20°

31°

Scuola

Cento bimbi a scuola nella foresta del Madagascar: «Grazie Parma»

100 bimbi a scuola nella forestadel Madagascar: «Grazie Parma»
1
 

Come in tutto il mondo anche nella foresta di Nicola Gandolfi in Madagascar i bambini vanno a scuola ogni mattina. E il merito è della nostra città.

L'associazione «Tsiry Parma», che opera in Madagascar dal 2012 a sostegno del progetto del parmigiano Nicola Gandolfi in appoggio alle comunità locali del comune di Vohidahy (centro-est del Madagascar) per una gestione forestale sostenibile e per lo sviluppo di attività in grado di dare una possibilità di vita a chi nasce in questa terra, è riuscita ad allargare la rete dei sostenitori e grazie a due associazioni della nostra città, Caritas Children e l'Opera Pia Santissima Trinità, ben tre scuole sono state rimesse in piedi.

E' bene ricordare che Tsiry Parma «si occupa di tutela dell'ambiente forestale in Madagascar nel comune di Vohidahy , un area di oltre 35.000 ettari, dove vivono oltre 8.000 abitanti, il 40% in età scolare, sparsi in vari villaggi dentro la foresta privi di vie di comunicazioni - spiega il presidente dell'associazione Tsiry Guido Malvisi -, vale a dire che non ci sono strade, ma solo sentieri percorribili a piedi o al massimo con una motocicletta. Una popolazione che vive di un'agricoltura di sussistenza, in pratica di quello che offrono la terra e la foresta. L'isolamento di queste comunità ha reso lo sviluppo molto difficile per non dire quasi nullo».

Ma è stato con l'arrivo di Nicola Gandolfi e di Tsiry Parma con il progetto Vohidahy che le cose sono cambiate ed è iniziato un proficuo lavoro con gli abitanti dei villaggi sulla tutela della foresta: «Non più tagli indiscriminati e la distruzione di parte della foresta con il fuoco - continua Malvisi -, si è dato il via allo sviluppo di una micro agricoltura con la costruzione di piccole dighette per la coltivazione del riso, risorsa primaria per il sostentamento di questa gente; inoltre, con la messa a dimora di 70.000 piante di caffè si è dato il via a un altro progetto per il sostentamento della comunità».

Nel tempo è però emerso un altro problema: gli abitanti dei villaggi all'interno della foresta non avevano una scuola alla quale appoggiarsi. Per questo motivo nell'estate dello scorso anno, in tre villaggi sono state individuate tre vecchie strutture di scuole fatiscenti, «ma all'epoca - sottolinea Malvisi - non avevamo le risorse per ristrutturarle e proprio grazie all'aiuto di due associazioni di Parma Caritas Children, che ha finanziato la ristrutturazione, e l'Opera Pia Santissima Trinità, che ha contribuito alle spese di gestione, per pagare insegnanti, quaderni, penne, borse e grembiuli, il primo ottobre scorso ben 100 bambini hanno iniziato ad andare a scuola con tre insegnanti diplomate: cosa non facile da trovare per la foresta del Madagascar».

Ma c'è di più, perché quei cento bambini con il grembiulino, oltre alle penne e ai quaderni hanno anche un piatto di riso per la merenda. Insomma, un diritto riconosciuto per questi piccoli che possono mangiare tutti i giorni e imparare a leggere e a scrivere. Alla fine, non solo la foresta è tutelata ma anche i bimbi di questo popolo possono vivere la loro infanzia come è giusto che sia.

«Queste tre scuole - conclude il presidente Guido Malvisi - prima erano costruite con terra e paglia, ora invece sono state ristrutturate in mattone e con il tetto in legno e lamiera, ma soprattutto hanno il pozzo dell'acqua e i servizi igienici: cosa banale per noi ma in Madagascar per nulla scontata. I bambini studiano in francese e nella loro lingua malgascia con tre maestre diplomate che hanno accettato di andare a insegnare nella foresta. Le insegnanti faranno capo proprio a Tsiry attraverso i finanziamenti delle due associazioni parmigiane. Aiutare questi popoli nella propria terra non è solo importante per loro ma anche per noi e la scuola per uno sviluppo sociale è fondamentale: la base del futuro. Altro fatto importante è che il ponte tra Parma e il Madagascar si è rafforzato ulteriormente, allargando il sostegno all'opera di Nicola Gandolfi a due associazioni parmigiane, oltre a una cinquantina di soci e persone, anche di altre città, che partecipano alle iniziative di raccolta fondi a Baganzola e non solo». Per chi ne vuole sapere di più: tsiryparma@gmail.com.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Gio

    17 Ottobre @ 16.51

    Giorgio R.

    BRAVO NICOLA E' COSI' CHE SI AIUTA VERAMENTE !!!!!!!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Bidonata" alle nozze porta gli invitati al ristorante. Risarcimento in arrivo?

sassari

"Bidonata" alle nozze porta gli invitati al ristorante. Risarcimento in arrivo?

«Io, pastore di giorno e pole dancer di sera»

PERSONAGGI

«Io, pastore di giorno e pole dancer di sera» Foto

Grande Fratello UK

televisione

Rissa al Grande Fratello UK: interviene la security Video

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Cani da adottare

ANIMALI

Cani da adottare

Lealtrenotizie

Spaccata nella notte al barino: i ladri se ne vanno con la cassa  (vuota)

furto

Folle notte al Barino, video 1: i ladri se ne vanno con la cassa, video 2  il secondo "visitatore" con 2 bottigliette d'acqua

3commenti

Il personaggio

Spadi, il maturando che dirigerà il Consiglio

3commenti

Consigliera marocchina

Nabila: «Io, al servizio di Parma»

4commenti

musica

Silvia Olari ci racconta "Fuori di Testa" Videointervista

L'INTERVISTA

Pizzarotti: «Bocciata la politica che sa solo criticare»

2commenti

Lutto

Di Camillo, il sorriso sopra il camice

Via Venezia

Devastati gli orti sociali

1commento

l'attimo

Ballando sotto la pioggia La foto fa boom di clic

FIDENZA

Bagno notturno alla Guatelli: giovani multati

1commento

IL CASO

Omicidio di Alessia, nessun accordo per l'estradizione: Jella processato in Tunisia

Poggio di Sant'Ilario

L'ivoriano temeva di essere lasciato dalla moglie

PARMA

Vento e forte pioggia: danni a Marore e Monticelli, rami in strada in città Foto

Le foto dei lettori (scarica l'app Gazzareporter per inviarci foto e video)

4commenti

PARMA

Scontro auto-bici in via Europa: grave una 16enne

10commenti

Assemblea Upi

Figna al ministro Delrio: "Si trovino le risorse per TiBre, Pontremolese e aeroporto Verdi"

Bene l'economia di Parma, fiducia delle imprese ai massimi. Delrio promette defiscalizzazione e sostegno al lavoro

2commenti

Asessuali

Vivere senza sesso: il documentario della parmigiana Soresini

5commenti

Lo sconfitto

Scarpa: "Il Pd ha adottato Pizzarotti, trattandolo come enfant prodige"

Il Pd regionale: "Impariamo dalle sconfitte in Emilia-Romagna"

25commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

3commenti

EDITORIALE

Cinque anni fa vinse Grillo. Questa volta ha vinto lui

di Stefano Pileri

1commento

ITALIA/MONDO

lutto

E' morto Paolo Limiti: conduttore e paroliere. Scrisse per Mina - Gallery - Video

delitto

Italiano assassinato a Londra: è giallo sulla morte

SOCIETA'

MALTEMPO

Albero sradicato a Monticelli: la foto di una lettrice

archeologia

Scoperta una piccola Pompei sotto la metro di Roma Gallery Video

SPORT

vela

America's Cup, trionfo New Zealand

Moto

Viñales ringrazia Dovizioso: "Grazie per avermi evitato"

2commenti

MOTORI

OPEL

Grandland X, via agli ordini. Si parte da 26 mila euro

MINI SUV

Citroën: la C3 Aircross in tre mosse