Tep

Rizzi risponde a Ghiretti: "Viaggio in Norvegia per valutare autobus da comprare"

Tep
Ricevi gratis le news
4

Il capogruppo di Parma Unita, Roberto Ghiretti, ha criticato la Tep per un viaggio di quattro dipendenti Tep in Norvegia, per visionare autobus che "non andavano bene". Oggi il presidente della Tep, Antonio Rizzi, risponde a Ghiretti sottolineando che si è cercato di contenere i costi e che il viaggio "in un paesino a nord di Oslo" serviva per valutare l'acquisto di autobus usati, utilizzabili a Parma. Rizzi sottolinea che, per l'anno prossimo, Tep ha in programma investimenti per 5,75 milioni in nuovi mezzi. 

Ecco la risposta di Rizzi a Ghiretti: 

Caro Ghiretti,

tirati in ballo come azienda dal tuo comunicato stampa, sento il dovere di rispondere personalmente ai cittadini sulla situazione del nostro parco mezzi e sulle motivazioni della trasferta norvegese del nostro personale, che nel tuo comunicato dipingi come una banda di sprovveduti in vacanza a spese della collettività. 
La flotta TEP, innanzitutto, ha un’età media appena al di sotto dei 12 anni e non di 13 come tu scrivi (al 31/12/2015 sarà di 11,97 anni, se si comprende anche il parco extraurbano, mentre per il solo servizio urbano l’età media sarà di 10,89 anni). Il valore è inferiore alla media nazionale, pari appunto a 13 anni, e a quella regionale (13,3 anni per Bologna, 12,5 per Modena, Reggio e Piacenza, mentre la Romagna si attesta sui 12,68 anni). In ambito regionale TEP è l’azienda col parco più giovane.
Storicamente, l’acquisto dei nuovi mezzi è sempre stato cofinanziato con fondi statali, regionali e comunali, pressoché azzeratisi dal 2013 ad oggi. Per mantenere l’età media sui 10 anni sarebbe necessario acquistare 30 nuovi bus ogni anno, per una spesa pari a 6 o 7 milioni di euro, affrontabile solo in presenza di finanziamenti esterni. A differenza di altre aziende, tuttavia, TEP si è strutturata per continuare a rinnovare il parco veicoli con fondi propri. Negli ultimi 3 anni, TEP ha continuato a mettere in servizio mezzi nuovi: 25 nel 2014, 7 nel 2013 e 10 nel 2012. Per il 2015 abbiamo acquistato un nuovo bus 12 metri, mentre è già stata bandita una gara per 10 autosnodati lunghi 18 metri che andranno a integrare il servizio sull’asse nord-sud. 
Di recente, la Regione Emilia Romagna ha promosso un programma di finanziamento al 50% per ogni nuovo bus che sarà acquistato in sostituzione dei vecchi Euro 0 ed Euro 1 ancora in esercizio nelle aziende regionali. TEP ha rispettivamente 2 mezzi Euro 0 e 15 mezzi Euro 1 e risulta essere, di fatto, l’azienda con più basso numero di vetture di vecchia generazione in Emilia Romagna, considerati i 112 Euro 0 + Euro 1 di Bologna, i 17 di Modena, Reggio e Piacenza e i 77 della Romagna. In prima battuta, peraltro, saranno finanziati gli Euro 0 e solo in un secondo momento gli Euro 1. TEP, a differenza di altre aziende, aveva già intrapreso negli anni passati un piano di rinnovamento per questi bus, e risulta, di conseguenza, penalizzata poiché inizialmente potrà beneficiare del finanziamento regionale per i 2 soli mezzi Euro 0, contro i 52 di Bologna, i 13 di Piacenza, Modena e Reggio e i 57 della Romagna.
Posso già preannunciare, ad ogni buon conto, che nel budget 2016 sono previsti nuovi investimenti per il rinnovo del parco mezzi per un importo di € 5.750.000. Di questi, la quota più ampia servirà per i 12 nuovi mezzi da 18 metri autosnodati già a gara, mentre 1,2 milioni andranno a finanziare l’acquisto altri 6 nuovi mezzi lunghi 12 metri e a cofinanziare il bando regionale di cui sopra.
Per rafforzare questa azione, abbiamo valutato la possibilità di destinare un milione di euro per l’acquisto di bus usati, qualora si presentasse l’opportunità per mezzi in buono stato ad un prezzo conveniente. Con la stessa cifra, infatti, l’investimento sull’usato permette di acquistare un numero triplo o quadruplo di vetture. In ogni caso, la cifra non è vincolata e può sempre essere destinata per comprare mezzi nuovi. L’acquisto di veicoli usati, peraltro, è una pratica comune per la maggior parte delle aziende di trasporto.
Ed eccoci, quindi, al viaggio in Norvegia. Alcune settimane fa, riceviamo informazioni circa la disponibilità di 26 autobus da 12 metri usati, con un’anzianità di 8 anni, pari quindi a circa la metà della loro vita utile. Si tratta di mezzi Euro 5 in buono stato, disponibili a meno di un terzo del prezzo rispetto al nuovo. L’azienda li vende non perché obsoleti, ma in quanto giunti al termine del servizio di manutenzione in global service, a seguito del quale l’onere della manutenzione passa dal fornitore al proprietario. Nei paesi del nord Europa, d’altronde, le risorse destinate al pubblico trasporto consentono queste scelte.
Ovviamente già prima di effettuare la trasferta sapevamo che i mezzi erano a due sole porte, adatti, da noi, al servizio extraurbano e conformi ad un assetto vigente nella maggior parte dei paesi del nord Europa, che anche a Parma stiamo cercando di importare. Anche le foto inviate ne confermavano il buono stato. Il Consiglio di Amministrazione di TEP, valutando l’offerta degna di approfondimento, ha deciso di dare mandato al responsabile d’esercizio di visionarli personalmente in loco insieme ad un capo meccanico, ad un capo carrozziere e ad un autista esperto. Penso non ci sia bisogno di spiegare il ruolo di ciascuno.
La trasferta si è effettuata il 2 e 3 novembre, non verso una località turistica del jet set come sembrerebbe dal tuo comunicato stampa, ma verso un piccolo paesino a nord di Oslo, con partenza il lunedì mattina e rientro il martedì notte, per ottimizzare i costi di viaggio, vitto e alloggio. Al momento stiamo valutando se il loro acquisto possa essere effettivamente conveniente o meno per qualche sostituzione nel servizio extraurbano.
Le soluzioni che stiamo adottando consentiranno al territorio di Parma di avere entro fine 2016 un parco autobus con 35/40 nuovi mezzi su 290, con età media di circa 11 anni, privo di veicoli Euro 0 ed Euro 1, con gli Euro 2 dotati di filtri e di fatto equivalenti agli Euro 4. Sono sempre disponibile, comunque, a valutare soluzioni diverse e foriere di migliori risultati, senza alcuna preclusione per quelle che, con spirito costruttivo, vorrai suggerirci anche tu. Vale la pena ricordare, però, che con l’assetto che si è data e la continua ricerca di efficienza, quest’azienda chiude il bilancio in utile o in pareggio da quasi trent’anni. Nel contempo, abbiamo un parco mezzi di qualità più elevata rispetto a quello in dotazione a molte altre aziende, che pur avendo ricevuto finanziamenti pari o superiori ai nostri, versano oggi in condizioni economiche ben peggiori.

Parma, 9 novembre 2015
Il Presidente di TEP spa
Prof. Ing. Antonio Rizzi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • salamandra

    09 Novembre @ 21.40

    Mi sembra che Ghiretti si sia dimostrato il solito parolaio.

    Rispondi

  • Filippo

    09 Novembre @ 21.38

    Questa è una risposta seria: precisa e argomentata. Però l'ha firmata il presidente: evidentemente dopo quella data al disabile, non s'e' più fidato del suo ufficio stampa...

    Rispondi

  • Marco

    09 Novembre @ 19.43

    Ma prima di acquistare bus da 18 metri non proprio economici non si potrebbe sperimentare con quelli da 12 la domanda di servizio sul nuovo tragitto? Questi fanno i brillanti, ma in realtà l'uso dei mezzi pubblici a Parma è in diminuzione,

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Ferragni e Fedez: gravidanza a rischio. L'affetto social dei follower

INSTAGRAM

Ferragni e Fedez: gravidanza a rischio. L'affetto social dei follower

Thomas: «Sono un anti-social, mi esprimo nei live»

Intervista

Thomas: «Sono un anti-social, mi esprimo nei live»

Festa al Dragoon pub di Salso

pgn

Festa al Dragoon pub di Salso Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gene Gnocchi, Pirandello e la danza

VELLUTO ROSSO

La settimana a teatro, da Pirandello alla danza Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

La neve potrebbe tornare anche in città con il ciclone artico Burian

METEO

La neve potrebbe tornare anche in città con il ciclone artico Buran Video

Enel e energia ellettrica: una task force per fronteggiare i disagi (leggi)

2commenti

APPENNINO

Il sindaco Lucchi: "Gelo e neve in arrivo, lunedì scuole chiuse a Berceto e Ghiare"

APPENNINO

Frana sulla strada fra Varsi e Ponte Lamberti: operai al lavoro Video

VIABILITA'

Buche in A1: problemi anche nel tratto parmense dell'autostrada

PARMA

Scontro fra due auto in via Sidoli: due feriti Foto

Incidente all'incrocio con via XXIV Maggio

weekend

Neve "pigliatutto". E poi teatro, fumetti e ballo: l'agenda del sabato

GAZZAREPORTER

Caprioli vicino a ponte Caprazucca Foto

Foto di Federica Romanazzi

ALLARME MAFIE

'Ndrangheta, le infiltrazioni mettono ko le aziende sane

7commenti

RICERCA

Cuore, da Parma parte la rivoluzione farmacologica

SERIE B

Il Parma lotta e strappa un punto

2commenti

Via Mameli

Tenta di rubare una bici: "placcato" dal barista

VIA PICASSO

Furto al bar: la banda strappa il cambiamonete dal muro 

E' intervenuta la polizia. Il bottino resta da quantificare

ATLETICA

Fidenza rinnova il centro sportivo Ballotta: ecco come sarà Video

Recidivo

Ai domiciliari, continuava a spacciare cocaina

2commenti

BORGOTARO

Laminam, nuove denunce e nuove smentite

AMARCORD

Le «innominabili case» (chiuse) che popolavano Parma: la mappa Foto

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Confronti? No grazie. Meglio i monologhi

di Francesco Bandini

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

5commenti

ITALIA/MONDO

ORVIETO

E' morto Folco Quilici: il grande documentarista aveva 87 anni

POVIGLIO

Il veterinario fa domande, l'allevatore gli punta il forcone alla gola

2commenti

SPORT

olimpiadi invernali

Ester Ledecka oro anche nello snowboard, male gli azzurri

parma calcio

D'Aversa su Parma-Venezia: "I ragazzi hanno spinto dall'inizio alla fine" Video

SOCIETA'

il disco

1973: Edoardo Bennato spicca il volo

METEO

Buran o Burian? Ecco qual è la versione giusta del nome della perturbazione artica

1commento

MOTORI

PROVA SU STRADA

Il test: Mazda CX-5, feeling immediato

MOTO

I 115 anni di Harley-Davidson, si avvicina l'open day