10°

18°

polfer

Derubavano gli studenti pendolari: fermati in cinque

Derubavano gli studenti pendolari: fermati in cinque
13

Studenti pendolari nel mirino dei borseggiatori, sia in stazione, sia sui bus che fermano in piazzale Dalla Chiesa. L'obbiettivo sono in particolare smartphone e iPad, ed è in seguito a tre denunce presentate dalle vittime - spesso minorenni - e dai loro genitori, che la Polfer si è messa in azione ed è riuscita a risalire a cinque autori di furti.

In un caso un minorenne si era presentato insieme ai genitori raccontando che un giovane gli aveva strappato di mano lo smartphone mentre si trovava all’interno del piano – 2. Grazie alla visione delle registrazioni del sistema di videosorveglianza è stato possibile individuare i fotogrammi in cui si vedeva il borseggiatore in azione. Il ladro - un minorenne- è stato individuato nei giorni successivi nuovamente all’interno della stazione ferroviaria: identificato, era ancora in possesso dello smartphone rubato, e dopo essere stato fotosegnalato, è stato denunciato in stato di libertà per furto con strappo e riaffidato ad una struttura di accoglienza per minori dove era stato già collocato in precedenza.

In un secondo caso la Polfer ha accolto la denuncia di una giovane viaggiatrice che lamentava il furto del proprio I-Pod, riposto nella tasca esterna dello zaino e sparito negli istanti immediatamente successivi all'arrivo col treno nella stazione di Parma. Ancora una volta grazie alle riprese del sistema di video sorveglianza della stazione, gli agenti hanno ritrovato la sequenza del borseggio e visto in azione due giovani. La svolta alle indagini è arrivata alcuni giorni dopo, quando uno dei poliziotti impegnato negli abituali controlli in stazione ha riconosciuto uno dei responsabili del borseggio. Ulteriori indagini hanno poi permesso di risalire alle generalità del complice, anche grazie al fatto che la coppia è "seriale", avendo compiuto analoghi furti in varie località della regione. I due, ventenni di nazionalità marocchina e rispettivamente residenti nella bassa reggiana e
mantovana, dopo essere stati riconosciuti dalla vittima sono stati denunciati per furto aggravato in concorso.


Nei giorni scorsi, invece, sono state due studentesse, di cui una minorenne, a denunciare due borseggi avvenuti in due separate date a bordo di autobus provenienti dai vari istituti scolastici cittadini e diretti in  stazione. Gli agenti, valutato l’analogo “modus operandi” dei ladri, ossia sfilare portafogli e i-Phone dalle tasche esterne degli zaini che le giovani studentesse
portavano sulle spalle, e grazie alla descrizione dei sospettati ed al prezioso contributo delle registrazioni delle telecamere di videosorveglianza della stazione, sono riusciti ad individuare due giovani che scendevano dagli autobus sui quali erano le stesse studentesse. Nei giorni successivi, sulla base delle immagini acquisite, i due sono stati raggiunti e bloccati all’interno della stazione ferroviaria e nel corso dei conseguenti controlli trovati in possesso della refurtiva.
I due giovani, poco più che ventenni, di nazionalità senegalese e residenti nel parmense, sono stati denunciati in stato di libertà per ricettazione in concorso continuata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Bastet

    18 Novembre @ 10.25

    ....ma robe dell'altro mondo! quasi certa che non sia italiano.....ancora riaffidato! ancora? ma basta! a calci,in galera a casa sua! è italiano ? a calci in via burla! ma basta davvero!

    Rispondi

  • Bastet

    18 Novembre @ 10.24

    ....ma robe dell'altro mondo! quasi certa che non sia italiano.....ancora riaffidato! ancora? ma basta! a calci,in galera a casa sua! è italiano ? a calci in via burla! ma basta davvero!

    Rispondi

  • Massimiliano

    17 Novembre @ 21.50

    @ redazione (G. B.) chiedo scusa.... Non volevo in alcun modo istigare nessuno alla violenza. Come avete giustamente detto voi, in questi giorni di violenza ne abbiamo avuta già troppa.

    Rispondi

  • Ilaria

    17 Novembre @ 19.54

    Degrado, furti continui, violenza, sporcizia, povera Parma e povera Italia...... ormai è tardi, non si torna indietro e credo che il peggio debba ancora arrivare

    Rispondi

  • Massimiliano

    17 Novembre @ 19.47

    @ redazione ( G. B.) Bah, chi sa perché non avete pubblicato il mio commento su questi teppisti africani, ladri e parassiti.....

    Rispondi

    • 17 Novembre @ 19.48

      g.b. - E' solo fra quelli in parcheggio: la frase finale mi sembrava un incitamento alla violenza e quindi la voglio rileggere bene. Di incitamenti alla violenza ne abbiamo un po' troppoìi in giro per aggiungerne in questo spazio

      Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Milano

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - La centrale del latte di via Torelli Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La grande bellezza dell'Oltretorrente: 17 film per un quartiere, i video dei ragazzi

CONCORSO

La grande bellezza dell'Oltretorrente: tutti i video dei ragazzi e le video-interviste

Lealtrenotizie

Operaio "infedele": usa copia delle chiavi per tornare in farmacia a rubare

langhirano

Operaio "infedele": usa copia delle chiavi per tornare in farmacia a rubare

Droga

Spaccio, quartieri «occupati». Casa: «Potenziati i controlli»

6commenti

Incidente

Cordoglio per Valeriu Voina, il muratore che scolpiva il ghiaccio

viabilità

Afflusso alle fiere e due incidenti: lunghe code al casello e verso Baganzola

carabinieri

"Adescato" e rapinato in stazione: due arresti

Bogolese

Furti, bloccati tre incappucciati

2commenti

Crisi

Copador, lunedì sciopero di due ore e presidio

Borgotaro

L'ultimo saluto a Danilo

PONTETARO

Chiave clonata: i ladri «svuotano» l'auto

1commento

foto dei lettori

Se un arcobaleno abbraccia un castello Foto

BORGOTARO

Cassiera si intasca 150mila euro del supermercato. A processo

LIBRO DI GARANZINI

Emozioni del calcio di una volta

LEGA PRO

Le difficoltà compattano il Parma

FIERE

A MecSpe le novità tecnologiche made in Parma

Tg Parma

Il drammatico bollettino degli incidenti: da San Secondo a Parma Video

Due giovani donne investite in via Emilia Ovest e in via Traversetolo. Illeso un anziano dopo un terribile botto a Fontanellato

lettera aperta

Studentessa del Melloni ai coetanei: "Fate della vostra vita un capolavoro"

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Siamo uomini o robot?

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

14commenti

ITALIA/MONDO

napoli

Tredicenne violentato per anni da "branco" di 11 minorenni

IL CASO

Mandano alla madre la tessera sanitaria della figlia scomparsa

3commenti

SOCIETA'

Lutto

Morto l'economista Giacomo Vaciago. Fu sindaco di Piacenza

Medicina

La maggior parte dei tumori è dovuta al caso

SPORT

f1

Australia: nelle libere Hamilton vola, Raikkonen quarto

SONDAGGIO

Il Parma andrà in serie B? Avete fiducia? Votate

2commenti

MOTORI

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery