22°

Parma

Cade in bici in viale Piacenza: patente ritirata perché è ubriaco

Cade in bici in viale Piacenza: patente ritirata perché è ubriaco
Ricevi gratis le news
11

C'è chi ha «perso» la patente per aver bevuto qualche bicchiere di troppo. C'è chi era talmente ubriaco da cadere in bicicletta. Altre persone avevano droga in tasca. E un gruppo di nigeriani ha rimediato denunce per schiamazzi e mancanza di documenti.
È ricco il bilancio dei controlli stradali fatti dai carabinieri di Parma sabato notte e domenica sera. Ricco, ma in senso negativo: nella lotta ad alcol e droga, anche nello scorso weekend diverse persone sono state sanzionate.
I militari dell'Arma hanno controllato in tutto 124 persone (fra cui 35 stranieri) e 9i6 veicoli. Sono stati usati il precursore - che dà una prima indicazione sull'abuso di alcol - e l'etilometro. Le infrazioni al Codice della strada sono state 41. È stata recuperata anche della droga: 5 grammi di hashish e due di eroina, mentre 3 persone sono state segnalate in qualità di «assuntore di stupefacenti». Di nessuna di queste persone sono state rese note le generalità.

All'uscita da locali pubblici e discoteche, diverse persone sono state trovate alticce alla guida. In particolare, fanno sapere i carabinieri, un pregiudicato siciliano di 28 anni residente a Parma aveva un tasso alcolemico di 1,19 grammi/litro. Un altro pregiudicato, un 35enne nato a Cuneo e residente a Fidenza, guidava l'auto del padre con un tasso alcolemico di 1,56 g/l: anche per lui patente ritirata.
I carabinieri hanno poi sanzionato con il ritiro della patente di guida un salsese di 56 anni (a sua volta pregiudicato e residente in città): mentre percorreva viale Piacenza ha perso il controllo della sua bicicletta, riportando un trauma cranico-facciale. Guarirà in 30 giorni, dicono i militari, che hanno scoperto la causa dell'incidente: un tasso alcolemico quasi cinque volte sopra la norma, cioè 2,46 grammi/litro (contro un limite di 0,50).
Peggio ha fatto un pregiudicato parmigiano di 26 anni, fermato in via dei Mercati: il suo tasso alcolemico era 2,78 grammi/litro. Anche in questo caso, multa e patente «saltata».
Guai anche per un operaio langhiranese 21enne. Il suo tasso alcolemico superava non di molto il limite (era a 0,78) ma i militari hanno sequestrato 2 grammi di eroina. Al giovane sono stati ritirati i documenti di guida. Aveva droga con sé anche un operaio della Costa d'Avorio, un 36enne, fermato in via Reggio: 3 grammi di hashish. Altri 2 ne aveva una parmigiana di 27enne anni sottoposta a un controllo in via Farini.

Sono stati denunciati a piede libero per disturbo del riposo delle persone, invece, 7 nigeriani e una donna della Sierra Leone. Attorno alle 6 di ieri mattina alcuni residenti del centro hanno avvertito le forze dell'ordine: il gruppetto, riunitosi in un appartamento, disturbaba con schiamazzi e rumori molesti. Sono intervenuti i carabinieri, che hanno scoperto come solo una donna del gruppo abitasse a Parma. Gli amici risiedono da Ravenna, Roma, Rimini, Caserta e Napoli. Di questi, un uomo e una donna nati in Nigeria sono stati denunciati anche per non aver esibito un documento durante il controllo, mentre un'altra era clandestina.

Guai infine per altri due nigeriani. Un 25enne residente a Mestre è stato fermato in via Trento su un'Alfa Romeo Gtv. Ai carabinieri ha mostrato soltanto la fotocopia di un permesso di soggiorno scaduto e aveva una patente nigeriana e una internazionale, entrambe contraffatte. Sempre in via Trento, un 24enne nigeriano senza fissa dimora è stato denunciato a piede libero perché non ha dato seguito a un ordine di espulsione emesso dal questore di Parma il 18 febbraio scorso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • www.gazzettadiparma.it

    16 Marzo @ 13.31

    Secondo quanto comunicato dai carabinieri i documenti di guida del salsese sono stati ritirati.

    Rispondi

  • stefano

    16 Marzo @ 13.28

    Nell'articolo della gazzetta è riportato " I carabinieri hanno poi sanzionato un salsese di 56 anni (a sua volta pregiudicato e residente in città): mentre percorreva viale Piacenza ha perso il controllo della sua bicicletta, riportando un trauma cranico-facciale. Guarirà in 30 giorni, dicono i militari, che hanno scoperto la causa dell'incidente: un tasso alcolemico quasi cinque volte sopra la norma, cioè 2,46 grammi/litro (contro un limite di 0,50)." quindi credo sia solamente stato sanzionato e non con il ritiro della patente o punti.......

    Rispondi

  • Geronimo

    16 Marzo @ 11.12

    Curiosità personale, qualcuno può rispondermi. Ma il fermato in bici ubriaco viene multato o sanzionato per che cosa? Sia chiaro, non contesto nulla, anzi è giusto ma vorrei sapere che tipo di infrazione o reato ha commesso. Esiste il reato di ubriachezza o guida in stato di ebbrezza? E possono togliergli i punti della patente?

    Rispondi

  • new boy 1973

    16 Marzo @ 09.50

    Prima di tutto volevo ricordare il vostro articolo della scorsa settimana nel quale chiedevate di smorzare i toni. Penso che il messaggio di MENOKEBABPIUANOLINI non fosse da pubblicare, in quanto spudoratamente offensivo nei confronti del popolo affricano, tra l'altro con squallidi e ormai vecchi luoghi comuni. Ritengo che ritirare la patente a chi è in bici e commette infrazioni sia giusto. Le biciclette sono mezzi di locomozione come tutti gli altri e chi li utilizza si deve attenere alle regole. Poi una persona che ha la patente NON può NON SAPERE!!! Per chi invece non ha la patente di guida e utilizza cicli in modo sconsideraro, io proporrei di multare con il doppio di quanto dovrebbero pagare ciclisti patentati. Si obbligherebbe la gente a seguire quantomeno un corso di teoria specifico. Esiste quello per i ciclomotori, perchè non per i cicli? La strada è di tutti e tutti devono seguire le stesse regole. Così come non penalizzerei chi investe un pedone ubriaco... provocazione? NO! Perchè se percorro una strada ai 50km/h con cintura, fanali, bollo e assicurazione tutti in regola e un ubriaco mi attraversa la strada (sulle striscie o meno) in modo sconsiderato, devo finire in galera? o perdere il diritto alla guida per sempre? LE REGOLE VALGONO PER TUTTI!!!!!!!

    Rispondi

  • Geronimo

    16 Marzo @ 08.03

    Solita anomalia dell’italiano medio, se succede qualcosa colpa delle forze dell’ordine che non ci sono mai, se sono in giro colpa loro perchè non fanno niente, se multano o fanno qualcosa perchè sei ubriaco o ti trovano della droga addosso è solo un’operazione di facciata per far cassa. Ma cosa volete che le forze dell’ordine vi offrano anche una birretta? Per chi vuole meno kebab Perchè sempre con gli africani te la prendi? Ti faccio un esempio, in via d’azeglio c’è un noto locale dove si trovano i giovani ogni sera a far del casino in strada (non c’è spazio all’interno, il locale è piccolo), nella stessa via ci sono vari kebab ma stranamente le lamentele sono sempre rivolte ai locali di stranieri. Se si adottasse lo stesso metro di giudizio perchè non multare per disturbo della quiete pubblica anche quel bar (o meglio i tre bar i cui clienti fanno del casino fino a tarda notte in strada)

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: in passerella anche "lui", il bello di Parma (1996)

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein

Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein Video

Ari Berlin volo radente

Düsseldorf

Ultimo volo: il pilota sfiora la torre di controllo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

via repubblica

CRONACA NERA

Derubato un rappresentante di gioielli

Furto su un'auto in via Repubblica

Lutto

E' morto Marino Perani, allenò il Parma Video

In panchina negli anni Ottanta

3commenti

Anteprima Gazzetta

Anziani scippati, danni devastanti

Le anticipazioni della Gazzetta del direttore Michele Brambilla

Carabinieri

Tentato furto alle cantine Ceci: un arresto

Nello stabilimento di Torrile

PARMA

Via Muzzi, anziana scippata cade e si ferisce

2commenti

Borgotaro

Auto ribaltata sulla fondovalle a Ostia Parmense: un ferito

E' intervenuto anche l'elicottero del 118

PARMA

Tagliati gli alberi sul Lungoparma, protestano i residenti

21commenti

Regione

Punti nascita, bagarre in Aula: salta il numero legale

Le opposizioni: "Ripensare la decisione su Borgotaro"

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere gentiluomo

Guastalla

Sequestrati 3 quintali di dolci mal conservati: erano destinati anche al Parmense

La Municipale ha sequestrato un autocarro di un cittadino indiano che lavora per una ditta mantovana

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

tg parma

Nessuna squalifica per d'Aversa. Closing societario il 3 novembre? Video

2commenti

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: guarda le gallery dei finalisti

4commenti

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

1commento

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le scuse scomparse in un mondo incivile

di Roberto Longoni

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

ITALIA/MONDO

Usa

Sparatoria a Baltimora, tre morti

FRANCIA

Vola con la tuta alare e si schianta: morta una donna

SPORT

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

1commento

Moto

Marquez vuole tornare a vincere

SOCIETA'

SPAZIO

AstroPaolo fotografa nube marrone sulla Pianura Padana

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»