22°

Parma

Parma, non dimenticare Tommy

Parma, non dimenticare Tommy
Ricevi gratis le news
8

 

«OGNI VOLTA CHE VEDO UN BAMBINO SORRIDERE VEDO TOMMY»

 Ilaria Moretti

Per Paola Pellinghelli la primavera non è più primavera. Quan­do arriva marzo e la gente inizia a contare i giorni che mancano alla fine dell'inverno, lei deve fare i conti con un peso grande quanto pos­sono esserlo l'amore, la soffe­renza e il ricordo. In una notte senz'anima e pietà il suo piccolo Tommy venne rapito e ucciso: era il 2 marzo 2006, oggi è l'an­niversario. Ripensa alla sua vita come era prima Paola, a quella quotidianità spezzata, a ciò che le è stato tolto.
  Sì, per lei marzo non è mai un bel mese: «E poi quest'anno, il 19, ricorda c'è anche la cas­sazione per Raimondi...».
  Giorni strani, quelli che prece­dono l'anniversario, difficili da spiegare, con tutte quelle sen­sazioni che si rincorrono. «Ma non c'è giorno dell'anno in cui io non pensi a lui» precisa lei e la voce dall'altro capo del filo arriva dolce e leggera. Vivere senza Tommy: ha dovuto impa­rare a farlo la sua mamma.
  Niente più baci e carezze su quel visino dolcissimo incorni­ciato da una cascata di riccioli biondi. Ma certi legami vanno oltre: «Ogni volta che vedo un bambino sorridere vedo Tom­my ».
 
L'intervista alla mamma di Tommy sulla Gazzetta oggi in edicola

PARMA, NON DIMENTICARE TOMMY

Gabriele Balestrazzi

Il rischio è che diventi un'operazione automatica: un esercizio delle memoria o un appunto scritto sull'agenda delle tante ricorrenze giornalistiche.

Ma il 2 marzo di Tommy è un giorno che Parma non deve e non dovrà mai dimenticare. Il giorno dell'orrore più grande (anche se purtroppo non isolato: Virgy, Silvia, gli altri di quell'anno orribile...) porta ancora con sè tante domande alle quali neppure i processi, ormai in dirittura d'arrivo, hanno dato risposta. Sì, ci sono colpevoli, in attesa dell'ultima verifica della Cassazione, e ci sono state condanne severe. Ma le tante udienze e le numerose sentenze non sono riuscite a spiegare veramente e definitivamente "perchè", al punto che non è certa nemmeno la mano che diede la morte a Tommy, e i due carnefici sono stati accomunati in questa accusa, pur se con un diverso trattamento giudiziario in base al rito prescelto.

Però ci sono anche altre cose da ricordare. C'è un padre che, se pur ha fatto mille sbagli, ha pagato doppiamente quei giorni, e si trascina da mesi su un letto d'ospedale apparentemente senza speranze. Ci sono una madre e un bimbo che hanno dovuto trovare in sè (e nei loro familiari) forze magari insospettate, per riuscire ad andare avanti nonostante tutto.

Ma c'è anche una cosa, di cui avevamo parlato l'anno scorso con la barista di Casaltone che ebbe il coraggio di metterci la faccia con una testimonianza che mandò in fumno l'alibi di Alessi, spalleggiato dalla Conserva. Pochi giorni fa, forse per una analoga testimonianza contro venditori di droga e di morte, un circolo di anziani alle porte della città è stato dato alle fiamme. Ecco perchè è importante ricordare: solo grazie a persone come la barista di Casaltone (che dopo quella testimonianza si trovò il locale svuotato, senza più i tanti conoscenti di Alessi che lo avevano fin lì frequentato...) o agli anziani della Ca' Rossa si può sperare che mafie e delinquenze non arrivino a conquistare i nostri territori e il nostro vivere quotidiano.

E anche per questo sarebbe arrivato il momento (dopo quattro anni) di dare a quella maledetta area a fianco di strada Traglione una vera sistemazione. Il luogo nel quale venne ucciso Tommy, nel quale perfino le bestie ebbero "rispetto" e non passarono in quel mese in cui il corpicino rimase sepolto sotto un po' d'erba e altro, non ha ancora trovato negli uomini memoria e rispetto. Ecco, questo nuovo triste 2 marzo ci serva davvero a non dimenticare.

VIDEO - Fra orrore e tenerezza: LA' DOVE TOMMY HA SCONFITTO LA MORTE

Strada del Traglione è il luogo dell'orrore, e della bestialità umana che non seppe fermarsi di fronte all'innocenza ( e ancora non ne sappiamo nemmeno il perchè). Eppure, se lo percorrete nel silenzio di quei trecento passi, all'angoscia subentra piano piano qualcosa di diverso e di magico.      In quella zona di rifiuti e abbandoni, poco lontano da dove si fa merce di corpi, vedrete rane dondolarsi da un albero, palloni che sembrano pronti a far giocare, girandole colorate che segnano il sentiero...   E poi, proprio lì dove per un mese Tommy ha dormito il suo ultimo sonno, che la Natura non volle turbare, vedrete comparire Topo Gigio, vedrete enormi orsi e cani di peluche, fiori colorati e soli sorridenti... Come se davvero l'Innocenza dell'infanzia e dei suoi giochi fosse riuscita (come disse il vescovo Bonicelli, e sembravano solo parole consolatrici) a sconfiggere il male. Proprio lì, nel luogo della cattiveria più oscura oggi illuminato dagli occhi azzurri di Tommy e dai colori di tutti i "suoi" giochi.

Tommy: la storia di quei giorni che commossero l'Italia

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Stesi

    05 Marzo @ 17.16

    Raccolgo il Tuo sguardo nel terso mattino lo stringo al mio seno si fossi un bambino... è un fiore, il più bello che possa trovare è il fiore più bello che possa donare... lo dono con gioia, con tutto il mio cuore perchè sia il Tuo sogno, un sogno d'amore... è un fiore che, in sè, un nome non ha ma tutti lo chiamano... Semplicità! CIAO TOMMY, TI PORTERO' PER SEMPRE TRA LE PIEGHE DEL MIO CUORE...

    Rispondi

  • PATRIZIA

    02 Marzo @ 22.28

    CIAO PICCOLO ANGIOLETTO RIMARRAI SEMPRE NEI NOSTRI CUORI. HO LA TUA FOTO NEL PORTAFOGLIO VICINO A QUELLA DEL MIO CARO PAPA\'.

    Rispondi

  • barbara

    02 Marzo @ 13.02

    Ho conosciuto Paola e la stimo profondamente, i suoi occhi raccontano l'amore e al tempo stesso il dolore per il suo piccolo angelo, ma grazie a lei e al meraviglioso ricordo di Tommy, tanti piccoli angelo stanno ricevendo aiuto. Brava Paola, la vita ti renderà il giusto onore, le persone te lo devono.

    Rispondi

  • Raffaella

    02 Marzo @ 12.21

    Ciao piccolo Tommy…mi piace ricordarti con quel sorriso contagioso della tua foto che tengo in casa….la mia piccola è nata proprio nel Marzo del 2006….lei quando guarda la tua foto dice che sei il suo amichetto e mi chiede dove sei…..le ho spiegato che sei diventato un angelo e che ora vegli su tutti i bambini.....\r\nC\'è una canzone di Eros che mi ricorda di te e che ho usato per spiegarle che ora tu sei sereno.............\"......ma che importa oramai....ora che....PUOI PRENDERE PER LA CODA UNA COMETA.....E GIRANDO PER L\'UNIVARSO TE NE VAI......PUOI RAGGIUNGERE FORSE ADESSO LA TUA META.....QUEL MONDO DIVERSO CHE NON TROVAVI MAI.....SOLO CHE...NON DOVEVA ANDAR COSI\'...SOLO CHE....TUTTI ORA SIAMO UN PO\' PIU\' SOLI QUI...............\"\r\nPaola ti mando un forte abbraccio....sei una donna che ammiro molto.....ti sono vicina.\r\nRaffaella Una mamma da Parma.

    Rispondi

  • Robbi

    02 Marzo @ 11.26

    Mio piccolo Tommy, tu sarai sempre nei nostri cuori! Nei cuori di tutte quelle persone che come me non ti hanno mai conosciuto ma che ti hanno amato nei giorni dell'attesa nella speranza di ritrovarti, guardando le foto dei tuoi occhi meravigliosi e pieni di voglia di vivere. I nostri cuori hanno perso un pezzo il giorno in cui abbiamo scoperto le cose atroci che ti hanno fatto, la cattiveria di cui sei stato vittima. Tu così innocente e puro! Tu sei e sarai sempre un angelo che protegge dal Cielo tutti i nostri bimbi. Perchè a nessuno mai più possa succedere quello che è successo a te! A mamma Paola dò invece l'abbraccio più caloroso: da mamma a mamma. Ciao piccolo!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: in passerella anche "lui", il bello di Parma (1996)

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein

Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein Video

Ari Berlin volo radente

Düsseldorf

Ultimo volo: il pilota sfiora la torre di controllo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

via repubblica

CRONACA NERA

Derubato un rappresentante di gioielli

Furto su un'auto in via Repubblica

Lutto

E' morto Marino Perani, allenò il Parma Video

In panchina negli anni Ottanta

3commenti

Carabinieri

Tentato furto alle cantine Ceci: un arresto

Nello stabilimento di Torrile

PARMA

Via Muzzi, anziana scippata cade e si ferisce

Borgotaro

Auto ribaltata sulla fondovalle a Ostia Parmense: un ferito

E' intervenuto anche l'elicottero del 118

PARMA

Tagliati gli alberi sul Lungoparma, protestano i residenti

20commenti

Regione

Punti nascita, bagarre in Aula: salta il numero legale

Le opposizioni: "Ripensare la decisione su Borgotaro"

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere gentiluomo

Guastalla

Sequestrati 3 quintali di dolci mal conservati: erano destinati anche al Parmense

La Municipale ha sequestrato un autocarro di un cittadino indiano che lavora per una ditta mantovana

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

tg parma

Nessuna squalifica per d'Aversa. Closing societario il 3 novembre? Video

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: guarda le gallery dei finalisti

4commenti

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

1commento

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

5commenti

TRASPORTI

Bus, il Tar invia la sentenza in procura e alla Corte dei conti 

«Aspetti singolari e conflitto d'interessi»

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le scuse scomparse in un mondo incivile

di Roberto Longoni

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

ITALIA/MONDO

FRANCIA

Vola con la tuta alare e si schianta: morta una donna

MILANO

Arrestato il geometra "re dei trans"

SPORT

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

1commento

Moto

Marquez vuole tornare a vincere

SOCIETA'

SPAZIO

AstroPaolo fotografa nube marrone sulla Pianura Padana

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»