22°

32°

LUTTO

Addio a Guido, in tanti alla sua «ultima corsa»

Addio a Guido, in tanti alla sua «ultima corsa»
Ricevi gratis le news
0

Arriva e se ne va calcando le corsie di una pista, disegnata con la vernice sull’asfalto, nel cortile della parrocchia: quando il carro funebre giunge davanti alla chiesa dello Spirito Santo, tutti gli amici di Guido sono lì ad aspettarlo, come lui da anni faceva con gli sportivi di mezza città, all’arrivo. Sembra ancora di sentirla, la dolcezza dei suoi incoraggiamenti, e invece stavolta il passaggio è silenzioso e il traguardo un poco amaro. A salutare Guido Sani, scomparso nella notte tra mercoledì e giovedì all’età di 82 anni, c’erano tutti: colleghi «di penna», giovani atleti, amici che con lui hanno condiviso una vita di lavoro e passione ieri mattina si sono stretti attorno alla moglie Rina, e ai figli Matteo e Federico, silenziosamente. Sul feretro, insieme ai fiori, la maglietta gialloblù della Rugby Parma, la squadra di cui per tanti anni Sani fu preparatore atletico. Quella sola t-shirt, però, stava a simboleggiare un amore ancor più grande, che ha accompagnato Guido fino all’ultimo minuto della sua vita: quello per lo sport. Lo sport vissuto, da mezzofondista in gioventù, quello condiviso, come preparatore di calcio e palla ovale, e quello raccontato, sempre a bordo pista con il suo taccuino in mano. Citando il passo di un libro su sport e fede intitolato «Dio in campo», al termine dell’omelia, don Giuseppe Mattioli ha sottolineato: «Beato chi si ricorda che lo sport rimane pur sempre un gioco». E Guido questo lo sapeva bene: perché grazie allo sport riempiva le giornate di sorrisi e buonumore, lui che con la stessa simpatia non esitava a scherzare sulla sua mano di legno e sull’incidente che, ancora ragazzino, gli aveva portato via il braccio sinistro. «La vita è un cammino e quest’uomo è stato un vero camminatore - ha spiegato don Mattioli durante la cerimonia, prima della tumulazione al cimitero della Villetta -. Una passione, la sua, che nasceva da un cuore buono, da un amore profondo per la sua famiglia, per il suo lavoro». Dopo una vita passata come dipendente in Banca Monte, una volta in pensione Guido si era scoperto cronista sportivo: lo si vedeva ovunque, alle corse podistiche e agli eventi sportivi in genere, pronto a restituire il brivido della vittoria di una gara, le lacrime di una sconfitta, a raccontare il sudore, i valori, le persone. «Cordialità, gentilezza, signorilità: queste virtù l’hanno sempre accompagnato, nella semplicità e nella grandezza che lo caratterizzavano - ha aggiunto il parroco -. Ora Guido è giunto al traguardo, a fine corsa». Suona così strano, però, pensare che si sia fermato, che quasi quasi conviene immaginarselo di nuovo in pista. Così veloce da aver staccato tutti, col vento in faccia e quel sorriso che ancora brilla come l’oro di una medaglia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferragosto di una volta: Parma deserta nel 1988

TG PARMA

Come eravamo: Parma deserta nel Ferragosto del 1988 Video

2commenti

Lealtrenotizie

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

2commenti

weekend

Tra sagre e... castelli di sabbia: l'agenda. Rimandata la festa degli amor

CRONACA NERA

Rapina alla farmacia di via Volturno, due banditi in fuga

I dipendenti minacciati con i cutter

1commento

neviano

Attenzione, attraversamento cinghiali. Riuscite a contarli tutti? Video

Escursionismo

Rifugi, quelle case dove abita la natura

Amichevole

Parma e Empoli non si fanno male

Teatro

Addio a Tania Rocchetta, 50 anni di palcoscenico. E di impegno civile

Varano Melegari

La Polisportiva Varanese si tinge di Milan

Lutto

E' morto Maurizio Carra, un'istituzione dell'automobilismo

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

1commento

COLLECCHIO

Talignano invasa da cinghiali e nutrie: la protesta dei residenti

Lamentele anche a Pontescodogna: «Troppe strade sconnesse»

METEO

Temporali, vento e caldo oggi in Emilia-Romagna

Le previsioni per il Parmense

carabinieri

Arrestate tre rom: così fecero bottino al Famila di Salso Il video

13commenti

Elisoccorso

Ora gli «angeli» dell'emergenza volano anche di notte

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

TERRORISMO

Barcellona: per la polizia sono tutti morti i quattro ricercati. Forse in Francia l'autista-killer

terrorismo

Barcellona, terza vittima italiana: Carmela, residente in Argentina

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

gazzareporter

Limiti di velocità... al Parco Ducale Foto

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

2commenti

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti