-2°

Parma

Il ministero: i soldi per i supplenti arriveranno

Il ministero: i soldi per i supplenti arriveranno
Ricevi gratis le news
0

Il ministero dell’Istruzione rassicura i presidi: arriveranno altre risorse per le supplenze del 2010. Saranno però destinate a determinate scuole: «Nel caso in cui il fabbisogno per supplenze brevi, esaminato in rapporto a quello espresso dalle altre scuole, risulti particolarmente elevato, si provvederà all’ulteriore assegnazione di fondi solo previa verifica» - si legge nella nota ministeriale datata 22 febbraio. Un annuncio che vuole gettare acqua sul fuoco, dopo la protesta dei presidi per i finanziamenti insufficienti da Roma. «E' una notizia che sembra tranquillizzante - commenta la preside dell’istituto Melloni, Gabriella Orlandi - le risorse che abbiamo ora a disposizione, 24.000 euro, sarebbero terminate entro aprile».

La preoccupazione per la situazione finanziaria rimane alta. «Le casse delle scuole rischiano di andare sotto zero» - è l’allarme dei genitori che hanno visto i bilanci degli istituti. Martedì sera, i presidenti dei consigli di istituto si sono ritrovati in una riunione riservata. Dovevano vedersi in una scuola, la Corazza di via Fratelli Bandiera, ma è arrivato il «no» dell’ufficio scolastico provinciale. L’appuntamento è stato spostato nel parco Cavagnari, nella sede del consorzio di solidarietà sociale. «Se la scuola di mio figlio pagasse ora tutti gli impegni presi quest’anno - dice un genitore - la cassa andrebbe in negativo. Se non arrivano dallo Stato i crediti che le scuole hanno anticipato, la cassa è finita. Dobbiamo lanciare un solo messaggio al Ministero: "ridateci i soldi"». 
C'è chi propone di trasformare lo slogan in «striscioni da appendere alle finestre delle scuole». E chi, senza successo, lancia la provocazione di uno «sciopero fiscale» dei genitori, costretti a pagare contributi «volontari» per i propri figli a lezione. Le scuole hanno anticipato, dal 2006, i fondi mancanti per le supplenze e il funzionamento. Sono crediti, o meglio, «residui attivi» di centinaia di migliaia di euro per ogni istituto. A Parma e provincia, alcuni supplenti sono senza stipendio da mesi, i presidi si rifiutano di svuotare le casse delle scuole per anticipare i finanziamenti da Roma. I presidenti di istituto fanno quadrato attorno ai dirigenti scolastici e organizzano assemblee per informare i genitori. Nei primi giorni di marzo ogni scuola avrà la sua. I presenti alla riunione di martedì sera, tra vicepresidenti e presidenti di istituto, sono venti. Alla fine dell’incontro, c'è chi esprime la sua preoccupazione: «All’istituto Bocchi abbiamo un credito di 180.000 euro - dice il presidente di istituto, Luigi Bocconi - si sta portando la scuola pubblica all’agonia». 
«Tutti i giorni i nostri figli vengono divisi nelle classi, hanno ridotto gli insegnanti e non ci sono i soldi per i bidelli. - spiega Fausto Musiari - è così a Fornovo e nelle altre scuole. Si sentono precari anche gli insegnanti di ruolo». e.g.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Addio a Sergio Sergio Della Monica, fondò i Planet Funk: aveva 58 anni

lutto

Addio a  Sergio Della Monica, fondò i Planet Funk: aveva 58 anni Video, la celebre "Who Said"

1commento

Rebel Circle al Be Movie

FESTE PGN

Rebel Circle al Be Movie Foto

Cinque bellezze che bucano il piccolo e grande schermo: Andrea Delogu

L'INDISCRETO

Cinque bellezze che bucano il piccolo e grande schermo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani speciale su cani, gatti & Co.

INSERTO

Domani speciale su cani, gatti & Co.

Lealtrenotizie

Rubano alcune lanterne dai tavolini di un ristorante di via Mameli

Via MAMELI

Rubano alcolici per rivenderli ai ragazzi: arrestato 27enne marocchino, fuggito il complice Video

Il malvivente è stato fermato da un carabiniere libero dal servizio

4commenti

PARMA

In stazione con un motorino rubato: denunciati un 20enne e un 17enne

I ragazzi abitano a Solignano

1commento

TV PARMA

Parma calcio, stasera a Bar Sport parla la società: in studio Malmesi

CULTURA

Parma capitale 2020: «Evviva! E ora tutti al lavoro senza perdere tempo»

I giudizi del comitato scientifico

2commenti

PARMENSE

L'Inail acquista la nuova sede dell'istituto Solari di Fidenza

parma

Lucarelli non molla: "Per la A ci proveremo fino alla fine"

1commento

PARMA

Il centro muore? Lettori uniti: "Servono incentivi e sicurezza"

Continua il dibattito fra i parmigiani

1commento

Iren

Parma-Venezia al Tardini, esposizione contenitori rifiuti sabato entro le 9: le vie coinvolte

Indagine

Caro cimiteri: stessi servizi, prezzi (molto) diversi

1commento

Cambio vita

Andrea, da Bogolese al giro del mondo

PARMA

Cinquanta ragazzi di Baganzola a scuola... di golf Foto

FIDENZA

Addio a Graziella, per 40 anni impiegata all'Aci

PARMA

Eramo, Lavagetto e Pezzuto: "Niente sala civica per Forza Nuova, bastava modificare il Regolamento"

Tuttaparma

La tradizione del brodo fatto in casa

politica

Agenda elettorale: oggi Renzi a Parma, domani Salvini a Busseto e Traversetolo

1commento

Scuola

Diritto alla disconnessione per i docenti: opinioni a confronto

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Tajani l'europeista incubo di Salvini

di Vittorio Testa

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

ITALIA/MONDO

scienza

Creato negli Stati Uniti un embrione ibrido pecora-uomo

PALERMO

Facevano prostituire la figlia di 9 anni: arrestati i genitori e due clienti

1commento

SPORT

Altri sport

Il mondo della pallanuoto piange Roberto Gandolfi

calcio

Galliani: "Li insolvente? No, ha presentato le credenziali"

SOCIETA'

roma

Via vai di calvi in negozio: droga nascosta nei bigodini, arrestato parrucchiere

GAZZAFUN

Tutti 18enni: ecco un nuovo quiz della patente

MOTORI

MOTORI

Mazda CX-5 subito amici: il Suv dal feeling immediato

MOTORI

Skoda Kodiaq, ancora più completa in allestimento Sportline Foto