-2°

Parma

Editoriale - Legge anti-corruzione: Berlusconi vada avanti

Ricevi gratis le news
5

di Giuliano Molossi

Ho conosciuto Milko Pennisi sul finire degli anni Ottanta a Milano. Era un giovane liberale appassionato di politica. Veniva in redazione al «Giornale», dove ero capocronista, a portare qualche comunicato sull'attività di circoli e associazioni. Dopo tanto tempo l'ho rivisto, nei giorni scorsi, sulle prime pagine di tutti i giornali. L'hanno arrestato a Milano, in flagranza di reato, mentre intascava una mazzetta da cinquemila euro da un imprenditore. Consigliere comunale del Pdl, era il presidente della commissione urbanistica. Adesso è a San Vittore.

Diciotto anni dopo l'arresto di Mario Chiesa, che diede l'avvio all'inchiesta di «Mani pulite», Pennisi è stato preso con le mani nella marmellata. All'arrivo dei poliziotti, Chiesa aveva gettato i soldi nel water. Pennisi ha tentato goffamente di nasconderli nel bagno di una libreria. Le analogie finiscono qui? O è in arrivo una nuova Tangentopoli? Oppure, come sostengono in molti, il cancro della corruzione non è mai stato estirpato? In un'intervista al «Riformista», Gianfranco Fini ha detto che c'è una nuova stagione del malaffare. La differenza con il passato è che «all'epoca di Tangentopoli era una corruzione finalizzata perlopiù al mantenimento del vorace sistema dei partiti. Oggi il meccanismo delle mazzette è diventato individuale e non di sistema». Un'attenuante? Tutt'altro. Per il presidente della Camera esiste un serio problema di selezione della classe dirigente e i partiti hanno delle grosse responsabilità. Berlusconi, dopo aver definito i corrotti come dei «birbantelli» (Craxi usò il termine «mariuolo» per Mario Chiesa), ha corretto il tiro, promettendo pene più severe per i reati contro la pubblica amministrazione. Il disegno di legge anti-corruzione però è slittato alla prossima settimana. Ecco, è insorta l'opposizione, siamo alle solite: dal governo tante parole e nessun fatto, la consueta politica degli annunci. Macchè, ha risposto la maggioranza, siamo tutti d'accordo sul giro di vite ma l'inasprimento delle pene da solo non basta, serve anche un intervento sulla trasparenza delle procedure per l'assegnazione degli appalti.

Non c'è dubbio che all'interno del consiglio dei ministri siano emerse posizioni differenti. Ma Berlusconi scalpita, ha fretta, sente che il Paese ha bisogno di un segnale forte, teme che la gente, sempre più nauseata da politici che rubano, finisca col disertare le urne. E le elezioni sono sempre più vicine. Ieri ha ribadito che il disegno di legge sarà varato entro la prossima settimana. «E' il solito bluff», ha commentato Di Pietro. E il comunista Diliberto: «Il decreto anticorruzione di Berlusconi? E' come mettere l'Avis in mano a Dracula».

Per zittire i suoi detrattori, il premier non ha che un modo: quello di vincere le resistenze di alcuni ministri (Frattini, Matteoli, Tremonti) e portare al più presto in Parlamento una legge che colpisca con severità i fenomeni di peculato, corruzione e di malaffare. Una legge snella, di pochi articoli, senza ambiguità, che scoraggi quei farabutti (non birbantelli) che fanno politica solo per arricchirsi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Ivan

    22 Febbraio @ 17.22

    Berlusconi che fa un decreto cobntro la corruzione ??? Suvvia ... ,ma daiii .. se lo facesse veramente si dovrebbe autoarrestare ... che buffone

    Rispondi

  • alessandro

    22 Febbraio @ 08.34

    Ed anche Berlusconi diventò giustizialista e comunista... Che tempi... Non avrai più il mio voto, caro Silvio.

    Rispondi

  • marco

    22 Febbraio @ 06.37

    Esilarante sentire parlare "il migliore da 150 anni" di lotta alla corruzione. Ha già affermato, per non smentirsi, che i casi andranno valutati singolarmente. Sarà una lotta improntata sullo stesso spirito con il quale il giovanardi da Modena ha ideato il controllo antidroga per parlamentari: volontario e anonimo. Non può essere questa classe politica, allevata nella corruzione da decenni a risolvere i problemi che han creato le loro fortune. Lo si può sperare ma è da ingenui e i buoni propositi del silvio nazionale, ormai, non dovrebbero ispirare articoli ma sbadigli.

    Rispondi

  • gianni

    21 Febbraio @ 15.56

    Berlusconi contro la corruzione? non è un barzelletta? Una bella legge retroattivia che congeli la prescrizione dei processi per corruzione e che punisca il falso in bilancio no? TANTO I FURBI LA FANNO FRANCA

    Rispondi

    • fulviosagro

      21 Febbraio @ 19.33

      Berlusconi....IN GALERAAAAA!!

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Biancanve

fiabe

Biancaneve, gli 80 anni della prima principessa Disney

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

13commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

7commenti

San Polo d'Enza

Spaccate a tempo di record: altri 4 colpi "intestati" alla banda, uno a Montechiarugolo

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

2commenti

calcio

Il Parma s'accontenta

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

correggio

Intervenne per sedare una lite e venne "pestato": 6 denunciati

il caso

La salma di Vittorio Emanuele III è arrivata a Vicoforte Foto

SPORT

vela

Gabart, poco più di un mese per fare il giro del mondo in solitario

sci

Sofia Goggia e' tornata, Hirscher gigante in Badia

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260