22°

32°

Bari-Parma

L'iracheno arrestato: "Parlavo di tartufi veri, non di bombe"

Majid Muhamad ha ammesso di aver fatto parte del "gruppo di Parma" in passato

Polizia di Stato: foto d'archivio
Ricevi gratis le news
1

«Non parlavo di bombe ma di tartufi veri». Ha risposto per tre ore alle domande del giudice il 45enne iracheno Majid Muhamad, arrestato lunedì scorso con l'accusa favoreggiamento dell’immigrazione clandestina nell’ambito di un’indagine della Dda di Bari sul terrorismo internazionale. Il 45enne ha ammesso di aver fatto parte in passato di quel "gruppo di Parma" condannato dalla Corte di Assise di Milano per terrorismo internazionale, dicendo però di non essere un jihadista.

Nell’interrogatorio di garanzia che si è tenuto in carcere dinanzi al gip Giovanni Abbattista, il 45enne ha spiegato che «quello era un gruppo difensivo e non di attacco, impegnato cioè a difendere l’Iraq dagli americani». Ha detto di avere un passato nel partito comunista iracheno che gli è costato quasi tre anni di carcere a Baghdad quando aveva 18 anni, di aver subito torture durante quella detenzione e di essersi poi trasferito in Italia dopo la caduta del regime di Saddam Hussein. Qui ha conosciuto suoi connazionali con i quali la magistratura milanese ritiene abbia organizzato attività di reclutamento di jihadisti. Processato e condannato in via definitiva, ha scontato 10 anni di carcere.
In cella Majid Muhamad ha detto di aver conosciuto Bassam Ayachi, l’imam del Belgio processato a Bari alcuni anni fa per terrorismo e attualmente in Siria. Sarebbe stato l’imam a regalargli il Corano. «Non sono mai stato un musulmano convinto e frequentatore di moschee - ha detto - ma studiando in carcere il Corano la mia fede è cresciuta. Quando poi sono tornato libero - ha detto al giudice - ho deciso di restare a Bari per rifarmi una vita, ho iniziato a lavorare con gli extracomunitari aiutandoli a trovare alloggio e a procurarsi i documenti necessari». Con il kebab di via Davanzati, nel centro di Bari, Majid Muhamad ha spiegato di avere un rapporto di collaborazione, di non aver quindi rilevato formalmente l'attività, procurando clienti per guadagnare una percentuale sulle vendite.
Rispondendo alle domande su alcune intercettazioni telefoniche ritenute «criptiche» dalla magistratura barese, Majid Muhamad ha spiegato di non aver mai voluto alludere a esplosivi, ma davvero a cinture di karate e tartufi. «I tartufi in Iraq costano molto meno che in Italia - ha detto - e volevo farmene spedire due chili per poterli rivendere qui e guadagnarci». Non ha negato, infine, di aver ripreso i contatti con «gli amici di Parma», che oggi vivono a Bolzano, i quali negli ultimi mesi lo hanno anche aiutato economicamente.
Majid Muhamad, difeso dagli avvocati Marco Vignola e Massimo Roberto Chiusolo, sarà sottoposto nei prossimi giorni ad un altro interrogatorio, questa volta investigativo, sulle ipotesi di terrorismo alle quali sta lavorando l’Antimafia. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • ANONIMUS

    10 Dicembre @ 18.50

    LIBERIAMOLO SUBITO!! NON POSSIAMO METTERE DENTRO UN ONESTO CITTADINO BEN INTEGRATO!! CHE AIUTAVA DELLE PERSONE E FACEVA GUADAGNARE ANCHE GLI ITALIANI VENDENDO IL TARTUFO.. NON L HA DETTO MA SUL TARTUFO AVREBBE ANCHE PAGATO LE TASSE E QUESTE TASSE AVREBBERO PAGATO LA PENSIONE A TANTI ITALIANI!! É L ESEMPIO DI UNA PERSONA INTEGRATA!! chi non gli crede é RAZZISTA!! Comunque non mi stupisco!! Per come vanno le cose in italia!! QUESTA GENTE CI CONSIDERANO DEI VERI CO...ONI!! CHE CREDIAMO CHE ESISTE BABBO NATALE E CHE GLI ASINI VOLANO!!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferragosto di una volta: Parma deserta nel 1988

TG PARMA

Come eravamo: Parma deserta nel Ferragosto del 1988 Video

2commenti

Lealtrenotizie

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

weekend

Un sabato tra amor, musica e... castelli di sabbia: l'agenda

CRONACA NERA

Rapina alla farmacia di via Volturno, due banditi in fuga

I dipendenti minacciati con i cutter

Escursionismo

Rifugi, quelle case dove abita la natura

Amichevole

Parma e Empoli non si fanno male

Teatro

Addio a Tania Rochetta, 50 anni di palcoscenico. E di impegno civile

Varano Melegari

La Polisportiva Varanese si tinge di Milan

Lutto

E' morto Maurizio Carra, un'istituzione dell'automobilismo

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

METEO

Temporali, vento e caldo oggi in Emilia-Romagna

Le previsioni per il Parmense

carabinieri

Arrestate tre rom: così fecero bottino al Famila di Salso Il video

10commenti

Elisoccorso

Ora gli «angeli» dell'emergenza volano anche di notte

PASIMAFI

Scandalo sanità, no alla libertà per Fanelli

1commento

amichevole

Finisce uno a uno la sfida fra Parma e Empoli

Al Tardini segna Evacuo su rigore. Risponde Donnarumma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

viabilità

E' tempo di nuove partenze: traffico rallentato in A1 e Autocisa Tempo reale

INCENDI

Vasti focolai sulle colline di Reggio Emilia. Squadre anche da Parma

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

gazzareporter

Limiti di velocità... al Parco Ducale Foto

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

2commenti

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti