19°

Parma

Borgo Bernabei, aggrediti madre e figlio. E spunta anche un machete

Borgo Bernabei, aggrediti madre e figlio. E spunta anche un machete
Ricevi gratis le news
15

di Chiara Pozzati

Hanno messo piede fuori casa e sono stati immediatamente attorniati da un manipolo di giovani extracomunitari. Facce tutt’altro che raccomandabili, la bocca impastata dall’alcol e il fiato che tradiva qualche bicchiere bevuto di troppo. Così madre e figlio sono stati aggrediti ieri sera attorno alle 21 in borgo Bernabei, nel cuore dell’Oltretorrente.

L'aggressione nel borgo
«Mia moglie e mio figlio non avevano fatto nulla di male», appunta Roberto Ferrari, presidente del circolo Arci Terapia Tapioco, intervenuto in difesa dei suoi famigliari.. E’ successo tutto poco dopo le 21 a una manciata di metri dal locale. «Ho sentito le urla – aggiunge l’uomo, mentre con uno strofinaccio, si tampona un dito ferito – e sono corso subito fuori». «Erano in tre, abitano proprio di fronte al locale e stavano colpendo mio figlio». Il 58 enne gestore del locale ha risposto ai colpi sferrati dai tre giovani mentre il figlio trascinava la madre in casa per metterla al riparo. «Li ho atterrati tutti e tre – aggiunge l’uomo – ma dall’appartamento sono scesi altri quattro ragazzi, ubriachi fradici anche loro che mi hanno attaccato».

«Non è la prima volta che accade»

«Uno di loro ha estratto un machete – prosegue Ferrari – ma io gli ho tirato una testata, mandandolo a terra». Nel frattempo madre e figlio hanno chiamato la polizia, e nel borgo sono arrivate le Volanti a sirene spiegate. A questo punto si è assistito a un fuggi fuggi generale: «Non so quanti di loro siano stati fermati dai poliziotti – spiega l’uomo – quel che è certo è che la mia famiglia è in Questura per sporgere denuncia». Stando a quanto riferito dal 58enne questo è solo uno dei tanti episodi «all’ordine del giorno, in borgo Bernabei. Questi ragazzi, forse indiani o pakistani, fanno il bello e il cattivo tempo». E prosegue: «Questa è la quarta volta che aggrediscono delle persone dal nulla e quel maledetto machete è spuntato ancora». Nessuno è intervenuto in difesa di madre e figlio: «Qui vige l’indifferenza più totale – sbotta Ferrari – : tutti hanno paura di finire nei guai, così distolgono lo sguardo e aumentano il passo. Ora devo mandare avanti il locale, ma domani - conclude Ferrari - andrò in Questura a dare la mia versione».

La «banda del machete»

Intanto il circolo Arci si gremisce di avventori: tavoli imbanditi, parmigiani vocianti, un sabato sera come tanti. Peccato che proprio di fronte all’ingresso del locale chiazze scarlatte segnino il marciapiede. E’ il sangue di madre e figlio, aggrediti ancora senza un perché, è il sangue di un gruppo di giovani stranieri che hanno alzato troppo il gomito e sono incappati nella furia di un padre che ha reagito per difendere la sua famiglia. Un episodio ancora al vaglio degli inquirenti ma che comunque scuote. «Ormai gli abbiamo soprannominati la banda del machete – conclude Ferrari scuotendo le spalle -: sono le stesse persone che qualche mese fa si sono accoltellate in via D’Azeglio. Possibile che non siamo più liberi di uscire di casa? Mia moglie aveva dei graffi sul collo e mio figlio ha ricevuto un ceffone, solo perché gli aggressori avevano esagerato con l’alcol. Non è giusto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gazzettadiparma.it

    29 Marzo @ 15.35

    Ai lettori - Chiedo a chi sta ancora inviando commenti a questa notizia di indirizzarsi sulla versione più aggiornata che è attualmente in home page. E nello spazio commenti di quella notizia, cercheremo anche di rispondere alle vostre osservazioni. Grazie.

    Rispondi

  • parmense doc

    28 Marzo @ 21.12

    colui che si FIRMA PADRE SCOCCOGLIO si deve solo vergognare di quello che scrive! ma roba assurda, rispetto per chi in tanti, aggredisce una donna e il figlio...dai che fai il apdre lo sbattiamo dentro per RESISTENZA AD EXTRACOMUNITARIO^?

    Rispondi

  • CLAUDIO

    28 Marzo @ 20.47

    LA GIUSTIZIA DEVE INTERVENIRE CON AGENTI IN BORGHESE SE VOGLIONO PRENDERE QUESTE PERSONE IGNOBILI. IO LAVORO ALL'ESTERO E SPESSO IN PAESI MUSSULMANI, SE MI COMPORTASSI COME QUESTA GENTE ,SAREI ESPULSO IMMEDIATAMENTE. PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI DATE UNA RIPULITA ALLA CITTA E ALLA PROVINCIA DI PARMA, CHI MERITA RESTA CHI NON MERITA ,CALCI NEL SEDERE E FUORI DALL'ITALIA. QUESTA NON DEVE ESSERE UNA PUNIZIONE, MA UNA SOLUZIONE GIUSTA. SE NON DIAMO UNA RIPULITA ,PRESTO LA GENTE SI FARA' GIUSTIZIA DA SOLA E ALLORA SARANNO C....... AMARI

    Rispondi

  • vanigliati

    28 Marzo @ 19.08

    C'è bisogno di un commento o servono FATTI ?

    Rispondi

  • arnaldo

    28 Marzo @ 17.29

    quando cominceremo "nel nome del popolo italiano" a difenderci....vista la latitanza o l'impotenza delle autorita'?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

3commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma - Entella 3 - 1: fai le tue pagelle

10' GIORNATA

Parma-Entella 3-1: fai le tue pagelle

Lealtrenotizie

incidente mortale

sorbolo

Pedone investito nella notte in via Mantova: muore un 60enne

La vittima è Asani Memedali, macedone, da anni residente in paese

POLIZIA

"Spaccata" alla concessionaria 'Philosophy': rubate tre moto

Bottino di circa 40mila euro

CARABINIERI

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

8commenti

Parma

Ai domiciliari per maltrattamenti, va a lavorare nel negozio dei genitori: 50enne arrestato

L'uomo è stato arrestato dai carabinieri per evasione

Via D'Azeglio

Offre droga ai carabinieri in borghese e ne colpisce uno durante la fuga

Arrestato uno studente marocchino 23enne nei guai dopo un controllo dei carabinieri

Chiesa cittadina

Fra' Pineda e don Pezzani, i due nuovi parroci

REPORTAGE

I sentieri del nostro Appennino: 400 km di infinito

IL CASO

«La scuola di San Paolo esclusa dagli Studenteschi»

NOVITA'

D'inverno al cinema: ora a Fidenza si può

TUTTAPARMA

«Al sóri caplón'ni», angeli in corsia

Lubiana

Il nuovo polo sociosanitario? Dopo 12 anni resta un miraggio

Se ne parla dal 2005, ma l'unica traccia è una recinzione malmessa. Storia di una struttura mai nata

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

32commenti

AUTOSTRADA

Incidente in A1: coda tra Parma e Fidenza questa mattina

Progetto

La biblioteca a San Leonardo? Tutti la vogliono

POLITICA

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale

Batte Moroni con il 59% dei voti. Michele Vanolli nuovo segretario cittadino. Le congratulazioni di Pagliari

2commenti

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

RICCIONE

La vittima dell'incidente è a terra, 29enne filma l'agonia in diretta Facebook

Autonomia

Referendum: il Veneto supera il quorum

SPORT

FORMULA 1

Hamilton, le mani sul Mondiale. Vettel 2°. Colpo di scena, Raikkonen 3°

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro