiungo solo ai giusti commenti che il nuovo treno delle 8.10, oltre a non rispondere alle esigenze dei pendolari, è anche partito da Parma SEMPRE in ritardo (e solo 4-5 volte con recupero in arrivo) dalla sua attivazione il 13 dicembre (quando non soppresso). Sempre. Tutti i giorni. Ma proprio tutti!! Tra i 10 e i 30 minuti, stando alla segnaletica delle ferrivie. (e proviene da Bologna pure...)

    Rispondi

  • Lino

    27 Gennaio @ 22.35

    Buongiorno a tutti....provate a prendere il regionale per MI delle 8.13....è una cosa indecorosa....in tanti anni di pendolarismo ( 15 ) non ho mai preso una pattumiera simile....provate....provate....

    Rispondi

  • Roby

    27 Gennaio @ 21.16

    Con il nuovo orario ho ben 3 nuove possibilità per andare al lavoro a Milano: 1) alzarmi 40 minuti prima 2) arrivare al lavoro con 40 minuti di ritardo 3) andare in auto e spndere 30 euro al giorno in più. Tutto questo quando non ci sono scioperi, senza ritardi e in assenza di cancellazioni... Grazie Moretti, che vita piatta e monotona sarebbe senza di te!

    Rispondi

  • mario

    27 Gennaio @ 16.53

    e non parliamo della pulizia

    Rispondi

  • ciao

    27 Gennaio @ 12.34

    Oramai non ci sono più parole per descrivere lo stato in cui versa Trenitalia, quello che mette in pratica è nient'altro che una vessazione e rimango sempre più basita da come questo monopolista-azienda privata-a partecipazione statale continui imperterrita a NON offrire un servizio. Già di per sé recarsi al lavoro non mette di buonumore, tantomeno quando devi percorrere più di cento chilometri, in più devi sborsare e metterci un'eternità. Già, perché non solo dal 13 dicembre ci è stato soppresso l'unico treno "decente", ma per di più i prezzi dei biglietti sono aumentati (tra Eurostar City plus e Frecce Bianche). E mai che venga spiegato il motivo dell'aumento. Ci sono più treni? No. Quelli esistenti sono in condizioni migliori, sono più puntuali, le biglietterie efficienti? No, no e no. Quindi, perché? E si aggiunga a questo che l'ad Moretti a Natale ci aveva consigliato di portarci coperte e panini da casa. Ma non si vergognano nemmeno un po'? E' accettabile che nel 2010 viaggiamo con vagoni degli anni Settanta, su rotaie del Ventennio, con percorsi per l'80% a binario singolo (eh sì, ecco perché i treni spesso si fermano nel nulla, per farne passare un altro che ha la precedenza). Citando il magnifico Gioele Dix: "La frase peggiore è quella che il capotreno dice per ultima: "Grazie per aver scelto Trenitalia". Scusa?! Perché, c'era forse un'alternativa?".

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

2commenti

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

POLITICA

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

Batte Moroni con il 59% dei voti. Michele Vanolli nuovo segretario cittadino. Le congratulazioni di Pagliari

2commenti

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

SALSOMAGGIORE

Ubriaco alla guida, si schianta e aggredisce i carabinieri: arrestato dominicano

L'uomo, pregiudicato, aveva un tasso alcolemico di 1,90 g/l

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

26commenti

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

L'autore del terzo gol dei crociati nella partita con l'Entella dedica la sua rete alla figlia

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

4commenti

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

PARMENSE

Fornovo, rustico a fuoco. Fiamme anche a Basilicanova

Notte di lavoro per i vigili del fuoco

storia

Inaugurato il monumento ai Paracadutisti della Folgore

economia

Approvata all'unanimità la fusione di Banca di Parma in Emil Banca

CONTROLLI

Autovelox, la mappa della settimana

LANGHIRANO

Cascinapiano, auto fuori strada: un ferito

Ferite di media gravità per il conducente

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Autonomia

Referendum: il Veneto supera il quorum

REGGIO EMILIA

Quattro Castella: 26enne muore schiacciata dal suo trattore

SPORT

SERIE A

Bonucci espulso con lo "zampino" del Var: è il primo cartellino rosso con la videoassistenza

rugby

Italia in raduno a Parma. Iniziata la stagione 2017/18

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

GAZZAREPORTER

Impariamo l'inglese...

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro