-2°

Parma

Gli studenti del Bodoni: "Dopo la nevicata il cortile è un disastro" - Il preside: "Non ho ricevuto lamentele"

Gli studenti del Bodoni: "Dopo la nevicata il cortile è un disastro" - Il preside: "Non ho ricevuto lamentele"
Ricevi gratis le news
32

Alcuni studenti dell'istituto commerciale Bodoni protestano per le condizioni del cortile della scuola e della strada, dopo la nevicata dei giorni scorsi. Con le temperature costantemente rigide si è formata uno spesso strato di ghiaccio, con il rischio di farsi male.
Pubblichiamo la lettera e le foto inviate dai ragazzi.

«Volevamo segnalare che dall'ultima nevicata il cortile della nostra scuola è un disastro - scrivono gli studenti del Bodoni, attraverso l'e-mail di una delle studentesse, Jessica -. Ogni giorno cadono o rischiano di cadere molti studenti, molti professori e molte persone che si devono recare all'interno dell'istituto, ma purtroppo nonostante le nostre ripetute lamentele la situazione rimane invariata. Dobbiamo aspettare che qualcuno si faccia male sul serio prima di pulire il cortile della nostra scuola?! Inoltre, all'interno del nostro istituto abbiamo parecchie persone disabili che se cadessero potrebbero farsi male seriamente e forse non se la caverebbero con un semplice livido sul sedere! Pensiamo sia uno scandalo trovarci in questa situazione».

Nello spazio "Dite la vostra" di questo articolo è intervenuto anche il dirigente scolastico, Guido Campanini. Il preside fa un discorso per punti, sottolineando tra l'altro che "nessuno studente è mai venuto nel mio ufficio a lamentarsi della situazione" e "qualora ricevessi proteste ufficiali da parte degli studenti o dei loro rappresentanti darei disposizione di utilizzare esclusivamente il lato sud per entrare e per uscire". Quanto alle cadute, il preside spiega di non aver ricevuto segnalazioni di recente ("l'unico episodio, che risale al dicembre scorso, riguarda una ragazza scivolata dal motorino").

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • stefano

    04 Febbraio @ 23.20

    Bravo gabriele purtroppo quando si fanno vedere le cose che non vanno fa male !! il preside in vece di dire cose senza senso doveva chiamare chi di dovere e fare pulire o dare il buon esempio e spalare lui il cortile ( qualcuno gli avrebbe dato una mano)visto che lui è pagato invece i ragazzi pagano per andare a scuola

    Rispondi

  • gazzettadiparma.it

    04 Febbraio @ 07.40

    Per Anto - Oltre che pensar male, lei dice anche male. 1) I giornali (almeno il nostro) non sono abituati a dare notizie "senza accertarsi dei fatti" 2) Nel "mirino" ci va di volta in volta la scuola che "fa notizia", o per qualcosa di positivo (abbiamo creato una sezione Gazzettascuola proprio per dare conto delle tante iniziative delle scuole di Parma) o per qualcosa di negativo, che spesso emerge a fatica dall'omertà (questa sì che esiste!) con cui le scuole crecano di proteggere e nascondere ogni fatto che possa metterle in cattiva luce. Il nostro archivio è a sua disposizione per dimostrarle che quando sappiamo una notizia la diamo, indipendentemente dalla scuola in cui si è verificata. Del resto, lei oggi parla del Romagnosi cme nostra vittima quando spesso siamo accusati di trattarlo - forse perchè diversi di noi sono ex - con un occhio di favore. Ma nemmeno questo è giusto. 3) Al contrario, io penso che una scuola che discutesse anche pubblicamente di sè sarebbe molto più forte e darebbe ai ragazzi una lezione di trasparenza. Un esempio: nei giorni scorsi si è parlato di un rappresentante di istituto autosospeso per droga. Se io fossi il preside di quell'istituto (non so qual è), anzichè preoccuparmi che la notizia non trapelasse avrei organizzato una assemblea sull'argomento. E avrei invitato la stampa. Certamente noi abbiamo tanti difetti, ma teno che la scuola di oggi, anche a Parma, non sia da meno. E spero che se ne riparlerà, anche su questo sito (Gabriele Balestrazzi)

    Rispondi

  • Anto

    03 Febbraio @ 23.34

    concordo con molte cose che dice il preside Campanini, ma faccio una riflessione: ovviamente i giornali spesso riportano con enfasi le segnalazioni negative, e spesso senza nemmeno troppo accertarsi dei fatti, certo che gli studenti usano queste opportunità date loro, come anche i social network, per farsi sentire, magari anche con motivazioni che con un po' di confronto potrebbero essere risolte. Certo che si avvicinano le iscrizioni e alcune scuole sono state messe nel mirino dell'opinione pubblica in modo negativo , prima il romagnosi, ora il bodoni, facendo scatenare sui blog i commenti di chi è ignorante (nel senso che ignora) dei problemi della scuola e anche di come funzioni una scuola ... io non voglio pensar male, ma vedremo a chi tocca nei prossimi giorni??

    Rispondi

  • mamma esausta

    03 Febbraio @ 23.07

    E brava rappresentante! Perchè a voler essere sinceri ha ottenuto lo scopo, creare una sterile polemica. La verità è che probabilmente si scivola anche su qualche marciapiede in centro in "vasca"ma per quello non ci si mobilita. Tutti gli alunni sono cautamente entrati per tre giorni a scuola senza impensierirsi troppo. Confermo che il Dirigente non è persona solita a mettere ai lavori forzati gli alunni, ma un Preside molto attento e aperto al dialogo. Poi sono arrivati i genitori a dire ai ragazzi di spalare, e questa imposizione non è secondo me educativa, mentre fu sicuramente educativo quando l'anno scorso autorizzati dal Dirigente, genitori informati e nella massima sicurezza, pulirono le loro aule a turno, organizzati e sorvegliati...dal Preside e dai professori naturalmente. Svegliatevi e spalate non è un messaggio educativo, come certo non è educativa la polemica fine a se stessa sollevata da un rappresentante che forse ben non rappresenta tutti ma solo un gruppo limitato. A proposito, metton neve venerdì e sabato.. mi raccomando, sforziamoci di sopportarla un pò meglio tutti stavolta visto che quest'inverno va così ! Cordiali saluti

    Rispondi

  • Jessica

    03 Febbraio @ 20.16

    PER MATTEO: Non le permetto ne la saccenza ne la maleducazione velata con cui mi sta dando della "bambinetta", io non ho mai creato "qualche misero partitino politico intra-scolastico che possa provare a fare andare le cose in modo decisamente anarchico spacciandole necessarie per il bene comune.." come ha scritto lei, anzi se adesso mi permette la modestia io sono spesso andata contro agli studenti che volevano creare troppo caos nella scuola e alla mia età di 18 anni so distunguere bene una rappresentante che ha le palle per sbattersi per la scuola e chi no. Si informi di tutte le attività che svolge il bodoni e chiunque potrà confermarle che nella maggior parte sono coinvolta, certo non potrò cambiare il mondo ma nel mio piccolo sono fiera di essere la persona e la studentessa che sono. Concludo dicendo che questa segnalazione non voleva essere un attacco al nostro preside, ma sembra che così sia stato preso. Comunque poi avrò modo di chiarire in separata sede.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

9commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

Scomparso a 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

calcio

Il Parma s'accontenta

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

Gara

La grande sfida degli anolini

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

4commenti

viabilità

Incidente in via Mantova sul cavalcavia: disagi al traffico Gallery

incidente

Frontale in via Montanara: due feriti

PARMA-cesena

D'Aversa: "Soddisfatto dell'interpretazione della gara. Peccato non aver fatto gol" Video

CORCAGNANO

Folla al funerale di Giulia: applausi e striscione all'uscita del feretro dalla chiesa

GAZZAFUN

Parma - Cesena 0 - 0: fate le vostre pagelle

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

FABBRICO

Omicidio nel Reggiano, un arresto: 20enne ucciso per un pettegolezzo

SPORT

Sport Invernali

Kostner regina, Cappellini-Lanotte da brividi

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

SOCIETA'

fuori programma

Birre e suggestioni dal coro Maddalene di Revò al Mastiff Video

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande