Parma

Politiche per la famiglia: firmata l'intesa Roma-Parma

Politiche per la famiglia: firmata l'intesa Roma-Parma
Ricevi gratis le news
0

Comune di Roma e Comune di Parma insieme per la famiglia. È stato siglato oggi in Campidoglio il Protocollo d’intesa che dà il via alla collaborazione nell’ambito delle politiche familiari grazie anche alla creazione di un tavolo di coordinamento nazionale per i territori che intendono promuovere politiche della famiglia. A presentare l'iniziativa c'erano il sindaco di Parma Pietro Vignali, il sindaco Gianni Alemanno, l’assessore alla Scuola Laura Marsilio, il presidente nazionale del Forum famiglia Belletti, il sottosegretario al pontificio consiglio per la famiglia mons.Vasquez.

Il Comune di Parma è stato il primo a dare vita in Italia nel 2007 a un’Agenzia per la Famiglia e a varare il 'QuozienteParma', primo esempio di quoziente familiare che permette di rimodulare tasse e tariffe tenendo conto degli effettivi carichi familiari. Il Comune di Roma intende mettere a punto il progetto 'Roma città famiglia' che consiste anche nel rimodulare il sistema delle tariffe e le imposte comunali «sul principio – ha spiegato il sindaco Alemanno – di far pagare meno tasse alle famiglie numerose e monoreddito. Non si parla necessariamente di figli ma di famiglie. Noi partiamo dal presupposto del matrimonio non perchè vogliamo fare discriminazioni ma perchè crediamo che il matrimonio sia la garanzia che questi siano nuclei stabili». Alemanno ha ribadito che «dobbiamo spingere il governo a fare la riforma fiscale nella direzione del quoziente familiare».

Marsilio ha sottolineato il coinvolgimento di associazioni che si occupano di famiglia «mantenendo come centralità il concetto di solidarietà e sussidiarietà. L’intento del protocollo è anche quello di fare iniziative a livello europeo con la costituzione di partenariati finalizzati alla ricerca di nuove opportunità e finanziamenti».

INCONTRO CON MONTEZEMOLO - A margine dell’incontro con Gianni Alemanno sulle politiche per la famiglia che si è svolto oggi a Roma, il sindaco di Parma Pietro Vignali ha incontrato il presidente della Fiat e già presidente di Confindustria Luca Cordero di Montezemolo, presente in Campidoglio per un incontro con il sindaco Alemanno.
Vignali e Montezemolo hanno parlato di Parma e della situazione economica e politica del Paese.

LA SCHEDA SUL QUOZIENTE PARMA DISTRIBUITA AL CONVEGNO
Il Comune di Parma ha messo a punto il “Quoziente Parma”, quoziente in base al quale rimodulare il sistema di tariffazione e di accesso ai servizi comunali (nidi, scuole dell’infanzia, servizi socio-assistenziali ecc.) e i sistemi contributivi di sostegno, con l’obiettivo di realizzare una politica tariffaria “a misura di famiglia” rendendo più eque e omogenee le tariffe del Comune di Parma, rafforzando la capacità economica delle famiglie e promuovendo la capacità delle stesse di svolgere al meglio le proprie funzioni alla cura, all’educazione, al sostegno e all’accoglienza.
La proposta è stata elaborata dall’Agenzia per la Famiglia del Comune, in collaborazione con Amministratori e Dirigenti di vari Settori del Comune, la Consulta comunale delle Associazioni familiari, il Forum Nazionale delle Associazioni familiari e grazie all’apporto tecnico dell’Università degli Studi di Parma.
Dopo i dovuti passaggi in Commissione consiliare e in Consiglio comunale, a partire dal 16 marzo 2010 hanno preso avvio le modifiche dei regolamenti dei servizi interessati e l’adeguamento anche delle specifiche progettualità volta per volta approvate dalla Giunta Comunale.

«Il Quoziente Parma è una grande novità - spiega il sindaco di Parma Pietro Vignali - non solo perché è il primo esempio in Italia, ma anche perché riconosce allea famiglia il lavoro che quotidianamente svolge in campo educativo, di cura, di dialogo tra le generazioni, di coesione sociale. È uno strumento necessario a una città che ha scelto di scelto di crescere a misura di famiglia.
Il nuovo parametro  valorizza la famiglia con figli, la condizione lavorativa, la presenza di invalidità, la condizione di genitori affidatari. E’ frutto del lavoro di tanti che, condividendo competenze ed energie, hanno dato una risposta concreta alle istanze delle nostre famiglie. Il Quoziente Parma ci permetterà di “confezionare tariffe su misura” per ognuna di esse, grazie a un coefficiente migliorativo di tariffa che terrà conto dei carichi di cura. E’ uno strumento che concorre nel riconoscere la famiglia risorsa fondamentale della comunità e nell’ambito delle politiche tariffarie locali è una “buona pratica” da condividere per promuovere tariffe più eque anche altrove.
Il Quoziente Parma è un grande passo avanti perché, al di là di fredde logiche burocratiche, introduce un criterio di maggior equità anche nell’accesso ai servizi e al sistema di welfare. Tale criterio verrà progressivamente applicato a tutti i servizi alla persona».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

Intervista

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

2commenti

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero

IL DISCO

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero Video

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Colorno, arriva la piena. "Via dai piani bassi delle case". Piazza allagata Video

emergenza

Colorno, arriva la piena. "Via dai piani bassi delle case". Piazza allagata Video 1-2

La sindaca: "State lontani dagli argini"

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

copermio

Salvataggio in gommone di tre persone e un cane bloccati in un capannone Video

incidente

17enne investito sulla tangenziale a Sanguigna: è in Rianimazione

ospedale

Arresto cardiaco durante l’ora di ginnastica: 15enne salvato al Maggiore

1commento

maltempo

Emergenza elettricità: tante frazioni isolate nel parmense

1commento

ferrovia

Enza esondato: chiuse le linee Parma-Brescia e Parma-Suzzara

1commento

PIENA

Enza, a Casaltone il peggio è passato. "Ma restate lontano dagli argini" Foto

IL CASO

Via Cavour, 17enne aggredito e rapinato dal «branco»

4commenti

Salsomaggiore

Maltempo, auto imprigionata con a bordo tre bimbi

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

17commenti

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

TRASPORTI

Tep, revocato lo sciopero del 14 dicembre

AVEVA 46 ANNI

Fidenza, stazione più triste senza Luca, il suo giornalaio

La storia

«Il mio viaggio da incubo sull'Intercitynotte»

San Prospero

«I lupi? Ci fanno più paura i ladri nelle case»

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

austria

Esplosione impianto di gas: interrotto il flusso tra Russia e Italia. Calenda: "Oggi stato d'emergenza"

sudafrica

Rissa in carcere, ferito Pistorius

SPORT

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

4commenti

Sport USA

NBA, altro infortunio per Gallinari

SOCIETA'

fidenza

Coduro, 25 mici a rischio sfratto

Ministero

Farmaci più cari di notte: raddoppia il supplemento

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

Auto-moto-pedoni

Guidare su neve e ghiaccio: le 10 regole