-2°

Parma

Esercito, ancora polemiche

Esercito, ancora polemiche
Ricevi gratis le news
3

La presenza dell'esercito in città continua a far discutere: seppure con  un «taglio» diverso, ieri la polemica è stata rinfocolata dalla prese di posizione dell'Idv e della Lega Nord.

Le critiche dell'Idv
«Chiara operazione di marketing pre elettorale: cosa possono fare 25 militari per mantenere la legge e l'ordine, anche nel caso ve ne fosse veramente bisogno, in una città di quasi 190.000 abitanti?». La critica arriva dalla coordinatrice provinciale dell'Idv, Paola Zilli: «Che senso ha a fini pratici suggerire l'idea di un territorio militarizzato? Quale minaccia reale e terribile incomberebbe sui parmigiani? Fomentare la paura è sempre stato un ottimo espediente di un certo tipo di potere per fare pressione e orientare le masse. Insomma giochetto abbastanza scontato e demodé. E noi non ci caschiamo. Se si vuole fare un discorso serio di prevenzione e controllo sul territorio bisognerebbe investire in modo deciso in uomini e mezzi nelle forze dell'ordine e nei vigili urbani, favorire la formazione continua, mettendoli così efficacemente in condizioni di affrontare una realtà e quindi una criminalità in continuo cambiamento».  
Zorandi contro il Comune
L'impiego dei militari finisce anche nel mirino  di Andrea Zorandi, segretario cittadino della Lega Nord,   che  critica  l'operato   della Giunta: «L'esercito serve al Comune per avere più vigili a disposizione per poter dare più multe ai cittadini».   
«Dopo il “perfetto esito” (!!!!!) del piano neve comunale  - ironizza  in una nota Zorandi -  ci sono giunte diverse segnalazioni di cittadini-lavoratori imbufaliti contro il comportamento della Polizia municipale: qualcuno di loro ha rischiato anche la lite. In via Saffi, in via Fratti, in Oltretorrente, gli agenti della Polizia Municipale e gli incaricati di Infomobility hanno perseguitato gli automobilisti che tentavano di parcheggiare, per lavoro, nel modo migliore possibile visto che gli stalli di sosta erano sistematicamente e per la maggior parte occupati da cumuli di neve: ad alcuni di questi sono state elevate contravvenzioni solo per avere l’automobile di mezzo metro fuori dal limite dello stallo. Siamo certi che questo atteggiamento da gabellieri comunali, che evidentemente viene consigliato dai rispettivi superiori dato che le situazioni si sono verificate in zone diverse della città, colpisca sistematicamente chi l’auto la usa per lavoro e non per vagabondare per la città come succede a criminali, piccoli delinquenti, clandestini, spacciatori». «Da questo atteggiamento - conclude Zorandi - si evince il perché della richiesta da parte dell’Amministrazione comunale di Parma di far  pervenire l’esercito in città: per avere più agenti a disposizione per le multe anziché per la lotta alla criminalità». 
 
La risposta di Fecci 
"Ritengo che la miglior risposta alle polemiche sull’esercito, tutte puramente strumentali a fini elettorali, sia l’entusiasmo con cui i parmigiani hanno accolto l’arrivo dei militari a Parma". E' questa la risposta di Fabio Fecci, assessore comunale alla Sicurezza, alle polemiche legate all’arrivo dell’esercito nella nostra città. "Questa amministrazione - prosegue l’assessore - è abituata a rispondere ai reali problemi delle persone anziché ribattere a sterili polemiche. L’arrivo dell’esercito deve essere considerato come uno strumento temporaneo che servirà a migliorare ulteriormente il controllo della nostra città, in attesa che il Ministero realizzi la serie di provvedimenti per potenziare il personale delle Forze dell’Ordine, come richiesto più volte da questa Amministrazione.
L’invio dell’esercito in altre città di ogni colore politico ha prodotto buoni risultati e quindi va considerato come un ottimo deterrente nei confronti di chi vuole delinquere.
Ricordo inoltre a chi sostiene che l’arrivo dell’esercito serva al Comune per avere più agenti a disposizione per fare cassa, che la Polizia municipale sta compiendo numerosi sforzi, sia in termini di personale che di tecnologia, per sostenere le Forze dell’Ordine nel garantire un miglior controllo del territorio. L’intervento portato a termine venerdì sera a seguito della rissa con conseguente fermo per gli aggressori e il furto sventato in via XXII luglio la settimana scorsa ne sono l’esempio più lampante.
Grazie all’arrivo dell’esercito sarà invece possibile destinare personale della Polizia Municipale sia per dar vita a presidi fissi nelle zone più critiche che per dedicarsi con maggiore accuratezza alle principali funzioni ad essa deputate, come ad esempio i controlli per il rispetto del codice della strada, con particolare riferimento alla guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti”.
 
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • fabrizio ferrari

    14 Marzo @ 19.27

    meglio vedere i militari che i militanti dell'italia dei valori

    Rispondi

    • Angelo

      22 Marzo @ 16.02

      Noto una certa sofferenza in chi è paladino del rispetto delle regole, ciò dimostra che c'è ancora tanta gente che sostiene l'illegalità.

      Rispondi

  • valerio

    14 Marzo @ 00.08

    Ho visto anch'io coi miei occhi, nella giornata di maggior "emergenza neve", i solerti vigili e ausiliari infomobility multare auto fuori posto per evidenti problemi di causa di forza maggiore. Ritengo la cosa assolutamente deprecabile.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Filippo Nardi

TELEVISIONE

Isola dei famosi: Filippo Nardi si spoglia davanti a Bianca Atzei Video

David Garrett

David Garrett

TEATRO REGIO

Cancellato il concerto di David Garrett

Olimpiadi, pattinatrice resta a seno nudo durante la gara

"incidente"

Olimpiadi, pattinatrice resta a seno nudo durante la gara

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"La Buca dei diavoli"

CHICHIBIO

"La Buca dei diavoli": non solo pizza secondo tradizione

Lealtrenotizie

Notturni in Musica. I successi del jazz e del musical

CULTURA

Restauri di monumenti: 3,8 milioni per interventi a Parma e nella Bassa

Ecco gli interventi nel Parmense: Parma, Colorno, Busseto, Soragna, Coltaro, Fontanelle e Zibello

tg parma

Presunta tratta di calciatori africani: concessi i domiciliari a Drago Video

elezioni

Salvini a Parma e Traversetolo: "Meno tasse, meno burocrazia e meno clandestini" Video

3commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Addio a Dalmazio Besagni: era la memoria storica di Busseto

noceto

Provano con due "copioni" a truffare una 76enne: lei li fa arrestare

1commento

FIDENZA

Non arrivava alla sua festa di compleanno: era morto d'infarto

tg parma

Piazzale della Pace, stanziati i fondi per il secondo stralcio di lavori. Come sarà Video

3commenti

Montanara

Spettatore diplomato in primo soccorso salva calciatore durante la partita

1commento

COMITATO

Manifesto per San Leonardo chiede più sicurezza: "Non installate le telecamere promesse"

Lettera aperta alla giunta comunale: "Bene essere capitale della cultura ma vorremmo che Parma fosse città sicura 2018"

2commenti

Parma

Carabiniere blocca un ladro: «In divisa o no, prima viene il dovere»

1commento

San Polo d’Enza

Il “Grande fratello” incastra la banda dei salumi: denunciati in sei

1commento

parma calcio

La società: "D'Aversa resta: ha tutto per poter uscire dalla crisi. Compreso il sostegno dei giocatori"

Malmesi a Bar Sport: "Abbiamo fatto la nostra offerta per il Centro sportivo di Collecchio".

3commenti

60 anni di legge Merlin

Le ragazze salvate dalla tratta

PARMENSE

L'Inail acquista la nuova sede dell'istituto Solari di Fidenza

Indagine

Caro cimiteri: stessi servizi, prezzi (molto) diversi

1commento

Tuttaparma

La tradizione del brodo fatto in casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

LAVORO

64 nuove offerte

ITALIA/MONDO

PIACENZA

Badante sposa l'invalido che accudisce e lo riduce sul lastrico: denunciata 

VIOLENZA

Legato mani e piedi e picchiato a sangue il responsabile di Forza Nuova a Palermo

SPORT

FORMULA 1

Il ritorno del "Biscione": ecco l'Alfa Romeo C37

Calciomercato

Pirlo lascia il calcio e annuncia il suo match di addio

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Balli e divertimento al Newyork di Sissa Foto

libri

Mago Gigo racconta Capitan Braghetta, "il supereroe che è dentro di noi" Video

MOTORI

NOVITA'

Mercedes Classe B Tech, quando la tecnologia è alla portata

IL CASO

Il pubblico ha scelto: si chiamerà Tarraco il terzo Suv di Seat