-1°

Parma

Crac Parmalat, Bonici: "Io, vittima della truffa di Collecchio"

Crac Parmalat, Bonici: "Io, vittima della truffa di Collecchio"
Ricevi gratis le news
1

Sono state le dichiarazioni spontanee più lunghe che il processo Parmalat abbia finora registrato. Giovanni Bonici, ex Parmalat Venezuela ed ex Bonlat, ha parlato per due ore e mezzo di fronte al Collegio chiamato a giudicare gli ex amministratori e sindaci del colosso di Collecchio travolto dal crac del 2003.
E Bonici ha riportato numeri, date, atti e documenti che attestano, a suo dire, la sua completa estraneità alla «truffa» orchestrata da Calisto Tanzi e Fausto Tonna ai danni di migliaia di risparmiatori. Entrato in Parmalat come impiegato di terzo livello, nel 1988 diventa direttore amministrativo della centrale del latte di Genova nel '94 dopo aver fatto esperienza negli stabilimenti Parmalat di Puglia e Basilicata. Nel febbraio del '97 viene spedito in Venezuela con l’incarico di direttore amministrativo della società che gestiva il mercato del latte nel paese sudamericano per conto dei vertici di Collecchio. Stando a Bonici, il suo è un incarico di ristrutturazione perchè il gruppo Parmalat in Venezuela sta attraversando un momento di crisi: «Troppi dipendenti e troppi stabilimenti, infatti io ne chiuderò alcuni e ridurrò il numero delle persone impiegate nel gruppo venezuelano». Risultati che Bonici giudica ottimi visto che il Gruppo di cui diventa presidente nel 2000 già nel 2002 registra margini operativi sopra il 10%. «Superiori – ha spiegato – a quelli della stessa Parmalat attuale». La Parmalat di Calisto Tanzi però continua a comunicare al mercato margini più bassi rispetto a quelli effettivamente realizzati durante la gestione Bonici. Su Bonlat, società cassonetto del Gruppo Parmalat, Bonici dice di non aver saputo «null'altro che quello che sapevano la maggioranza dei dirigenti e cioè che Bonlat era una società che raccoglieva contributi da altre società del Gruppo, ritenuti utili, e li girava alle società che avevano bisogno». Secondo Bonici inoltre la gestione degli insediamenti produttivi di Collecchio in Sudamerica è stata rimessa per lunghi anni a Gianni Grisendi. «Fino alla mia nomina a presidente di Parmalat Venezuela era Grisendi che gestiva tutti i comparti sudamericani anche se formalmente era capo solo di quello brasiliano. Quando si parlava di Brasile si parlava quindi di Sudamerica. Mi hanno accusato di aver partecipato a questa gestione perchè, dicevano, che ero stato invitato a partecipare alle riunioni di area ma non è così. Non sono mai stato invitato nè vi ho mai preso parte». Per quanto riguarda invece la questione del latte in polvere che Bonlat avrebbe fittiziamente commercializzato allo scopo di ridurre il debito delle società del Gruppo, Bonici ha detto di aver firmato «alcuni contratti» ma non il numero di accordi commerciali che la Procura gli imputa. «Alcuni di quegli accordi che mi vengono contestati sono firmati da persona che non sono io». D’altronde, ha continuato l’ex manager Parmalat, il numero di tonnellate (centinaia di migliaia) di latte in polvere asseritamente commercializzato era credibile perchè rientrava «in una politica di speculazione economica che anche Cuba conduce come quella sul petrolio». Su Bonlat, insomma, Bonici rispedisce al mittente le accuse della Procura che lo vogliono responsabile delle operazioni condotte attraverso la società «cassonetto». «Di quello che faceva Bonlat sono venuto a conoscenza solo nei giorni del crac, prima nessuno faceva riferimento a me per il compimento delle operazioni». Stesso discorso per Epicurum, il Fondo dove Parmalat avrebbe dovuto avere 3,8 miliardi di euro. «Il verbale del Cda di Bonlat dove si approva l’investimento in Epicurum non l’ho mai firmato – ha detto sul punto Bonici – lo stesso sostiene anche Pessina». Prima di chiudere le proprie dichiarazioni spontanee l’ex dirigente di Collecchio che oggi vive e lavora in Venezuela in un’azienda gestita da imprenditori italiani ha spiegato che dal 2005 ha fatto causa a Parmalat per danni morali e materiali: «Io sono una vittima della truffa». L’udienza è aggiornata all’8 aprile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • mirco

    30 Marzo @ 09.57

    Poverino, un vittima del crak ! lui non sapeva nulla, è tutta colpa di Francesca Tanzi, la sola in carcere a scontare la pena.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Nadia Toffa

Nadia Toffa

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

14commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Torta di stelline

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

Lealtrenotizie

Un uomo cl 54, tratto in arresto per il reato di atti persecutori

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

13commenti

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

IL CASO

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

I «casi» di via Abbeveratoia, via Zarotto e via Montebello

1commento

calcio

Contro il Cesena il Parma deve accontentarsi

Al Tardini il primo 0-0 dell'anno

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

3commenti

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

REGNO UNITO

Brexit? Adesso la maggioranza degli inglesi non la vuole più

1commento

libano

Diplomatica inglese violentata e uccisa

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

SOCIETA'

Economia

Tecnologia sotto l'albero a Natale, il gadget è "low-cost"

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5