Parma

Speciale - Barriere architettoniche: la "lotta" prosegue, ma restano i disagi. Accessibilità ancora "a rischio" in condomini, negozi e bus

Speciale - Barriere architettoniche: la "lotta" prosegue, ma restano i disagi. Accessibilità ancora "a rischio" in condomini, negozi e bus
Ricevi gratis le news
10

"Sfoglia" la videogallery: I due lati delle barriere

di Andrea Violi

Un ascensore nella Temporary station per aiutare i disabili entro metà aprile. Poi una campagna per sensibilizzare le persone a non "rubare" il parcheggio riservato ai disabili. E dal mese di maggio, il Disability Manager nell'organico del Comune. L'assessore Giovanni Paolo Bernini promette nuovi sviluppi nelle politiche contro le barriere architettoniche in città.
Basta un gradino per alzare una barriera architettonica. Per una persona in sedia a rotelle un gradino è un ostacolo, entrando in un negozio, su un autobus senza pedana o magari un monumento senza scivoli. Per i non vedenti, poi, ci sono barriere ambientali, se - ad esempio - non hanno le scritte in braille o aiuti audio, anche in tanti luoghi pubblici. A Parma c'è impegno, ma quella contro le barriere architettoniche è una lotta che vede aprirsi sempre nuovi fronti.
Dopo l'inchiesta dello scorso luglio, Gazzettadiparma.it torna sull'argomento, con interviste e una prova sul campo, perlopiù in versione video.
Abbiamo intervistato Bruna Bucci Guerra (presidente dell'associazione Alba) e, all'Unione dei ciechi e degli ipovedenti, il presidente Michele Fiore e il consigliere Gian Pietro Illari. Abbiamo dato voce all'assessore Giovanni Paolo Bernini. Infine abbiamo fatto una prova sul campo, per mostrare ancora una volta quali sono i problemi più frequenti che chi ha difficoltà a muoversi può incontrare. A Parma come in altre città.
Abbiamo realizzato un servizio con diverse interviste che, per motivi tecnici, è stato suddiviso in quattro videogallery.

INDICE del video "I due lati delle barriere"
Bruna Bucci Guerra, presidente di Alba - GUARDA IL VIDEO
"I casi più frequenti di barriere architettoniche? Scale per arrivare agli ascensori, anche in edifici nuovi, balconi troppo alti. Irregolarità anche nel nuovo pronto soccorso. Persino nei progetti di edifici nuovi ci sono irregolarità, da rettificare in seguito. Il nostro voto a Parma come città accessibile? Fra il cinque e il sei. Anzi... più sul cinque!".

Giovanni Bernini, assessore - GUARDA IL VIDEO
Continua l'impegno del Comune contro le barriere architettoniche. "Abbiamo fatto un patto con i progettisti, che lavorano con noi solo se rispettano le norme in materia. D'altronde, è anche nel loro interesse. In più, abbiamo liberalizzato le norme sugli ascensori". L'accessibilità della stazione ha fatto discutere e Bernini - in contatto con Stu Stazione e Ferrovie - assicura che entro due settimane arriverà una risposta su un ascensore da installare nella Temporary station (ascensore tra l'altro previsto fin dal progetto originario, all'epoca della giunta Ubaldi). E' prevista anche una campagna informativa, con un messaggio forte per far riflettere gli automobilisti indisciplinati che rubano il posto nelle strisce gialle riservate ai disabili.
E' stato fatto il Libro bianco e tra i frutti di questo lavoro c'è la figura del Disability Manager: un dirigente comunale ad hoc per tutti i problemi sulle barriere architettoniche. Dopo un corso di formazione all'Università cattolica di Milano, a Parma il Disability Manager entrerà in organico a fine maggio. Altre città se ne doteranno, fra le quali Roma.

Michele Fiore e Gian Pietro Illari, Unione italiana ciechi - GUARDA IL VIDEO
Parma è una città accessibile, anche se restano "barriere ambientali". L'accessibilità cala di gran lunga sugli autobus.
In pratica, l'autonomia è lontana: a chi è «diversamente abile» serve molto spesso un accompagnatore. Il problema è particolarmente acuto per i non vedenti. L'Unione ciechi di Parma, fino al 2009, aveva quattro giovani che svolgevano il Servizio civile. Aiutavano i non vedenti a fare passeggiate, a fare la spesa o ad andare a casa di amici. Nel novembre 2009 il mandato dei quattro giovani è terminato e fino al prossimo settembre lo Stato non ne manderà altri. L'associazione lancia un appello ai parmigiani, affinché svolgano volontariato a favore dei ciechi. Come sottolinea il presidente Michele Fiore: «L'elemento umano è fondamentale».

Una prova sul campo in centro a Parma - GUARDA IL VIDEO
Marco Boni, 39enne in sedia a rotelle a causa della spina bifida, ha aiutato Gazzettadiparma.it a fare un test in centro. Abbiamo ripetuto l'esperimento, dopo quello del luglio 2009. Questa volta Marco, il cronista e l'operatore video hanno preso il bus dal parcheggio scambiatore est, scendendo in via Mazzini. Un giro in Oltretorrente, poi su verso la stazione. E da viale Mentana, di nuovo allo scambiatore. Ancora una volta, abbiamo voluto mostrare in modo chiaro una serie di problemi ai quali i disabili vanno incontro ogni giorno, senza voler dare "pagelle" o fare polemiche.

Abbiamo intervistato anche Beatrice Bocchi di San Secondo: ascolta l'audio
La Bocchi ha 51 anni e da quando ne aveva 30 è in sedia a rotelle a causa di un incidente stradale. Ha un passato da amministratrice pubblica a San Secondo e ha partecipato a diverse competizioni di handbike. Con il marito ha viaggiato in diversi Paesi europei e spiega: "Ho trovato meno barriere architettoniche sui fiordi norvegesi e in Islanda che nella pianura padana".

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • paola

    30 Maggio @ 06.55

    in via rismondo c'è il centro diurno per anziani.Avete provato a percorrerlo sul marciapiede con una sedia a rotelle?I marciapiedi sono dissestati e si è costretti ad andare in mezzo alla strada.Sono anni che questi marciapiedi sono così.Il comune può fare qualcosa?Da lì però non passa il giro d'Italia

    Rispondi

  • Daniele Leonardi

    13 Aprile @ 15.43

    personalmente sto vivendo un'esperienza lavorativa che mi ha chiarito come l'innovazione tecnologica rivoluziona la mobilità all'interno della casa... porte, finestre, ascensori, luci... possono essere gestiti con il telefonino ed anche con la sola voce. Purtroppo c'è tanta ignoranza e disinformazione prodotta dagli stessi operatori del settore. Ho fatto uno studio sui costi e i risultati sono molto incoraggianti. Daniele Leonardi, Vividomotica

    Rispondi

  • Ermanno

    13 Aprile @ 09.02

    Credo non esista nulla di più vigliacco dell'uso dei permessi per gli invalidi da parte di chi invalido non è. Un mio vicino di casa (centro storico) piazzava tutte le sere il suo fuoristrada nelle righe gialle, estraeva il suo bel permesso arancione e se ne andava. Mai visto trasportare un invalido in tre anni. Ho segnalato la cosa ma i vigili mi hanno risposto che l'unica possibilità era quella di coglierlo in flagrante, quasi impossibile fargli una multa e ritirargli il permesso.

    Rispondi

  • Daniele Leonardi

    13 Aprile @ 07.32

    personalmente sto vivendo un'esperienza lavorativa che mi ha chiarito come l'innovazione tecnologica rivoluziona la mobilità all'interno della casa... porte, finestre, ascensori, luci... possono essere gestiti con il telefonino ed anche con la sola voce. Purtroppo c'è tanta ignoranza e disinformazione prodotta dagli stessi operatori del settore. Ho fatto uno studio sui costi e i risultati sono molto incoraggianti. Daniele Leonardi, Vividomotica

    Rispondi

  • Geronimo

    12 Aprile @ 19.35

    Non è molto pertinente ma lo posto quì, oggi sono andato in centro in scooter, l'ho fatto perchè con i tempi ristretti dovrei prendermi dei permessi lavorativi utilizzando l'autobus mangiandomi tutte le ferie quindi meglio lo scooter. Ho parcheggiato a circa 500 metri dal luogo dove dovevo andare perchè suli posteggi degli scooter erano parcheggiate delle macchine. Sono passate ben 4 pattuglie della polizia municipale e nessuna multa. Molto divertente poi la scena dei due ausiliari infomobility che fermi davanti ad un'auto sulle strisce blu aspettavano scattasse l'ora per fare la multa. Ok multare chi sgarra anche se forse per un minuto è un pò troppo però non sarebbe meglio occuparsi anche (e a maggior ragione) delle macchine che sono parcheggiate fuori posto o sugli stalli per invalidi o peggio ancora con chi ha permessi invalidi falsi? Se non sbaglio tra l'altro per gli invalidi non esiste un limite di cilinfìdrata o potenza per l'auto?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

Nadia Toffa

LE IENE

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

"Video troppo osè": pop star egiziana condannata a 5 anni di carcere

MUSICA

"Video troppo osé": popstar egiziana condannata a 2 anni di carcere

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Gossip Sportivo

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

E-commerce: quando il cliente si sente solo

"SILICON ALLEY"

E-commerce, da Apple a Amazon: quando il cliente si sente solo

di Paolo Ferrandi

Lealtrenotizie

E' morta Giulia, la 15enne investita da un'auto a Corcagnano

I rilievi dopo l'incidente

PARMA

Non ce l'ha fatta Giulia, la 15enne investita da un'auto a Corcagnano

I genitori hanno autorizzato la donazione degli organi

3commenti

violenza sessuale

Arrestato insegnante di musica parmigiano: i due anni da incubo di un'allieva

2commenti

BASSA

Colorno, diverse famiglie evacuate. Due ponti restano chiusi Video

Aperto un ufficio per le pratiche sulla stima dei danni. L'intervista del TgParma al sindaco Michela Canova

FATTO DEL GIORNO

Acqua e fango a Colorno e Lentigione: milioni di euro di danni

Udienza preliminare per il fallimento della Spip: 4 patteggiano, altri scelgono il rito abbreviato

Colorno

Il maresciallo si getta nel torrente e salva un 35enne

La storia a lieto fine nella frazione di Copermio

2commenti

MALTEMPO

Superati i massimi storici dei fiumi emiliani

dopo l'alluvione

Lentigione, 100 carabinieri per evitare sciacallaggi. Risveglio nel fango: il video

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

BASSA

Fracasso (Fai): "La grande bellezza di Colorno va tutelata"

polizia

Via Pelizzi, i ladri narcotizzano il cane e minacciano con le mazze il padrone di casa

Tre furti compiuti, uno tentato e due cassaforti sparite in un solo pomeriggio

1commento

CAPODANNO

Fedez verso la Piazza

3commenti

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

polizia municipale

Irregolarità e cibi avariati: 11 sospensioni di attività e 100 persone identificate in tre mesi Video

Due esercizi sono stati chiusi definitivamente, per altri 9 è scattata la chiusura temporanea

MORI' 31 ANNI FA

Mora: perché Parma non capì il suo talento?

parma calcio

Verso Parma-Cesena, D'Aversa si affida a difesa e Insigne Video

L'INTERVISTA

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

MALTEMPO

Allerta per vento forte in Emilia-Romagna

SVIZZERA

Scontro auto-camion: due morti nel tunnel del San Gottardo

SPORT

COPPA ITALIA

Milan, tutto facile: ai quarti derby con l'Inter. Contestato Donnarumma

VIDEO

La Cittadella del Rugby ospita Reggio. Parla il coach Manghi

SOCIETA'

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

MOTORI

SICUREZZA

Crash test EuroNCAP, alla cara vecchia Fiat Punto zero stelle

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS