22°

Parma

Borgo delle Colonne, dopo il pestaggio di tre studenti: arrestati tre albanesi - Gli abitanti: "Siamo nel Bronx"

Borgo delle Colonne, dopo il pestaggio di tre studenti: arrestati tre albanesi - Gli abitanti: "Siamo nel Bronx"
Ricevi gratis le news
79

La Squadra mobile e la Polizia municipale hanno arrestato tre albanesi che sabato sera hanno inseguito e picchiato violentemente tre studenti universitari che passeggiavano in borgo delle Colonne. Dopo il pestaggio erano anche spariti un cellulare e un orologio. Arben Malku (40 anni), Emiliano Cici (25 anni) ed Ervis Nasufi (21 anni) sono stati arrestati con le accuse di rapina aggravata in concorso e lesioni.
In base alla ricostruzione delle forze dell'ordine, sabato a mezzanotte gli studenti universitari fuorisede - poco più che ventenni - sono stati presi di mira da tre albanesi che, ubriachi, stazionavano in borgo delle Colonne. Al passaggio dei ragazzi, gli stranieri li hanno apostrofati a male parole, con espressioni contro gli italiani. Gli studenti hanno proseguito per la loro strada, ma sono stati inseguiti dal gruppetto di albanesi. Poi, le botte: gli aggressori hanno picchiato violentemente i ragazzi, anche con calci in testa. Poi si sono dileguati, portando via un orologio del valore di 20 euro e un cellulare, che appartenevano agli studenti.
Mentre gli aggrediti venivano portati al Maggiore per accertamenti, la Polizia si è messa sulle tracce degli aggressori, con l'aiuto della Municipale. Le indagini hanno portato ai tre stranieri arrestati.

“Ancora una volta – commenta il sindaco di Parma Pietro Vignali – abbiamo la dimostrazione che la collaborazione tra forze dell’ordine, nello specifico Polizia di Stato, e Polizia municipale porta a risultati che aumentano la sicurezza di tutti. E ciò vale, come in questo ultimo caso, oltre che per le attività di prevenzione anche per quelle di indagine e, conseguentemente, di repressione dei reati. Il mio ringraziamento va, dunque, ai tutori dell’ordine e agli agenti di PM che, grazie alla loro professionalità, hanno assicurato alla giustizia i responsabili”.
Anche l’assessore alla Sicurezza Fabio Fecci, oltre a sottolineare la professionalità dimostrata ancora una volta dagli agenti della Polizia Municipale e della Squadra Mobile, rimarca la necessità di “incentivare ulteriormente la collaborazione tra le diverse forze dell’ordine e la Polizia Municipale per dare continuità al proficuo percorso intrapreso finora. Penso, ad esempio, ai servizi congiunti di prossimità e ai presidi fissi che contribuiscono ad aumentare la tranquillità della nostra gente e il livello di sicurezza in città attraverso un’attenta e costante attività di controllo del territorio. Altro aspetto non meno importante a tal fine e che mi preme sottolineare è che, per contrastare ulteriormente gli episodi di criminalità, deve essere garantita la certezza della pena per chi commette i reati”.

GLI ABITANTI (Chiara Pozzati) - Sguardo basso e accelerare il passo. E’ questa la tecnica adot­tata dai residenti di Borgo delle Colonne per «non avere guai». Solo che molto, troppo spesso non basta più. Dopo l’ennesima aggressione subita dai tre stu­denti per mano di tre giovani al­banesi cresce la tensione tra re­sidenti e commercianti.

Non si placa dunque l’emer­genza degrado. E non importa se il «crocevia della discordia» si trovi esattamente nel cuore del centro storico: «Qui le risse sono all’ordine del giorno, abbiamo paura ogni volta che scende la sera e il fragore delle bottiglie infrante e le risate sguaiate tor­mentano le nostre notti».
  A parlare è Angela Panciroli, ti­tolare della piccola sartoria che si affaccia proprio sotto ai por­tici. «Volano biciclette, pezzi di vetro e coltelli – sbotta la donna – siamo nel Bronx».
 

Tutti i particolari sulla Gazzetta di Parma oggi in edicola

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • barbara

    19 Marzo @ 13.55

    Hai ragione Andre forse si pensava di risolvere il problema ma questo per il momento non è successo. Credo che c'è anche molta indifferenza fra la gente comune. Circa 15 giorni fa sula gazzetta di parma c'era un articolo che parlava dell'aggressione a Fidenza di una professionista... ed è successo di sabato pomeriggio, in una zona molto frequentata... ma nessuno ha fatto niente... C'erano automobilisti che passavano rallentavano ma nessuno ha aiutato questa signora...Per fortuna alla signora non è successo niente fisicamente ma sicuramente avrà perso la sicurezza che aveva e per ritrovarla chissà quanto tempo le servirà!!!!!!!!!..... Come sicuramente succederà ai 3 ragazzi aggrediti sabato notte...quella sicurezza che avevano adesso l'hanno persa.

    Rispondi

  • Geronimo

    19 Marzo @ 08.34

    Nadia, se è vero è un poverino mentalmente, come sono poverine le mie due colleghe che l'altro giorno esultavano convinte al grido di "uno di meno" per la morte di un innocente extracomunitario in un incidente stradale. Per la presunta colpa di essere ricco io farei anche il discorso tra italiani e italiani, purtroppo noi normali ho notato che mal tolleriamo e consideriamo ladri i nostri ricchi connazionali anche non famosi. Questo è un comportamento sbagliato perchè non tutti lo sono e magari molti (ne esistono anche a parma e famosi in tutto il mondo) fanno beneficenza sottobanco senza farsi pubblicità.

    Rispondi

  • patrizia

    19 Marzo @ 02.34

    Certo questi tre sono gentaglia e anch'io li rispedirei subito al loro paese...ma quanti stranieri fanno il loro dovere e rispettano le leggi ma non fanno notizia.Sono più tutelati i delinquenti che quelli onesti.A parte questo comunque leggendo la maggior parte di questi commenti mi viene da dire POVERA ITALIA anche con certi italiani non stai meglio!

    Rispondi

  • Andre

    19 Marzo @ 01.09

    Qualche giorno fa squilli di trombe...Arrivano i nostri !!! ...non so in quanti avevano creduto che mettere qualche soldatino qua e là potesse risolvere il problema della delinquenza....invece sicuramente non serve a questo. Più probabilmente qualche politico demagogo da 4 soldi pensava di servirsene per sè stesso, per acchiapparsi 4 voti in più alle prossime elezioni.

    Rispondi

  • Geronimo

    19 Marzo @ 00.03

    The clansman appunto sono stati arrestati e mauro ha detto bene. Sappiamo tutti che usciranno presto come qualsiasi persona anche italiana, il problema siamo noi e la nostra legge del piffero, questa si bipartisan perchè non c'è ka volontà di cambiarla ne da destra ne da sinistra. La lega vorrebbe e anche di pietro magari però purtroppo questi due partiti per esistere sono ostaggio di pd e pdl che fanno e disfanno a porprio piacimento

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Weinstein: Lory del Santo, osceno denunciare dopo vent'anni

Hollywood

Lory del Santo: "Weinstein, osceno denunciarlo dopo vent'anni"

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

Tentato furto alle cantine Ceci: un arresto

Carabinieri

Tentato furto alle cantine Ceci: un arresto

PARMA

Tagliati gli alberi sul Lungoparma, protestano i residenti

9commenti

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere gentiluomo

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

1commento

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

Economia

Rinnovato il contratto tra Number1 logistics Group e Barilla

"Obiettivi aziendali ma anche condivisione di valori"

TRASPORTI

Bus, il Tar invia la sentenza in procura e alla Corte dei conti 

«Aspetti singolari e conflitto d'interessi»

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 si chiude il gruppo 9

IL CASO

Parchi, bagni «vietati» ai disabili

BORGOTARO

Venturi: «Punto nascita, chiusura inevitabile»

1commento

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

E' da rivedere per il 66% dei tifosi che hanno risposto al nostro sondaggio

1commento

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

4commenti

E' al Maggiore

Montecchio: malore mentre fa ginnastica, grave 15enne Video

monchio

Cade da una balza rocciosa: grave un cercatore di funghi 88enne

Gazzareporter

Oltretorrente, lezione di yoga in strada

Tra viale Vittoria e via Gulli

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Austria, il populismo alla prova del governo

di Paolo Ferrandi

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

ITALIA/MONDO

rapimento

Alfano: "Liberato in Nigeria don Maurizio Pallù"

OMICIDI

Morto il serial killer delle donne di Bolzano

SPORT

Moto

Marquez vuole tornare a vincere

serie b

Parma-Pescara: le pagelle dei crociati in dialetto

SOCIETA'

Ateneo

Dall'Università di Parma arriva l'auto elettrica da competizione

USA

California, cane-eroe resta col gregge, lo salva dal fuoco

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»