19°

Parma

Arriva l'Esercito: da domani i militari in città, in via Garibaldi-San Leonardo-Barilla center-Oltretorrente

Arriva l'Esercito: da domani i militari in città, in via Garibaldi-San Leonardo-Barilla center-Oltretorrente
Ricevi gratis le news
54


 

 Laura Frugoni 
 

Ci siamo quasi. La prossima settimana l'esercito sbarcherà a Parma. Il contingente dei mili­tari destinati alla nostra città ar­riverà lunedì. Un giorno per si­stemarsi e dalla mezzanotte di­venteranno operativi.
  Martedì dunque il primo gior­no in cui dovremmo vedere «marciare» gli uomini del Se­condo Genio Pontieri per le stra­de di Parma, accompagnati da carabinieri e poliziotti.
 

In quali strade è tuttora da definire nero su bianco, ma an­che le zone dei pattugliamenti paiono già abbastanza messe a fuoco. Certi borghi e certe strade del centro storico, l'Oltretorren­te, la zona di via Trento e via San Leonardo sono le aree urbane ritenute più sensibili sotto il pro­filo della sicurezza.

L'articolo completo sulla Gazzetta di Parma 28-2

E intanto questa mattina si è tenuta una riunione operativa del comitato per la sicurezza in Prefettura. Confermato l'arrivo per martedì, si è parlato anche delle zone in cui i militari saranno indirizzati: dall'area via Garibaldi/Piazza della Pace al quartiere San Leonardo, dai parchi Eridania/Falcone-Borsellino (e Barilla center soprattutto nelle ore serali) all'Oltretorrente. I militari del Genio Pontieri di Piacenza saranno 24.

IL COMUNICATO STAMPA DEL COMUNE -  Al termine del Comitato per l’Ordine pubblico e la Sicurezza che si è tenuto questa mattina in Prefettura, è stato annunciato dal Prefetto Paolo Scarpis e dal sindaco Pietro Vignali che da martedì 2 marzo un contingente delle Forze Armate inizierà a svolgere a Parma servizi di pattugliamento in rinforzo al controllo del territorio che già viene effettuato.

Due saranno le pattuglie in servizio sulle 24 ore, composte ciascuna da due militari più un’appartenente alle Forze dell’Ordine; a queste, si aggiungeranno altre due pattuglie, una al mattino e una al pomeriggio (negli orari 8/14 e 14/20). I soldati provengono dal Genio Pontieri di Piacenza e sono una trentina.
I soldati impegnati sul territorio italiano, in 49 province, sono in tutto 4.250.

Il prefetto Scarpis ha spiegato che la decisione di inviare militari nella nostra città è stata presa dal Ministero dell’Interno e dal capo della Polizia su richiesta fatta da lui stesso d’accordo con il sindaco e sentiti i vertici provinciali delle Forze dell’Ordine e ha manifestato apprezzamento per l’aiuto che il Governo ha voluto accordare alla città.

Il sindaco Vignali si è associato nei ringraziamenti, sostenendo che “tutto quello che serve a potenziare la sicurezza in città è positivo. I militari sopperiranno temporaneamente alle carenze delle Forze dell’Ordine. Temporaneamente perché il ministro dell’Interno mi ha annunciato ieri che nell’ambito delle circa 6.000 assunzioni di poliziotti e carabinieri previste per il 2010 anche Parma avrà un potenziamento. I militari si affiancheranno alle altre Forze dell’Ordine per i controlli su tre direttrici: la direttrice via Garibaldi, piazzale della Pace, via Verdi, Stazione, via Trento, via Palermo e tutto il quartiere san Leonardo, la direttrice Oltretorrente, piazzale Picelli, piazzale Inzani e i borghi storici, e la direttrice Barilla Center, parco Ferrari, parco Falcone Borsellino . La presenza dell’esercito ha già dato buoni risultati altrove. Anche Parma, dove grazie anche alla collaborazione tra Forze dell’Ordine e Polizia municipale il livello di sicurezza è ancora piuttosto elevato, se ne avvarrà”.

Anche l’assessore alla Sicurezza Fabio Fecci ha sottolineato che “la sinergia tra i vari tutori dell’ordine pubblico è garanzia di sicurezza in città. La presenza dell’esercito ci darà una mano a mantenere alta la qualità della vita a Parma e testimonia la massima attenzione ai problemi della sicurezza da parte dell’Amministrazione. Questo è un momento importante. Confidiamo in questo intervento e nel potenziamento che ci è stato annunciato dallo Stato, deputato a garantire l’ordine pubblico”.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Bonora Alberto

    01 Marzo @ 15.17

    >Caro Luke, ti ringrazio sentitamente del complimento o presa per il …..., no problem, ma per ora NON ho la presunzione di ambire ad alcuna presidenza, anche perché se così fosse, in una “quindicina” di giorni la NOSTRA Parma ritornerebbe d’incanto agli antichi splendori come quando si andava in qualsiasi zona a qualsiasi ora senza timore alcuno, compreso Via Palermo per fare un banale esempio…..Se ti può essere d'aiuto una informazione tecnica, i militari che domani inizieranno il “PATTUGLIAMENTO”, sono dei semplici tecnici del “Genio Pontieri di Piacenza”, sono specializzati nel costruire ponti, strade, etc…. NON hanno nulla a che vedere con i guerrieri super professionisti “Parà della Folgore - 9° Col Moschin”….NON preoccupatevi cari BENPENSANTI, nessuno metterà in opera leggi REPRESSIVE a vostro discapito, come succede in Cina dove ancora sventolano imperterrite le “bandiere rosse con falce e martello”, dove essere cortesemente ospitati dal quotidiano cittadino per esprimere online in assoluta LIBERTÁ il proprio pensiero è pura UTOPIA !!...(Per correttezza, un sincero GRAZIE alla GAZZETTA DI PARMA).

    Rispondi

  • omar

    01 Marzo @ 15.02

    "come usa in qualsiasi altro paese CIVILE, ".... hum, ricordandoci che sempre di italia si tratta, forse non sarebbe il caso di scomodare un tale logoro e trito sintagma. Questo è un paese scarsamente civile, solo vittima di una paura grossolanamente fabbricata e altrettanto dilettantisticamente propagata; negli altri cosidetti paesi 'civili' le tecniche di propaganda e manipolazione sono decisamente più sofisticate e affinate da decenni; ma forse, è utile ricordarlo, in un paese dove NON SI LEGGE e si guarda la televisione, di notizie e cultura si conserva un idea vaga e naif. Riguardo all'invito ad andarmene a casa mia, forse non ho nemmeno una casa o un luogo ben preciso che potrei definire come tale, forse sono intestatario di 3 (tre) passaporti differenti, forse sono nato anch'io nella "cloaca infame" (Stendhal), forse sto scrivendo dall'altra parte del mondo... Certamente il valoroso esercito italiano aiuterà l'altrettanto notoriamente impavido corpo di pUlizia municipale a far piazza pulita della feccia che deturpa le eleganti vie cittadine. Tutti ci attendiamo che i vari Bronx(s) locali, vedi la temibile via palermo, tornino ad essere distinte e rispettabili oasi di pace e serenità. Sicurezza, Dio, Patria, Famiglia, W l'italia, W l'itaglia.

    Rispondi

  • "I'm not a questurino"

    01 Marzo @ 14.15

    Leggo nelle parole di molti, solo sterile polemica e strumentalizzazione politica. Io non riesco a capire in che modo la presenza di una divisa in strada - divisa diversa solo per concetto, perchè di fatto messa in campo con la medesima funzione di quelle già presenti - possa comportare "senso di angoscia" o far pensare al principio di una perdita di libertà da parte del cittadino "onesto". Sono perplesso, forse ottuso, ma ritengo che tutto quello che può essere fatto per migliorare la sicurezza mia o dei miei cari sia sempre bene accetto. Non stiamo parlando di applicazione del coprifuoco o di leggi marziali, stiamo parlando di maggiore controllo del territorio, mediante l'utilizzo di personale comunque retribuito, per far fronte ad una situazione generale che si spera provvisoria, senza aumentare il numero degli addetti ma semplicemente adeguando alla lfunzione forze già disponibili. Se un appunto si può fare è proprio sulla necessità di dover affiancare un poliziotto o un carabiniere là dove un militare dovrebbe ricevere già una formazione tale da consentirgli di operare nei corretti ambiti di azione. Mi sento dunque di esprimere il mio caloroso benvenuto ai militari che saranno dislocati nella mia città e di augurargli buon lavoro e buona permanenza.

    Rispondi

    • gabri

      01 Marzo @ 22.21

      troppo poche 2 pattuglie di notte

      Rispondi

  • Lingotto

    01 Marzo @ 14.09

    almeno potevano fare 1 solo soldato + un esponente delle forze dell'ordine...comunque sia sembra una grossa presa in giro in vista delle elezioni...la destra continua a battere il tasto della sicurezza (non certo della legalità, perchè non ha alcuna credibilità su questo versante) e la gente continua ad abboccare...ma di risolverlo il problema, che ad ogni elezione porta vanghe di voti, non ci pensa neanche lontanamente...avanti così, finchè dura...poi spetterà alle persone serie (come Prodi ad esempio), sistemare i conti pubblici e rimediare ai disastri che stanno combinando su tutti i fronti: ma i sacrifici che ci veranno richiesti saranno molto gravosi...e vabbè, ci consoleremo col grande fratello 24...

    Rispondi

  • Raadvad

    01 Marzo @ 13.58

    Supponendo che neppure i più estremi autori di questi post credano più nell'impero, si potrebbe pensare di convertire gran parte dei militari in agenti di polizia. Loro eviterebbero di essere ammazzati dai kamikaze e dall'uranio impoverito nelle finte missioni di pace e lo stato potrebbe dedicare più risorse e più denaro alla lotta alla criminalità. O temiamo l'invasione degli svizzeri?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Il CineFilo per domenica 22 ottobre - La battaglia dei sessi - Nico 1988 - It - Blade runner 2049 -

IL CINEFILO

It, il nuovo Blade Runner, La battaglia dei sessi: i film della settimana

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

incidente mortale

sorbolo

Pedone investito nella notte in via Mantova: muore un 60enne

La vittima è Asani Memedali, macedone, da anni residente in paese

POLIZIA

"Spaccata" alla concessionaria 'Philosophy': rubate tre moto

Bottino di circa 40mila euro

CARABINIERI

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

12commenti

Parma

Evade dai domiciliari per lavorare nel negozio dei genitori: 50enne arrestato

L'uomo è stato arrestato dai carabinieri per evasione

Via D'Azeglio

Offre droga ai carabinieri in borghese e ne colpisce uno durante la fuga

Arrestato uno studente marocchino 23enne nei guai dopo un controllo dei carabinieri

CALCIO

Domani si gioca Foggia-Parma, oggi le visite per Ceravolo Video

E' già tempo di nuove sfide per i crociati

Chiesa cittadina

Fra' Pineda e don Pezzani, i due nuovi parroci

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

36commenti

REPORTAGE

I sentieri del nostro Appennino: 400 km di infinito

IL CASO

«La scuola di San Paolo esclusa dagli Studenteschi»

NOVITA'

D'inverno al cinema: ora a Fidenza si può

TUTTAPARMA

«Al sóri caplón'ni», angeli in corsia

Lubiana

Il nuovo polo sociosanitario? Dopo 12 anni resta un miraggio

Se ne parla dal 2005, ma l'unica traccia è una recinzione malmessa. Storia di una struttura mai nata

AUTOSTRADA

Incidente in A1: coda tra Parma e Fidenza questa mattina

Progetto

La biblioteca a San Leonardo? Tutti la vogliono

POLITICA

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale

Batte Moroni con il 59% dei voti. Michele Vanolli nuovo segretario cittadino. Le congratulazioni di Pagliari

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

RICCIONE

La vittima dell'incidente è a terra, 29enne filma l'agonia in diretta Facebook

IL CASO

Albero travolge un taxi e due auto in centro a Roma: un ferito Foto

SPORT

FORMULA 1

Hamilton, le mani sul Mondiale. Vettel 2°. Colpo di scena, Raikkonen 3°

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

GAZZAREPORTER

"Parcheggio inadeguato in via Jacchia"

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro