Parma

Etilometro sconfortante: metà dei giovani positivi

Ricevi gratis le news
17


 
 Dopo il ballo una bella soffiata nel palloncino. E un doveroso consiglio: «lasciate stare la mac­china. E fatevi accompagnare a casa».
  Torna l'iniziativa della polizia stradale che con Ausl, Comune, Provincia, Ufficio scolastico pro­vinciale e Croce Rossa punta a sensibilizzare i giovani frequen­tatori dei locali notturni. Ad ospitare le divise dei poliziotti e i volontari questa volta sono state le sale del «Nero blanco» dove, a titolo volontario, novanta ragaz­zi hanno accettato di soffiare nell'etilometro per comprende­re se i drink della serata avreb­bero loro consentito un tranquil­lo ritorno a casa.
  Il risultato? Sconfortante. Ben quarantotto di loro, quindi più della metà, sono risultati avere un tasso di alcol nel sangue superiore a quanto stabilito.

Altre informazioni sulla Gazzetta di Parma oggi in edicola

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • franco

    09 Marzo @ 09.44

    X GIORGIO: VEDO CHE TI OSTINI A NON CAPIRE!!!! SPERO CHE TI BECCHINO TUTTE LE SERE COSI RIUSCIRAI AD ARRIVARE A 50 ANNI E RACCONTARLA!!!

    Rispondi

  • Luigi

    08 Marzo @ 23.23

    Continuiamo ad essere tolleranti, cosi vedremo quanti saranno, i giovani arrivare all'età matura....30 anni.....auguri.

    Rispondi

  • Alby

    08 Marzo @ 22.35

    RITIRATE LA PATENTE ANCHE A CHI FUMA IN MACCHINA !!!!

    Rispondi

  • Giorgio G.

    08 Marzo @ 22.16

    Cioè il rispetto deriva dall' essere ubriaco ma non farsi beccare? Se uno invece ce la mette tutta per non farsi beccare ma quella sera gli va storto, allora è mancanza di rispetto? E non intendo l' incidente perchè ubriaco, ma gli imprevisti, che spesso, anche se uno ce la mette tutta, capitano; la volante appostata la lastra di ghiaccio, o un altro ubriaco. Gli imprevisti sono colpa degli irresponsabili? Sinceramente penso che paragonare i "vecchi tempi" con quelli "nuovi", non serva a nulla per affrontare il problema( ma anche altri problemi in generale). Può magari servire agli "adulti" per lavarsi la coscienza, quello si, o sembrare un pò più belli dei "poveri giovani d' oggi tutti drogati che hanno tutto e non progettano nulla per il futuro".

    Rispondi

  • Bonora Alberto

    08 Marzo @ 20.32

    >Carissimo “io”, ti ringrazio della precisazione per San Candido, ma evidentemente non hai capito il concetto, mica ci sono le “SS” che controllano il paese, i “locali” da te citati se BECCATI…cavoli loro…etc..etc…pure a Parma esistono parmigiani che rispettano le regole e la stragrande maggioranza NO !!...a San Candido è semplicemente il contrario…per quanto riguarda le canne negli anni fine 60 e 70, ti sbagli di GROSSO…NON era così, chi ti ha raccontato ciò o non c’era oppure si é confuso con i "figli dei fiori" che era tutt'altra cosa…NON ho detto che gli anni 70 etc…era tutto migliore, ma esisteva più RISPETTO naturalmente in GENERALE, le ECCEZIONI poi esistevano pure all’epoca, dove si VIVEVA comunque MEGLIO rispetto ad OGGI !....Tanti saluti e GRAZIE !...wolf

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

social

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

Eruzione vulcano Papua Nuova, voli cancellati. Allarme Tsunami Video

PACIFICO

Eruzione vulcano Papua Nuova, voli cancellati. Allarme Tsunami Video

Ignazio Moser

Ignazio Moser

DADAUMPA

Moser, dal GF a Parma: «Qui sto bene, ho tanti amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

Emergenza in centro

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

PEDONE SICURO

Nuove «Zone 30» in città nel 2018. La mappa

59 ANNI

San Secondo piange Paola, l'angelo dei disabili

INTERVISTA

La regista Emma Dante: così in scena la bruttezza diventa bellezza

DIPENDENZA

Una sera con i Narcotici Anonimi

89 ANNI

Addio a Giacomo Azzali, una vita per l'anatomia

Salsomaggiore

«Serhiy Burdenyuk è scomparso: chi l'ha visto?»

FONTEVIVO

Ubriaco alla guida crea scompiglio a Case Rosi

emilia romagna

Elezioni, i candidati del M5S nella nostra circoscrizione: c'è un parmense

Due parmigiani, invece, tra i candidati supplenti

inchiesta

Borseggi sull'autobus, è emergenza: "Bisogna essere ossessionati"

6commenti

incidente

Schianto tra due auto nel pomeriggio a Fontevivo: due donne ferite

anteprima gazzetta

Quei ragazzini terribili che imperversano in centro Video

Municipale

Gli autovelox dal 22 al 26 gennaio Dove saranno

carabinieri

Video pedopornografico sul cellulare: arrestato lui, denunciato l'amico che l'ha inoltrato

2commenti

BUROCRAZIA

Parma: strade pronte, ma chiuse da mesi (o anni)

Da via Pontasso a Ugozzolo: ci sono cavalcavia e strade asfaltate in città che inspiegabilmente resatano interdette al traffico

4commenti

3 febbraio

Il ministro a Parma: maestre e maestri diplomati contestano

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché Mattarella ha ragione sul voto

di Michele Brambilla

L'ESPERTO

Imu: cosa succede se il figlio lavora all'estero

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

praga

Rogo in hotel, l'attore Alessandro Bertolucci: "Salvo ma ho visto morire due persone"

violenze su minori

Abusi su due figlie: il "mostro" smascherato da un tema scolastico è il papà

SPORT

GAZZAFUN

Cremonese - Parma 1-0: fate le vostre pagelle

manifestazione

Bimbi e tifosi abbracciano il Felino (contro tutte le mafie) Gallery

SOCIETA'

AUTO

Revisione, tempi, costi e controlli: cosa c’è da sapere. Arriva il certificato

gazzareporter

Dall'Appennino alle Alpi

MOTORI

LA NOVITA'

Nuova Dacia Duster: il low cost diventa un eroe borghese

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti