Parma

Elezioni, istruzioni per l'uso - Meno elettori alle urne

Elezioni, istruzioni per l'uso - Meno elettori alle urne
Ricevi gratis le news
3

 

ASSENTEISMO IN AUMENTO - Chi paventava l'astensioni­smo aveva ragione, almeno nella prima giornata elettora­le: alle 22 di ieri, in tutta la pro­vincia, aveva votato il 46,14 per cento (circa 161 mila elettori). Solo nel Comune di Parma il 47,35 per cento (circa 67 mila elettori). Un vero e proprio crollo dell'affluenza: circa dieci punti percentuali in meno (sia in città che in tutto il territorio) rispetto alle regionali del 2005 (sempre alle 22 della domenica) e ben venti punti percentuali in meno (circa) rispetto alle politiche del 2008 (non si possono fare pa­ragoni con le europee dello scor­so anno perché i seggi avevano aperto il sabato). 

Ma oggi si torna a votare. Le migliaia di elettori che ieri non si sono recati ai seggi potranno far­lo da questa mattina alle 7 e avranno tempo fino alle 15. A quel punto i giochi saranno fatti: le urne, a Parma come in tutte le altre città dell'Emilia Romagna, conterranno il destino della Re­gione. Lo spoglio inizierà subito e una volta finite le operazioni si saprà il nome del nuovo gover­natore (la legge elettorale, per le regionali, non prevede il ballot­taggio): in lizza, Giovanni Favia per il movimento di Beppe Grillo (5 stelle), Gian Luca Galletti per l'Udc, Anna Maria Bernini per Pdl, Lega e La Destra, e il pre­sidente uscente Vasco Errani per il centrosinistra (Pd, Idv, Sini­stra ecologia e libertà, Federa­zione della sinistra).

Ecco le "istruzioni per l'uso", riassunte in alcune domande.
Per cosa si vota?
A Parma e provincia tutti gli elettori sono chiamati ad eleggere il presidente della Regione e i consiglieri regionali. In più, a Fontevivo, Soragna e Varano Melegari si vota anche per eleggere il sindaco e il consiglio comunale.

Quando si vota?
Si vota domenica 28 marzo dalle 8 alle 22 e lunedì 29 marzo dalle 7 alle 15. Non c'è ballottaggio: il presidente della regione e i tre sindaci saranno eletti in modo diretto.

Come si vota per la REGIONE?
Per poter votare è necessario esibire la tessera elettorale e un documento di riconoscimento. 
Ogni elettore riceverà una sola scheda verde, sulla quale potrà votare sia per il presidente della Regione sia per il consiglio regionale. L'elettore potrà esprimere il proprio voto per una lista regionale:

1) tracciando un segno sul nome del capolista (che è anche il candidato presidente)
oppure
2) tracciando un segno sul simbolo della lista regionale collegata al candidato presidente.
3) si potrà esprimere il proprio voto anche per una lista provinciale tracciando un segno sul relativo simbolo: in questo caso il voto si estenderà automaticamente anche alla lista regionale collegata.
4) si può anche esprimere un voto di preferenza per un candidato alla carica di consigliere regionale, scrivendone il cognome (oppure cognome e nome in caso di omonimia) sulla riga di fianco al simbolo della lista provinciale in cui si candida.
Si può fare anche il voto disgiunto, cioè è possibile votare una lista regionale diversa da quella collegata alla lista provinciale prescelta.

Come si presentano le schede?
Scarica i fac simile a fondo pagina, in formato pdf.

A chi posso chiedere altre informazioni?
E se ho perso la tessera elettorale?

Il Comune di Parma mette a disposizione dei cittadini un sito e un numero verde: 800-977917. I cittadini del Comune capoluogo potranno ad esempio prenotare il duplicato della tessera elettorale e avere informazioni su orari e sedi di voto, i servizi di trasporto speciale e così via.

IL PUNTO - Tra regionali, provinciali e co­munali le operazioni di insedia­mento hanno interessato 50.421 sezioni in cui è prevista l’affluen­za di oltre 41 milioni di poten­ziali elettori (circa 350 mila tra Parma e provincia).
  L'appuntamento più atteso è quello delle Regionali. Per votare nelle 13 Regioni chiamate a rin­novare governatore e consiglio, gli elettori riceveranno una sche­da verde. L’elezione è diretta e a un solo turno. Si vota in Piemon­te, Lombardia, Veneto, Liguria, Emilia Romagna, Toscana, Um­bria, Marche, Lazio, Campania, Puglia, Basilicata e Calabria. La mappa politica è a favore del cen­trosinistra per 11 a 2: solo Veneto e Lombardia sono al in mano al centrodestra. Se il blocco dell’Ita­lia centrale, con Emilia Romagna, Toscana, Marche e Umbria, non sembra in discussione e dovrebbe veder confermata la leadership attuale, ben più incerto appare invece il risultato in territori co­me il Piemonte, il Lazio, la Ligu­ria, la Puglia. E' qui che si deciderà il senso della tornata elettorale.
  Oltre che per le regionali si vo­ta anche in quattro province (tre amministrate dal centrosinistra) e 462 comuni (tre nel Parmense: Fontevivo, Soragna e Varano Me­legari). 

Altre informazioni sulla Gazzetta di Parma oggi in edicola
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Francesco

    29 Marzo @ 10.30

    Caro signor Alex, la capisco. Anch' io sono stato lungamente incerto se andare a votare o no, poi, però, ho deciso di andarci. Ho dato un voto "di protesta" , che non servirà a niente, ma , almeno, è qualcosa che si vede e che entra nei conteggi. Chi, invece, non va a votare, secondo me, è come se non esistesse, sul piano politico e sociale, s' intende. Ma non per la solita retorica bolsa del voto come "dovere civico", che Lei giustamente definisce "blablabla", ma per ragioni più concrete. Vedrà che, ora, ci saranno lacrime ed accorati atti di contrizione , da parte dei Politici, sull' astensionismo e le sue cause, MA, IN REALTA', DI CHI NON VA A VOTARE, NON GLIE NE FREGA NIENTE A NESSUNO ! QUEL CHE IMPORTA AI POLITICI E' AVERE UN SEGGIO IN UNA PUBBLICA ISTITUZIONE, ATTRAVERSO IL QUALE ACQUISIRE NOTORIETA', PRIVILEGI , POTERE E DENARO. OTTENERE QUEL SEGGIO CON 100000 VOTI , O CON 5 VOTI, PER LORO, E' ESATTAMENTE LO STESSO ! IL MOMENTO DELLE ELEZIONI E' L' UNICO IN CUI NOI CITTADINI POSSIAMO FARE PAURA A QUESTA GENTE. L' IDEA DI PERDERE IL SEGGIO , CON QUEL CHE COMPORTA, LI SPAVENTA DAVVERO, PER UN GIORNO , PERCHE', DOPO, PASSATA LA FESTA, GABBATO LO SANTO !

    Rispondi

  • Alex68

    29 Marzo @ 08.55

    sono uno di coloro che non è andato a votare e neppure ci andrà nella giornata di oggi. Lo so, è sbagliato, abbiamo dei doveri, blablabla. Ma questa volta non ce l'ho fatta. Per la prima volta, a 42 anni. In questa campagna elettorale non ci ho proprio capito niente, se non l'enorme divario che aumenta sempre tra i problemi quotidiani della gente comune e le istituzioni. Non ho sentito una proposta, non ho ascoltato una sola idea di coloro che competono politicamente in questi giorni. E' vero, ci sono aesi nel mondo dove andare a votare significa rischiare la propria vita. Ma loro confidono in un futuro, hanno una speranza. Da noi ci hanno tolto anche quella. Tra poche ore ascolteremo i soliti balzi di numeri e statistiche, coloro che grideranno vittoria e altri che parleranno di sconfitta onorevole. Ma a perdere, ogni giorno, è solo il nostro Paese. Tanti auguri, Italia, ne hai proprio bisogno.

    Rispondi

  • Alfonso BOTTAZZI

    26 Marzo @ 15.33

    Grazie per il fax simile di scheda. Abito fuori Parma e non ho ricevuto propaganda elettorale. Ora almeno vado preparato a votare.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Poliziotti americani presi in un "fuoco incrociato"

usa

I bambini fanno a palle di neve coi poliziotti Video

La fotogallery del concerto della Mannoia

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Colorno, tra fango e conta dei danni. Visita di Bonaccini all'alba: "Chiederò stato d'emergenza"

colorno

Tra fango e conta dei danni. Visita di Bonaccini all'alba: "Chiederò stato d'emergenza" Foto

ALLUVIONE

Piene record, perché e come è successo

1commento

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

MORI' 31 ANNI FA

Mora: perché Parma non capì il suo talento?

118

Altro incidente sulla Massese: schianto a Torrechiara, un ferito

4commenti

Corcagnano

Veglia di preghiera per la 15enne in Rianimazione

CAPODANNO

Fedez verso la Piazza

CONCERTO

Fiorella Mannoia grandiosa al Teatro Regio

SERIE B

Parma in crescita: lo dicono i numeri

NOCETO

Addio a nonna «Centina»

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Ancora 5.000 senza corrente elettrica

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

2commenti

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Venti nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

Ciclismo

Choc nel ciclismo, Chris Froome positivo

COPPA ITALIA

L'Inter spezza le reni al Pordenone (ai rigori)

SOCIETA'

gusto light

La ricetta a tema - I biscottini di Santa Lucia

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS