-4°

La ricetta di Brambilla contro il pessimismo

Alla Feltrinelli presentato l'ultimo libro del nuovo direttore della Gazzetta

«Vinceremo di sicuro»: la ricetta di Brambilla contro il pessimismo

Il direttore della Gazzetta Michele Brambilla e il critico Giuseppe Marchetti

0
 

«Attenzione, questo libro genera ottimismo e può giovare enormemente alla salute». La citazione di Massimo Gramellini, nella fascetta del libro, è stata lo spunto per la lettura, da parte del critico Giuseppe Marchetti, a «Vinceremo di sicuro» di Michele Brambilla, neo direttore della Gazzetta di Parma, alla presentazione ieri alla Feltrinelli di via Farini, dopo una breve introduzione di Roberto Ceresini, direttore della libreria. (Guarda il servizio del Tg Parma - Video)

Fiducia «Abbiamo bisogno di ottimismo - ha sottolineato Marchetti -. E le vittorie dell'Inter, negli anni Sessanta, sono l'occasione per narrare un periodo straordinario dell'Italia. Come è straordinaria la capacità di Brambilla di raccontare in modo semplice, chiaro e luminoso. Il libro rappresenta un'iniezione di fiducia in tempi difficili come quelli che stiamo vivendo». Il critico della Gazzetta si è addentrato nei particolari di «Vinceremo di sicuro», sottolineando alcune perle del libro come l'incontro a Milano Marittima del piccolo Michele con Caterina Caselli e quel primo bacio galeotto. Ma gli anni Sessanta sono stati anche funestati da tragedie come quella del Vajont o l'alluvione di Firenze. «Non è un libro di rimpianti - ha puntualizzato ancora Marchetti -, in cui si va alla ricerca della felicità perduta ma che ci induce a riflettere. Guardando il futuro con ottimismo».

Analisi Dopo la lettura critica di Marchetti, è toccato al direttore della Gazzetta parlare del suo ultimo libro. «Ho voluto raccontare - ha sottolineato Brambilla - gli anni della mia infanzia, senza cadere nella trappola della nostalgia. Di un Paese che si stava rialzando, di un decennio che credeva in un futuro migliore. C'era una grande allegria, tanta voglia di fare. In tutto, a cominciare dalla musica leggera: gli anni dello ye-ye, di Morandi, della Caselli, di Vianello».

Confronto L'analisi si è spostata sul confronto con i decenni successi. «Gli anni '70 - ha aggiunto Brambilla - vengono ricordati per il terrorismo, gli anni '80 per una ripresa effimera, gli anni '90 per Tangentopoli, la corruzione dei politici e gli anni 2000 ancora il terrorismo. Gli anni '60, quindi, sono stati gli unici in cui tutti sognavamo un'epoca migliore».

Realista Puntuale il riferimento ai giorni nostri: «Non sono ottimista di natura ma sono realista: il mondo non è quello che descriviamo noi giornalisti». Come la citazione di un titolo a sensazione per il terremoto del maggio 2012: l'Emilia Romagna in ginocchio. Diverso il ricordo personale: «Scrissi un articolo in cui descrivevo ciò che avevo visto. Senza troppo allarmismo». Pungente un'altra considerazione: «Il disfattismo aggrava la crisi». E l'intervento di Brambilla si è spostato sul pessimismo legato all'Expo 2015 di Milano. «La svolta - ha puntualizzato - è partita dalla manifestazione del 1° maggio 2015 dei No Expo. Milano si è ribellata, i cittadini sono scesi in piazza per dire basta a questo clima».

Roma '60 E proprio la vittoria di Livio Berruti alle Olimpiadi del 1960 a Roma ha «lanciato» l'Italia. «Penso che la candidatura di Roma alle Olimpiadi del 2024 - ha sottolineato Brambilla - possa essere un'occasione di ripresa». Immancabile il riferimento all'Inter di Helenio Herrera - suo il copyright del titolo del libro -, perché il football è sentimento e, come ha ricordato Brambilla, «i tifosi non cambiano mai la squadra di calcio».

«Vinceremo di sicuro» è il giusto antidoto al pessimismo dei giorni nostri: un libro che consente ai giovani d'oggi di conoscere ma anche di capire i ragazzi degli anni '60.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web

calcio e risate

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web Gallery

1commento

Kim, prima il trucco alle parti intime, poi con la felpa "comunista"

gossip

Kardashian, prima il trucco alle parti intime, poi con la felpa "comunista"

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

gossip

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Conchiglioni crescenza e mostarda

GUSTO

La ricetta della Peppa: Conchiglioni crescenza e mostarda

Lealtrenotizie

Gli amici: Filippo persona speciale

Il ritratto

Gli amici: Filippo persona speciale

Tragedia

Filippo, una classe in lacrime

Stalker

Insulti e botte alla ex moglie: arrestato

Tradizione

Sant'Antonio, protagonisti gli animali

Allarme

Sorbolo, argini groviera per le nutrie

SALSO

Addio a Gianni Gilioli, papà dell'ex sindaco

Il caso

Guerra fra farmacie, il Tar dà ragione a Medesano

Lutto

Quattrocchi, ristoratore e gentiluomo

cascinapiano

Travolto da un'auto sotto gli occhi della sorella: muore un 17enne

La vittima è Filippo Ricotti. Il ricordo della "sua" Langhiranese Calcio e del Liceo Bertolucci (Video)

17commenti

tg parma

Salso, i rapinatori minacciano un bimbo con un coltello Video

Il fatto del giorno

La tragedia di Filippo: un gigantesco "Perché?" (Senza risposta)

3commenti

consiglio comunale

Polemica D'Alessandro-Vescovi sui vaccini

4commenti

polizia

Mostrava un coltello ai passanti in via Mazzini: denunciato Alongi

12commenti

lega pro

Febbre Venezia-Parma: iniziata la prevendita

Classifica

Gli stipendi più alti: Parma al quinto posto in Italia

furti

Quartiere Lubiana, la razzia dei fanali delle Audi

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Politicamente corretto: l'ipocrisia al potere

di Michele Brambilla

13commenti

EDITORIALE

Conti pubblici: la ricreazione è finita

di Aldo Tagliaferro

ITALIA/MONDO

BRUXELLES

Tajani eletto presidente del Parlamento europeo

scuola

Nuova maturità: non ci sarà più bisogno di avere tutte le sufficienze

1commento

SOCIETA'

PERSONAGGI

Addio a Piacentini, playboy mito della Costa Azzurra anni '60

EDITORIALE

L'orrore in diretta? E' la tv del Medioevo

1commento

SPORT

parma calcio

D'Aversa: "Manca un esterno mancino. Primo posto? Ci proviamo" Video

rugby

Zebre, rescisso il contratto con Guidi, ecco De Marigny e Jimenez

CURIOSITA'

San Polo d'Enza

Volpi, cinghiali, ricci: gli animali di Parma trovano riparo nel Reggiano Video

1commento

animali

Il cervo curioso entra in chiesa Video