Parma

«Io e il mio bambino in pericolo sull'autobus»

«Io e il mio bambino in pericolo sull'autobus»
Ricevi gratis le news
13

 Ilaria Graziosi

Brutta avventura ieri mattina per una giovane mamma parmigiana. Come tutti giorni,  la signora aspetta l’autobus 23 - delle 9.53 - in via Garibaldi per recarsi a San Pancrazio, dove abita la suocera. 
«E' il percorso che faccio ogni mattina - racconta ancora spaventata la donna -. Parto da casa mia, in via Paradigna, e prendo due autobus per portare il mio bambino di 15 mesi dalla nonna per poi andare al lavoro». Ieri mattina, però, qualcosa non è andato come al solito. «Credo di aver preso l’autobus precedente a quello delle 9.53, perché, quando è arrivato, mi sono accorta che non aveva la pedana bassa per facilitare la salita dei passeggini. Ma non mi sono persa d’animo: alcuni signori mi hanno aiutato a sollevare la carrozzina con dentro il bambino. Quando il conducente se n'è accorto, si è alzato come una furia dal suo posto guida e mi è venuto incontro intimandomi di scendere, perché l’autobus non era abilitato al trasporto del passeggino. Io ho risposto che lo avrei prontamente chiuso per non causare intralcio, ma non gli è bastato»  Già, proprio non è bastato al conducente che, tornato al suo posto,  stando al racconto della donna, accelera d’improvviso. «Avevo mio figlio in braccio - continua con voce tremante la signora - non sono riuscita a tenermi al palo e ho perso l’equilibrio: non posso pensare a quello che sarebbe potuto accadere se, prontamente, una signora non avesse afferrato mio figlio, salvandolo dalla caduta». Ma la folle corsa dell’autobus, sempre secondo il racconto della donna,  non termina qui. «Ogni volta che ripartiva dopo essersi fermato, accelerava di proposito in maniera del tutto ingiustificata. Ho perso nuovamente l’equilibrio ed è stato allora che i passeggeri hanno cominciato ad "insorgere" per aiutarmi». Dopo la seconda, brusca accelerata, i passeggeri cominciano ad intimare all’autista di rallentare. Volano parole poco piacevoli su come il conducente svolga il suo lavoro. Ma finalmente si arriva al capolinea dell’autobus, il parcheggio scambiatore. Tutto sembra finito. I passeggeri scendono. Anche la giovane mamma si accinge a farlo, ma prima torna a rivolgere parole dure- ma non offensive- all’autista per il modo in cui ha guidato. A quel punto - racconta la donna - arriva l’offesa. «Ti avevo avvisato di non salire - urla il conducente - Testa di.....». Il piccolo comincia a piangere, spaventato. «Mi sono girata e me ne sono andata. Non volevo continuare a litigare con quell'uomo che non sembrava essere in sé. Ma a pochi metri ho cominciato a piangere anch’io. Ho avuto paura, per me e per mio figlio. Di tanta arroganza, di tanta maleducazione, ma soprattutto, della poca sensibilità nei confronti di un bambino di 15 mesi». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Luigi

    04 Marzo @ 16.12

    2 COSE : La prima, non era, per caso in crisi di "astinenza" ? La seconda, se fosse tutto vero, questo signore dovrebbe andare a fare dell'altro......e non dico cosa, intanto si vergogni !

    Rispondi

  • CEDRIC

    04 Marzo @ 16.04

    SE FOSSE VERO DOVREBBE ANDARSENE A CASA,MA A VOLTE I PASSEGGINI INTRALCIANO IL PASSAGGIO E BISOGNA FARE ATTENZIONE!VEDI SOPRATUTTO LE DONNE DI COLORE LE QUALI SI SENTONO LE PADRONE DEL MEZZO!SOLO A PARMA SUCCEDE QUESTO....

    Rispondi

  • FRANCESCA

    04 Marzo @ 15.11

    SI, AUTISTI CHE GUIDANO IN MODO INADEGUATO SE NE VEDONO TANTI...!!! IO PRENDO IL 6 PER RECARMI A LAVORO, AD OZZANO TARO, E NON VI NASCONDO CHE QUALCHE VOLTA ABBIAMO SERIAMENTE RISCHIATO...!!! LA STRADA HA UNA CURVA MOLTO PERICOLOSA PRIMA DI GAINO SE NON ERRO...E QUASI SEMPRE VIENE FATTA AD ALTA VELOCITA'...!!! NON è GIUSTO METTERE E REPENTAGLIO LA VITA DEI PASSEGGERI...!!!

    Rispondi

  • mauro

    04 Marzo @ 12.22

    Segnalare la linea e l'ora alla TEP ? sapranno bene chi guida i loro mezzi. è probabile che il soggetto, definirlo autista è quantomeno inappropriato, abbia qualche precedente. Gli andrebbe di lusso un richiamo, visto che, come ha scritto il Sig. Luca, è altamente probabile che prima o poi vada sbattere contro le mani di qualcuno.

    Rispondi

  • fabrizio ferrari

    04 Marzo @ 12.07

    vergogna

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La fotogallery del concerto della Mannoia

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Piene, la situazione migliora. In serata riapre il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Ancora 5.000 senza corrente elettrica

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

2commenti

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

1commento

piena

Viarolo, auto in balia delle acque. Escluse persone all'interno

incidente

17enne investito sulla tangenziale a Sanguigna: è in Rianimazione

1commento

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

31commenti

copermio

Salvataggio in gommone di tre persone e un cane bloccati in un capannone Video

anteprima gazzetta

L'alluvione e il black-out nel Parmense: danni, disagi, paura e storie

IL CASO

Via Cavour, 17enne aggredito e rapinato dal «branco»

8commenti

TRASPORTI

Tep, revocato lo sciopero del 14 dicembre

social

Esondazioni e black-out: è derby di solidarietà tra Parma e Reggio

piena

Il sindaco di Sorbolo: "I cittadini non si mettano in pericolo: via dagli argini" Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Venti nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

COPPA ITALIA

L'Inter spezza le reni al Pordenone (ai rigori)

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

5commenti

SOCIETA'

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS