12°

19°

Sanità

Tempi d'attesa per le visite: Asl di Parma sul podio in regione

Tempi d'attesa per le visite: Asl di Parma sul podio in regione

La sede Asl in strada del Quartiere

Ricevi gratis le news
5

Le misure regionali per abbattere le liste d’attesa nelle prestazioni sanitarie sono entrate in vigore ieri, quando la delibera è stata presentata ufficialmente all’Assemblea legislativa in commissione Salute, ma le precedenti azioni starebbero già dando frutti: nell’ultimo anno le prestazioni erogate entro i tempi risultano aumentate (+72%).
A luglio 2015, infatti, secondo i dati presentati ieri dalla direttrice generale dell’assessorato regionale, Licia Petropulacos, solo in due Asl dell’Emilia-Romagna (Piacenza e Imola) l’indice di prestazione entro i tempi stabiliti (Iperf) era inferiore a 90 su 100 (obiettivo della delibera è infatti un indice pari o superiore a 90). Nello stesso mese del 2014 i valori erano invece quasi invertiti: solo tre Asl (Parma, Bologna e Cesena) garantivano un Iperf superiore a 90.
A guidare la classifica delle Asl più efficienti è Parma: sulle 44 tipologie di prestazioni erogate, tutte hanno un indice superiore a 90. Al secondo posto Reggio Emilia, dove solo ortodonzia non registra un Iperf superiore al 90; segue Forlì, dove le visite pneumologiche, endocrinologiche e gli elettrocardiogrammi Holter non raggiungono i livelli che, nel nuovo programma per abbattere le liste di attesa, permettono alle Direzioni generali di ottenere gli incentivi di risultato. A Ravenna, 6 tipologie di esame su 42 non ottengono i risultati richiesti; a Ferrara e Rimini, sulle 41 e 43 prestazioni rispettivamente monitorate, si segnalano 8 prestazioni non erogate secondo gli standard; a Cesena non raggiungono gli obiettivi 11 rilevazioni su 40, mentre a Modena sono state 18 le prestazioni con Iperf inferiore a 90. A Bologna sono 22 le prestazioni erogate con indice superiore a 90 e altrettante quelle con indice inferiore; a Imola non raggiungono gli standard 21 tipologie di visita o esame su 39 e a Piacenza sono 27 su 41.
Rispetto al 2014, tutte le aziende sanitarie registrano miglioramenti evidenti tranne Bologna: nel capoluogo, infatti, a luglio dello scorso anno sarebbero state 26 le prestazioni con Iperf superiore a 90, e dodici mesi dopo il loro numero sarebbe sceso a 22. A Modena, al contrario, le performance superiori a 90 sono passate da 3 a 26, su un totale di 44. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • la_duchessa

    03 Settembre @ 09.37

    Complimenti! Peccato che a fine gennaio 2015 sono andata a prenotare una visita al centro del sonno e mi hanno dato l'appuntamento in tempi brevissimi, gennaio 2016!!! circa 11 mesi e 20 giorni di attesa, fortunatamente non si tratta di vita o di morte, ma nell'attesa...si sa mai che l'utente risolva il problema da solo!!!

    Rispondi

    • Vercingetorige

      03 Settembre @ 11.42

      IL "CENTRO DEL SONNO" è una struttura specialistica della Clinica Neurologica dell' Università , con finalità non soltanto di assistenza , ma anche , e forse , soprattutto , di studio , ricerca e sperimentazione. Si spera che non vi si ricorra per una comune insonnia, o solo perchè uno russa , senza alcuna evidenza di apnea nel sonno . Con la nuova Legge Finanziaria per il 2016 , il Medico di Base che facesse una richiesta del genere potrebbe dover fare i conti con la Regione. La cosa ricorda un po' quella della Mineralometria Ossea Computerizzata ( la MOC ) che la Clinica Medica dell' Università usava per i suoi studi sul metabolismo dei minerali , ma che aveva messo a disposizione per un limitato numero di casi in convenzione con l' AUSL . Non c' era più una donna al di sopra dei cinquant' anni che si salvasse da una richiesta di MOC , finchè i criteri per la richiesta sono stati ristretti e la faccenda è rientrata nei suoi limiti.

      Rispondi

      • la_duchessa

        03 Settembre @ 15.55

        Una "comune insonnia" si può curare con uno stile di vita adeguato, una alimentazione corretta, l'eliminazione di sostanze eccitanti e tanti altri accorgimenti, per ultimo ci sono i farmaci, quando anche questi non bastano, si ricorre agli specialisti del settore, e le posso assicurare che quando ci si ricorre non c'è niente di comune, provare per credere!

        Rispondi

        • Vercingetorige

          04 Settembre @ 18.38

          E COSA CREDE CHE le prescriveranno gli "specialisti del settore" ? Agli "specialisti del settore" interesserà soprattutto accertare se lei abbia apnee nel sonno , cioè se smetta di respirare mentre dorme. Chi è vicino a lei può accorgersene perchè , quando smette di respirare , smette anche di russare. L' apnea nel sonno , in effetti , è un disturbo da non sottovalutare , che talvolta può perfino richiedere interventi chirurgici o l' uso di apparecchi di assistenza meccanica alla respirazione. Ma , se lei non ha apnee nel sonno , cosa mai pensa le prescriveranno gli "specialisti del settore" ? Potrebbero tenerla a dormire una notte in Clinica , in una sala apposita , dove , mentre dorme , viene tenuta monitorata con elettroencefalogramma , frequenza cardiaca , valori pressori , frequenza respiratoria , pulsiossimetria , ma è una procedura specialistica applicata a pochi casi particolari , e torniamo al discorso iniziale...........

          Rispondi

        • la_duchessa

          09 Settembre @ 10.25

          Lei ha certamente ragione, ma se dopo avermi osservato per almeno due anni con test ed esami, gli specialisti decidono di chiedere altri pareri, forse pensano che i miei problemi di salute dipendano esclusivamente dal fatto che non dormo. Ho preso anche diversi farmaci, ma alcuni non sortiscono nessun effetto, altri mi stordiscono e diversi non li posso prendere a causa di un mio problema genetico. Come vede non tutti vanno solo perché le ultime due notti hanno fatto fatica a dormire, io saranno 20-25 anni che fatico, ma fino a 3-4 anni fa riuscivo a dormire qualche ora, adesso non più. Un anno di attesa in questi casi è tantissimo, perché da quando mi prenderanno in carico a quando troveranno, forse, la cura adatta o decideranno il percorso, potrebbe passare un altro anno, con significativo peggioramento di tutta la sintomatologia, e torniamo al discorso iniziale: tempi di attesa, in questo caso, troppo lunghi

          Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

6commenti

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna"

FUMETTI

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna" Foto

Playboy:  arriva la prima coniglietta transgender

GOSSIP

Playboy: arriva la prima coniglietta transgender

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Criptovalute, il problemaè la mancanza di un governo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

Lealtrenotizie

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

AVEVA SOLO 48 ANNI

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

Calcio

Parma, tre punti d'oro

Appello

Pertusi: «Muti senatore a vita? Giusto e doveroso»

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

Salsomaggiore

«In via Petrarca ci sentiamo abbandonati»

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

ambiente

Aumentano le polveri: restano i divieti. In attesa della pioggia Video

Ma Epson avverte: "Sarà l'ottobre più secco in sessant'anni"

STADIO TARDINI

Pazzo campionato: il Parma segna su azione, vince ed è a 3 punti dalla vetta

Guarda la classifica. Barillà:"Stiamo crescendo" (Video) - Scozzarella: "Iniezione di fiducia" (Video) - Grossi: "Tre punti pesanti" (Videocommento)

3commenti

polizia

Furgone in sosta in centro per la consegna, spariscono dei vestiti

1commento

il caso

Eramo: "Il conto dei servizi, il Comune lo fa pagare ai disabili?"

via carducci

Insulta i clienti di un bar e i poliziotti. Denunciato slovacco 46enne

2commenti

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Brexit, nebbia fitta sulla Manica

di Aldo Tagliaferro

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

DA GENNAIO

E la Ue "sdogana" gli insetti a tavola

LUCCA

E' morto il bimbo di un anno caduto dal trattore

1commento

SPORT

Formula 1

Hamilton, pole numero 72. Vettel è secondo

RUGBY

Zebre, crollo nella ripresa: avanti 30-7 perdono 38-33

SOCIETA'

IL DISCO

1st, il capolavoro dei Bee Gees

Narrativa

Roma, autopsia della borghesia

MOTORI

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va