-1°

Parma

Laura racconta Laura: «Vederla mi rende felice»

Laura racconta Laura: «Vederla mi rende felice»
Ricevi gratis le news
1

 Francesca Benazzi

Raccontare a teatro la storia straordinaria di Laura Seghettini nella lotta di Liberazione. Per non dimenticare, e per dire grazie, nel 65° anniversario del 25 Aprile. E’ quanto ha scelto di fare Laura Cleri con «Una eredità senza testamento», che sarà in scena a Teatro Due domani, il 9 e l’11 aprile alle 21, inserito nel calendario delle celebrazioni cittadine. Ideato e interpretato da Laura Cleri con la consulenza storica di Brunella Manotti e prodotto da Fondazione Teatro Due, lo spettacolo è liberamente tratto dal libro «Al vento del Nord. Una donna nella lotta di Liberazione» edito da Carocci. Ma soprattutto questo lavoro nasce dall’incontro diretto dell’attrice con la partigiana pontremolese, che oggi ha 88 anni. Racconta Laura Cleri: «Con Brunella Manotti e l’Istituto Storico della Resistenza e dell’età contemporanea è nata in principio l’idea di fare una lettura scenica dal libro. Laura Seghettini venne a sentirla è così l’ho conosciuta: è stato per me un incontro folgorante. Poi, con la collaborazione di Caterina Rapetti e Paolo Bissoli, nella sala comunale di Pontremoli abbiamo allestito per la prima volta lo spettacolo, tra l’altro proprio vicino ai luoghi della lotta partigiana. C'era anche Laura, sono venute tantissime persone che la conoscevano». 
L’idea al centro di «Una eredità senza testamento», spiega ancora la Cleri, «è stata quella di partire dalla sua vita di maestra: racconto la storia di Laura da un banco di scuola al centro della scena. Inizialmente lo spettacolo è stato fatto per un pubblico di 25 persone, poi per 50, disposte in cerchio come facevano i partigiani». Vengono ripercorse le tappe della sua vita, quella di una donna che all’età di vent'anni, nel 1944, decide di salire sui monti per andare a combattere con i partigiani entrando a far parte della 12ª Brigata Garibaldi attiva sull'Appennino Tosco Emiliano. Laura Seghettini si lega sentimentalmente al comandante della Brigata, «Facio» (Dante Castellucci), uno dei capi della lotta partigiana, fucilato dopo un processo sommario in circostanze ancora da chiarire. La vita nell’accampamento, la fame, le azioni, la paura, la morte del Comandante Facio e le imprese di Laura, eletta vice commissario di brigata, vengono raccontate ad un gruppo di persone nel tempo condiviso di un piccolo rito quotidiano. «Lei è stata una delle pochissime donne in armi, che vivevano in montagna con gli uomini e che hanno realmente combattuto. Alla fine della guerra, ha continuato per tutta la vita la sua battaglia per rendere giustizia a Facio». Oggi, in occasione delle celebrazioni del 25 Aprile, la sua battaglia sale sulla scena: «Il titolo dello spettacolo è già la mia motivazione - spiega ancora la Cleri -  Riflette quello che ho sempre pensato del teatro civile, un mezzo straordinario per raccontare la storia delle persone: aver incontrato Laura, vederla a teatro e raccontare la sua vita mi rende felice».  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • elisa

    15 Aprile @ 08.12

    Spettacolo stupendo e commovente! Grazie alle due grandi LAURE!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Nadia Toffa

Nadia Toffa

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

14commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Torta di stelline

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

Lealtrenotizie

Un uomo cl 54, tratto in arresto per il reato di atti persecutori

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

13commenti

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

IL CASO

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

I «casi» di via Abbeveratoia, via Zarotto e via Montebello

1commento

calcio

Contro il Cesena il Parma deve accontentarsi

Al Tardini il primo 0-0 dell'anno

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

3commenti

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

REGNO UNITO

Brexit? Adesso la maggioranza degli inglesi non la vuole più

1commento

libano

Diplomatica inglese violentata e uccisa

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

SOCIETA'

Economia

Tecnologia sotto l'albero a Natale, il gadget è "low-cost"

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5