12°

23°

Parma

Scuola in subbuglio: gli studenti alzano un "muro" di carta igienica davanti al Provveditorato

Scuola in subbuglio: gli studenti alzano un "muro" di carta igienica davanti al Provveditorato
Ricevi gratis le news
18

«La scuola va a rotoli, portiamoli alla Gelmini» recita uno degli striscioni che un grosso gruppo di studenti sta esponendo alla manifestazione in corso davanti al Provveditorato agli studi. Ci sono circa cento persone, fra studenti, insegnanti e genitori.
La protesta si svolge a tratti in modo creativo. Verso le 16,30 i ragazzi hanno costruito un muro di carta igienica, apposto davanti al cancello. Un'ora prima, circa 40 studenti si sono seduti davanti all'ingresso del Provveditorato. Ci sono stati attimi di tensione quando un'auto che doveva uscire ha iniziato a suonare il clacson. I ragazzi non si sono spostati. Nemmeno quando si sono avvicinati esponenti delle forze dell'ordine.
Il provveditore Armando Acri ha incontrato una delegazione dell'istituto Romagnosi. Alle 16,10 è entrata quella dell'istituto Toschi, dove si protesta per la situazione di 12 insegnanti, che da mesi non percepiscono lo stipendio.

La protesta davanti all’ingresso dell’Ufficio Scolastico Provinciale è iniziata alle 15 e rientra nell’iniziativa nazionale «La Scuola a rotoli». Oltre a numerose rappresentanze di genitori, partecipano anche gli insegnanti del gruppo «Maestre e Maestri, autoconvocati, di Parma e provincia», il movimento «Lascuolasiamonoi» e il Comitato Difesa Scuola Pubblica. Ogni partecipante ha portato un rotolo di carta igienica da consegnare alle autorità scolastiche, quale significato simbolico della grave situazione finanziaria in cui versa la scuola italiana, e quella Parmense nel caso specifico.

SABATO PROTESTA L'ISTITUTO TOSCHI. Il «Toschi» scende in piazza. Nell’istituto d’arte, dove da inizio novembre dodici professori non percepiscono lo stipendio e dove è a rischio il corso di discipline dello spettacolo, gli studenti, i loro familiari e gli insegnanti hanno fatto fronte comune. Sabato 20 marzo, dalle ore 9 saranno in piazza Garibaldi in un presidio promosso per sensibilizzare la città sul problema che riguarda 180 studenti, che si ritrova con la possibilità di non poter concludere, nel modo previsto, gli studi. Nella riunione organizzativa di martedì scorso, nell’aula magna del Toschi, le persone preoccupate in prima persona dalla situazione hanno dato vita al «comitato di discipline dello spettacolo». I docenti non ricevono lo stipendio a fronte del lavoro di insegnamento che hanno svolto e che continuano a svolgere regolarmente tutti i giorni.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • caspao

    04 Aprile @ 11.03

    peccato sprecare tanta carta igienica.

    Rispondi

  • Massimo

    19 Marzo @ 10.35

    alle elementari la mia classe era di 20 persone contro le 28 di mia figlia oggi (stessa scuola). C'erano inoltre le classi differenziali, oggi lo scalmanato te lo devi tenere in classe. Sul pezzo di carta hai ragione ma non credo valga per le elementari.

    Rispondi

  • ANNA

    19 Marzo @ 10.19

    sono stanca di qualsiasi manifestazione, sulla scuola, sul termovalorizzatore.......tanto alla fine, a quanto pare, il popolo non conta niente!!! è solo uno sfogo ke non porta niente di positivo, anzi...ci avvelena di più il fegato, proprio x il fatto ke nessuno ci c... l'unica soluzione ai problemi italiani è fare una ripulita di "politici datati", e sostituirli con i giovani, con idee originali, per la scuola, per l'ambiente..... ma soprattutto onesti, incensurati, in grado di "disinfettare" questa realtà corrotta ke ci circonda e ke educa (questa realtà) i giovani al "frega-frega" giustificandosi dicendo: "ma come...quelli, al governo possono farsi le leggi ad personam, possono rubare milioni, ed io non posso comportarmi in modo disonesto?"Ci vogliono i giovani "puliti" ke educano altri giovani, alla generazione ke verrà. I giovani hanno un futuro. ma questi politici no!!! "ki se ne frega se costruiscono un termovalorizzatore, tanto non ci saranno più fra 30/40 anni!!". Per quanto riguarda la scuola: continuiamo a vedere i reality show, anche una riforma scolastica più giusta, non ci permetterà un istruzione decente se continiuamo a nutrirci di ca.... e poi credo ke alcuni istituti si stanno approfittando di questa crisi, chiedendoci in continuazione i soldi. Ma alla famiglia ki ci pensa??

    Rispondi

  • pier luigi

    19 Marzo @ 09.34

    Il maestro unico non aveva meno studenti, anzi se vado a vedere le fotografie delle mie classi elementari , medie e superiori, il numero era costante e mai inferiore a 20/25 e tutti erano abbastanza seguiti, c'era sempre quello che si impegnava più degli altri e quelli che studiavano meno. Oggi tutti vogliono 'studiare', in certi casi studiare il modo di continuare gli studi per ritardare il cintatto col lavoro e per un pezzo di carta che permetta di dire 'io a fare quel lavoro? ho il pezzo di carta!'

    Rispondi

  • ERIO

    19 Marzo @ 06.45

    e infatti in Italia si spende poco e malissimo.I corsi fantasma sono solo dei poltronifici per i figli di.... , parenti di..... nipoti di.... ci sono dei corsi universitari studiati prima per le cattedre poi per chi le deve occopare e infine gli studenti.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Andrea Spigaroli

Andrea Spigaroli

MUSICA

X Factor, il parmigiano Andrea Spigaroli va avanti (Con polemica)

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Multe impugnabili se la strada è senza banchina

AUTOVELOX

Multe impugnabili se la strada è senza banchina

Lealtrenotizie

Profondo cordoglio per la morte del podista 49enne alla Parma Marathon

Dramma

Tragica maratona, muore 49enne di Polignano Video

L'esperto: "Non sottovalutare i campanelli di allarme" (Video)

serie B

Sondaggio: momento "opaco" del Parma, dove migliorare?

5commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Solomon incapace di intendere e di volere

1commento

Tg Parma

Via Langhirano: 16enne a piedi travolta da un'auto, è al Maggiore Video

Parco Bizzozero

Donna presa a pugni dai tifosi pescaresi

5commenti

sicurezza idrica

Ecco come funziona la "diga" sulla Parma

A "lezione" dai tecnici dell'Aipo

Regione

Chiusura centri vaccini di Colorno, Salso, Fidenza e Busseto, protesta FdI-An

carabinieri

Non resiste al richiamo della droga ed evade dai domiciliari: arrestato un 35enne

1commento

tg parma

E-Distrubuzione: Enel investe oltre 1,5 milioni di euro per la Bassa Est

Inaugurata a Colorno la stazione di media tensione

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: Chicco e Felice i finalisti di oggi

anagrafe

Dal 2 novembre si farà solo la carta d'identità elettronica

LA MORTE DI MORONI

«Addio Luca, con te se ne va una parte di noi»

SOLIDARIETA'

Mamme alla ricerca di una nuova vita

PERICOLO

Il Palacasalini di notte diventa inaccessibile

3commenti

Piazzale Matteotti

Le telecamere smascherano il pusher

1commento

Dramma a Enzano

Trattore si ribalta, muore Giampaolo Cugini

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

NOSTRE INIZIATIVE

Con la Gazzetta lo speciale Salute e benessere

EDITORIALE

La stretta di mano che va oltre la retorica

di Patrizia Ginepri

1commento

ITALIA/MONDO

Catalogna

Due leader indipendentisti arrestati per sedizione

BUSTO ARSIZIO

La ventenne scomparsa si chiama Dafne Di Scipio. Aperto un fascicolo

SPORT

Indonesia

Portiere muore dopo scontro in campo Video choc

SERIE B

Parma, bisogna cambiare rotta

SOCIETA'

meteo

Ophelia (polveri del Sahara) colora di rosso Londra e l'Inghilterra

tg parma

Gattile: ecco il corso per volontari

MOTORI

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»

EMISSIONI

Slovenia, dal 2030 stop ad auto benzina o diesel