22°

Parma

Politiche per la famiglia: firmata l'intesa Roma-Parma

Politiche per la famiglia: firmata l'intesa Roma-Parma
Ricevi gratis le news
0

Comune di Roma e Comune di Parma insieme per la famiglia. È stato siglato oggi in Campidoglio il Protocollo d’intesa che dà il via alla collaborazione nell’ambito delle politiche familiari grazie anche alla creazione di un tavolo di coordinamento nazionale per i territori che intendono promuovere politiche della famiglia. A presentare l'iniziativa c'erano il sindaco di Parma Pietro Vignali, il sindaco Gianni Alemanno, l’assessore alla Scuola Laura Marsilio, il presidente nazionale del Forum famiglia Belletti, il sottosegretario al pontificio consiglio per la famiglia mons.Vasquez.

Il Comune di Parma è stato il primo a dare vita in Italia nel 2007 a un’Agenzia per la Famiglia e a varare il 'QuozienteParma', primo esempio di quoziente familiare che permette di rimodulare tasse e tariffe tenendo conto degli effettivi carichi familiari. Il Comune di Roma intende mettere a punto il progetto 'Roma città famiglia' che consiste anche nel rimodulare il sistema delle tariffe e le imposte comunali «sul principio – ha spiegato il sindaco Alemanno – di far pagare meno tasse alle famiglie numerose e monoreddito. Non si parla necessariamente di figli ma di famiglie. Noi partiamo dal presupposto del matrimonio non perchè vogliamo fare discriminazioni ma perchè crediamo che il matrimonio sia la garanzia che questi siano nuclei stabili». Alemanno ha ribadito che «dobbiamo spingere il governo a fare la riforma fiscale nella direzione del quoziente familiare».

Marsilio ha sottolineato il coinvolgimento di associazioni che si occupano di famiglia «mantenendo come centralità il concetto di solidarietà e sussidiarietà. L’intento del protocollo è anche quello di fare iniziative a livello europeo con la costituzione di partenariati finalizzati alla ricerca di nuove opportunità e finanziamenti».

INCONTRO CON MONTEZEMOLO - A margine dell’incontro con Gianni Alemanno sulle politiche per la famiglia che si è svolto oggi a Roma, il sindaco di Parma Pietro Vignali ha incontrato il presidente della Fiat e già presidente di Confindustria Luca Cordero di Montezemolo, presente in Campidoglio per un incontro con il sindaco Alemanno.
Vignali e Montezemolo hanno parlato di Parma e della situazione economica e politica del Paese.

LA SCHEDA SUL QUOZIENTE PARMA DISTRIBUITA AL CONVEGNO
Il Comune di Parma ha messo a punto il “Quoziente Parma”, quoziente in base al quale rimodulare il sistema di tariffazione e di accesso ai servizi comunali (nidi, scuole dell’infanzia, servizi socio-assistenziali ecc.) e i sistemi contributivi di sostegno, con l’obiettivo di realizzare una politica tariffaria “a misura di famiglia” rendendo più eque e omogenee le tariffe del Comune di Parma, rafforzando la capacità economica delle famiglie e promuovendo la capacità delle stesse di svolgere al meglio le proprie funzioni alla cura, all’educazione, al sostegno e all’accoglienza.
La proposta è stata elaborata dall’Agenzia per la Famiglia del Comune, in collaborazione con Amministratori e Dirigenti di vari Settori del Comune, la Consulta comunale delle Associazioni familiari, il Forum Nazionale delle Associazioni familiari e grazie all’apporto tecnico dell’Università degli Studi di Parma.
Dopo i dovuti passaggi in Commissione consiliare e in Consiglio comunale, a partire dal 16 marzo 2010 hanno preso avvio le modifiche dei regolamenti dei servizi interessati e l’adeguamento anche delle specifiche progettualità volta per volta approvate dalla Giunta Comunale.

«Il Quoziente Parma è una grande novità - spiega il sindaco di Parma Pietro Vignali - non solo perché è il primo esempio in Italia, ma anche perché riconosce allea famiglia il lavoro che quotidianamente svolge in campo educativo, di cura, di dialogo tra le generazioni, di coesione sociale. È uno strumento necessario a una città che ha scelto di scelto di crescere a misura di famiglia.
Il nuovo parametro  valorizza la famiglia con figli, la condizione lavorativa, la presenza di invalidità, la condizione di genitori affidatari. E’ frutto del lavoro di tanti che, condividendo competenze ed energie, hanno dato una risposta concreta alle istanze delle nostre famiglie. Il Quoziente Parma ci permetterà di “confezionare tariffe su misura” per ognuna di esse, grazie a un coefficiente migliorativo di tariffa che terrà conto dei carichi di cura. E’ uno strumento che concorre nel riconoscere la famiglia risorsa fondamentale della comunità e nell’ambito delle politiche tariffarie locali è una “buona pratica” da condividere per promuovere tariffe più eque anche altrove.
Il Quoziente Parma è un grande passo avanti perché, al di là di fredde logiche burocratiche, introduce un criterio di maggior equità anche nell’accesso ai servizi e al sistema di welfare. Tale criterio verrà progressivamente applicato a tutti i servizi alla persona».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: in passerella anche "lui", il bello di Parma (1996)

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein

Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein Video

Ari Berlin volo radente

Düsseldorf

Ultimo volo: il pilota sfiora la torre di controllo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

via repubblica

CRONACA NERA

Derubato un rappresentante di gioielli

Furto su un'auto in via Repubblica

Lutto

E' morto Marino Perani, allenò il Parma Video

In panchina negli anni Ottanta

3commenti

Carabinieri

Tentato furto alle cantine Ceci: un arresto

Nello stabilimento di Torrile

PARMA

Via Muzzi, anziana scippata cade e si ferisce

Borgotaro

Auto ribaltata sulla fondovalle a Ostia Parmense: un ferito

E' intervenuto anche l'elicottero del 118

PARMA

Tagliati gli alberi sul Lungoparma, protestano i residenti

20commenti

Regione

Punti nascita, bagarre in Aula: salta il numero legale

Le opposizioni: "Ripensare la decisione su Borgotaro"

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere gentiluomo

Guastalla

Sequestrati 3 quintali di dolci mal conservati: erano destinati anche al Parmense

La Municipale ha sequestrato un autocarro di un cittadino indiano che lavora per una ditta mantovana

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

tg parma

Nessuna squalifica per d'Aversa. Closing societario il 3 novembre? Video

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: guarda le gallery dei finalisti

4commenti

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

1commento

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

5commenti

TRASPORTI

Bus, il Tar invia la sentenza in procura e alla Corte dei conti 

«Aspetti singolari e conflitto d'interessi»

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le scuse scomparse in un mondo incivile

di Roberto Longoni

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

ITALIA/MONDO

FRANCIA

Vola con la tuta alare e si schianta: morta una donna

MILANO

Arrestato il geometra "re dei trans"

SPORT

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

1commento

Moto

Marquez vuole tornare a vincere

SOCIETA'

SPAZIO

AstroPaolo fotografa nube marrone sulla Pianura Padana

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»