12°

23°

Parma

Boss della 'ndrangheta evade da un clinica romana: era detenuto a Parma. Alfano decide una ispezione

Ricevi gratis le news
7

E' stata scoperta causalmente l’ evasione di Roberto Pannunzi, 64 anni, ritenuto il mediatore tra la 'ndrangheta e i narcotrafficanti di droga colombiani, dalla clinica romana Villa Sandra. Pannunzi -dell’evasione riferisce il Corriere della Sera-  era detenuto nel centro clinico del carcere di Parma dal 21 febbraio 2009 in regime di sorveglianza speciale, 14 bis. Lo scorso 22 maggio aveva ottenuto dal tribunale di sorveglianza di Bologna, competente anche su Parma, l’ammissione alla detenzione domiciliare per un anno, a causa delle gravi condizioni di salute. La documentazione medica allegata all’ammissione ai domiciliari, redatta sulla base di una perizia della casa circondariale di Parma, parla di «gravissima insufficienza coronarica in soggetto che ha già avuto un infarto e che si manifesta con episodi di angina mista».
Il Tribunale di sorveglianza indicò come luogo idoneo agli arresti domiciliari il Policlinico di Tor Vergata a Roma, adatto per un’osservazione in sicurezza di un soggetto con caratteristiche di pericolosità sociale «pur scemata dalla grave malattia».
Il boss della 'ndrangheta, infatti, era stato in un primo tempo ricoverato in una clinica di Nemi, in provincia di Roma, con una diagnosi di «cardiopatia ischemica postinfartuale», per poi essere trasferito nella clinica della capitale dalla quale risulta fuggito tre settimane fa. Per Pannunzi non era stato disposto un piantonamento perchè non previsto nel caso di arresti domiciliari, quindi la sua fuga è stata scoperta dalle forze dell’ordine solo durante uno dei controlli periodici, il 15 marzo scorso.
Quando Pannunzi scelse la clinica privata Villa Sandra di Nemi gli atti per la concessione dei domiciliari erano stati trasferiti al tribunale di sorveglianza di Roma
Non è la prima volta che Pannunzi evade da una struttura sanitaria. Era già successo 11 anni fa. Anche in quel caso l'uomo approfittò della concessione degli arresti domiciliari in una clinica romana per fuggire. Era stato arrestato nel '94 a Medellin, in Colombia, la terra dei suoi affari. Agli agenti che lo stavano ammanettando offrì un milione di dollari in contanti in cambio della libertà. Dopo essere fuggito, il nome di Pannunzio finì nell’elenco dei 30 ricercati più pericolosi d’Italia dove rimase sino al 5 aprile del 2004 quando, al termine di lunghe indagini, fu individuato ed arrestato dagli uomini della squadra mobile di Reggio Calabria e dello Sco in un elegante quartiere di Madrid, insieme al figlio, Alessandro, anche lui latitante ed al genero, Francesco Antonio Bumbaca.
Pannunzi è considerato il maggior narcotrafficante della 'ndrangheta, interlocutore privilegiato dei produttori di cocaina colombiani, con contatti anche con la mafia siciliana e con personaggi di spicco di alcune famiglie riconducibili al boss Provenzano. Era capace, secondo quanto emerso dalle indagini, di esportare tonnellate di cocaina dalla Colombia all’Europa.

ISPEZIONE -  E puntuale arriva la decisione del ministrodella Giustizia Alfano che dispone accertamenti «per verificare la piena regolarità delle decisioni che hanno determinato lo stato di libertà di un soggetto particolarmente pericoloso».

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • alessandro

    09 Aprile @ 09.43

    Mi associo a chi chiede la foto del ricercato.

    Rispondi

  • gazzettadiparma.it

    08 Aprile @ 18.07

    Per kdg - Giusto: abbiamo corretto. Grazie

    Rispondi

  • Hugo the Boss

    08 Aprile @ 14.15

    non finiamo mai di esser ridicoli!!!!

    Rispondi

  • Dani

    08 Aprile @ 12.29

    non tanto gravi le condizioni di salute a quanto pare.....

    Rispondi

  • Giorgio Ossimprandi

    08 Aprile @ 12.15

    Dicano almeno che in carcere non lo vogliono, e la smettano di prendere in giro la gente onesta.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Andrea Spigaroli

Andrea Spigaroli

MUSICA

X Factor, il parmigiano Andrea Spigaroli va avanti (Con polemica)

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Multe impugnabili se la strada è senza banchina

AUTOVELOX

Multe impugnabili se la strada è senza banchina

Lealtrenotizie

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

DUPLICE OMICIDIO

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

Via Trento

La rivolta dei residenti contro l'open shop

Blitz

Controlli affitti: arrestato un 41enne

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

Trasporto pubblico

Autobus: accolto dal Tar il ricorso Tep

Inchiesta

I ragazzi a scuola da soli? tutti d'accordo

Lutto

Neviano piange il sarto Daniele Mazza: vestì tutto il paese

Fidenza

I ladri si ripresentano alla Pinko

Dramma

Tragica maratona, muore 49enne di Polignano Video

L'esperto: "Non sottovalutare i campanelli di allarme" (Video)

serie B

Sondaggio: momento "opaco" del Parma, dove migliorare?

5commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Solomon incapace di intendere e di volere

1commento

Tg Parma

Via Langhirano: 16enne a piedi travolta da un'auto, è al Maggiore Video

Parco Bizzozero

Donna presa a pugni dai tifosi pescaresi

5commenti

sicurezza idrica

Ecco come funziona la "diga" sulla Parma

A "lezione" dai tecnici dell'Aipo

Regione

Chiusura centri vaccini di Colorno, Salso, Fidenza e Busseto, protesta FdI-An

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

NOSTRE INIZIATIVE

Con la Gazzetta lo speciale Salute e benessere

EDITORIALE

La stretta di mano che va oltre la retorica

di Patrizia Ginepri

1commento

ITALIA/MONDO

Catalogna

Due leader indipendentisti arrestati per sedizione

BUSTO ARSIZIO

La ventenne scomparsa si chiama Dafne Di Scipio. Aperto un fascicolo

SPORT

Indonesia

Portiere muore dopo scontro in campo Video choc

SERIE B

Parma, bisogna cambiare rotta

SOCIETA'

meteo

Ophelia (polveri del Sahara) colora di rosso Londra e l'Inghilterra

tg parma

Gattile: ecco il corso per volontari

MOTORI

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»

EMISSIONI

Slovenia, dal 2030 stop ad auto benzina o diesel