16°

31°

Polemica

Corsie bus: oltre 57mila multe in 4 mesi

Ghiretti (Parma Unita) critica l'amministrazione

Corsie bus: oltre 57mila multe in 4 mesi
Ricevi gratis le news
4

Oltre 57mila multe sono state comminate in 4 mesi dai varchi elettronici sulle corsie preferenziali dei bus. Le cifre sono nella risposta che l'assessore al Bilancio Marco Ferretti ha dato a un'interrogazione di Roberto Ghiretti: è il capogruppo di Parma Unita a divulgarne il testo attraverso un comunicato. I numeri citati da Ferretti riguardano il periodo 22 settembre 2015-25 gennaio 2016. Nelle scorse settimane la Gazzetta di Parma aveva riferito di oltre 56mila multe.
Per quanto riguarda la questione delle notifiche delle multe, sollevata dal Movimento Nuovi Consumatori, sono ancora in corso le verifiche avviate dal Comune su Parma Gestione Entrate. 


Ecco il comunicato di Roberto Ghiretti (Parma Unita):

È passato oltre un mese da quando è esploso il caso delle notifiche delle multe relative ai varchi elettronici posti sulle corsie preferenziali dei bus, un tempo che dovrebbe essere sufficiente non dico per arrivare a conclusioni definitive, ma almeno essere sulla strada buona.
Dato atto che la vicenda è complessa e ricca di risvolti ho scelto di non intervenire pubblicamente ma di rivolgermi alle istituzioni in cerca di verità. Per questi motivi il 22 gennaio scorso avevo proposto all'assessore Ferretti la seguente interrogazione a risposta scritta:
Nella giornata di giovedì 21 gennaio 2016 il Movimento Nuovi Consumatori ha effettuato una Conferenza stampa per denunciare il fatto che le multe elevate a chi è passato sotto i varchi elettronici delle corsie preferenziali degli autobus sono troppe (si parla di 50mila sanzioni in 90 giorni) e Parma Gestione Entrate non riuscirebbe a notificarle entro i termini di prescrizione, andando quindi a depositarle direttamente alla Casa comunale senza che i messi siano passati a casa degli interessati.
In particolare sarebbe emersa l'esistenza di un ordine di servizio che inviterebbe a depositare 600 verbali al giorno presso la Casa comunale, senza la previa notifica agli interessati.
L'accusa, molto grave ma suffragata da numerose testimonianze e da email di dipendenti e di ex dipendenti dell'agenzia di riscossione del Comune, comporterebbe notevoli disagi per il cittadino, generando confusione per l'obbligo di ritiro in un posto diverso da quello naturale (casa propria) e, soprattutto, viola la procedura stabilita dalla Legge ponendo a serio rischio la riscossione visto che quelle multe potrebbero essere non valide (annullabili dal giudice di Pace) poiché non correttamente notificate con gravissimo danno per l’ente pubblico.
Secondo il Movimento Nuovi Consumatori tutto questo si configurerebbe come una truffa aggravata.
Considerata la gravità delle accuse mosse interrogo l'Assessore per sapere:
1) Se il numero di 50mila sanzioni in 90 giorni risponde al vero;
2) Se risponde al vero che circa 600 verbali al giorno sono stati consegnati direttamente alla Casa comunale senza rispettare i termini di notifica a casa;
3) Se ritiene ci si trovi in presenza di gravi infrazioni penalmente perseguibili
4) In caso affermativo se è in grado di individuare le responsabilità in oggetto
5) Se si è stimato il danno potenziale da contenzioso derivante (spese legali) e da rischio di annullamento delle multe
6) Se è in grado di confermare il fatto che il Comune di Parma fosse o meno a conoscenza di queste gravi irregolarità.

La risposta, a dir poco laconica, dell'Assessore è giunta oggi e la riproduco integralmente:

Per quanto riguarda il punto 1, dai dati estrapolati dalla Polizia Municipale risulta che:
dalla data di attivazione dei varchi elettronici, ovvero il 22 settembre 2015, alla data di acquisizione dell'interrogazione in oggetto, 25 gennaio 2016 (circa 120 giorni), risultano elevate 57.120 sanzioni.
Con riferimento ai punti 2, 3, 4 e 5, l'Amministrazione informa che sono tutt'ora in corso le verifiche che l'Ente ha richiesto alla società Parma Gestione Entrate S.p.A. relativamente alla correttezza della procedura di gestione delle infrazioni al Codice della Strada e all'attività di notifica delle stesse. In merito alla notifica, trattasi di attività interamente gestita da una società terza.
Non appena disponibili i dati relativi a tale attività di verifica, sarà cura dell'Amministrazione fornire le opportune delucidazioni.
Relativamente al punto 6, vale quanto sopra.

Lascio ai lettori ogni giudizio e le conseguenti valutazioni su come viene gestita questa criticità.

Roberto Ghiretti
Parma Unita

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • antonio

    26 Febbraio @ 00.03

    Questo è quello che sai fare caro ghiretti? Capisco perché sei stato trombato, con un'opposizione con capacità simili Pizzarotti può dormire sonni tranquilli. Chi sbaglia deve pagare e i nuovi consumatori cerchino cose più giuste per farsi pubblicità

    Rispondi

  • Maurizio

    25 Febbraio @ 23.01

    Il punto 5 mi fa ritornare in mente come al solito la piscina di viale piacenza, davvero ghiretti non ci vuole dire nulla sulla questione di una piscina nuova di zecca fatta dalla precedente amministrazione ma inutilizzabile perchè piccola e non a norma? Comunque concordo con il commento di valter e io invece che via zarotto porto a testimonianza il varco di via montebello, bene il divieto è sempre esistito, per un periodo è stato tolto ma poi ripristinato, la segnaletica c'è ed è in regola ma io quando mi trovo in coda al semaforo sul lungo parma vedo sempre passare più di una macchina sotto i varchi. Però non è detto che chi ha preso la multa sia passato sotto i varchi, c'è un consigliere comunale ad esempio, tal nicola dall'olio che sostiene di aver preso la multa avendo svoltato prima del varco.... Sarà vero? Ci credete?

    Rispondi

  • Valter

    25 Febbraio @ 18.22

    Io dico una cosa: è proprio indispensabile passare dove è vietato? Io abito poco distante sia da via Montebello che da via Zarotto, ma mai mi viene in mente di passare nelle corsie degli autobus. Questo a prescindere dall'utilità del divieto di transito specie in via Zarotto.

    Rispondi

  • Oberto

    25 Febbraio @ 18.18

    ma lo capite che dove c'è il divieto di accesso non ci si passa ?????? Io non ci passo e non capisco perché i furbetti che lo fanno dovrebbero farla franca.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Il caso

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Lecce

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria dl’Andrea

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Ladri ancora in azione all'ospedale

ospedale

Ladri ancora in azione: rubati dei computer al Rasori Video

Il furto è stato compiuto nella notte al Day hospital pneumologico

polizia

Blitz nella notte nelle zone calde a Parma: 82 grammi di droga sequestrati, 5 espulsioni

7commenti

COLORNO

"E' morto assiderato", il piranha del canale Galasso diventa un caso giudiziario

13commenti

Anteprima Gazzetta

Emergenza terrorismo a Parma: il punto con l'assessore Casa

calcio

Antiterrorismo e viabilità, cambia la zona-Tardini (venerdì il "debutto") - La mappa

Posizionate le fioriere anti intrusione in centro - Video

mercato

Matri, è il giorno della firma? Ma il Parma non molla per Ceravolo Video

opening day

Sport, italianità e lealtà: venerdì taglio del nastro della B al Tardini

Prima del match Parma-Cremonese cerimonia con giuramento dei capitani e inno nazionale

1commento

serie B

Sondaggio: vi piace il tris di maglie del Parma?

6commenti

IL CASO

Il laghetto di Scurano potrebbe sparire

Vignali: "I boschi dell'Appennino stanno seccando" Video

Governo

Politiche sull’acqua: Berselli nominato alla guida del nuovo distretto padano

Accorpate le vecchie autorità di bacino, la sede del nuovo distretto resterà a Parma

LA STORIA

Traversetolese salva un uomo che sta annegando e lo rianima

2commenti

Fontevivo

Tre rottweiler liberi: paura in paese

1commento

via Spezia

Scoppia la gomma del bus: paura e...ritardo

3commenti

Fontevivo

Arrivano i nomadi: sgombero lampo

11commenti

tardini

Il Parma si presenta: sotto la Nord cori e festa per la squadra e le nuove maglie

Faggiano: "Matri, abbiamo il sì del giocatore ma il Sassuolo se lo vuole tenere"

stadio tardini

Una "passione" lunga 40 anni: i Boys e i ricordi in mostra Gallery

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

La nuova mafia che occupa Parma

di Francesco Bandini

13commenti

ITALIA/MONDO

TRAGEDIA

Avvistati tre alpinisti morti sul Monte Bianco

Italia

Terrorismo, forze dell'ordine armate anche fuori servizio

SPORT

basket nba

Clamoroso scambio: Irving a Boston, Isaiah Thomas a Cleveland

Ciclismo

Vuelta, ancora un italiano: Trentin

SOCIETA'

Usa

Lo squalo attacca, panico in spiaggia

hi-tech

Twitter: l'hashtag ha 10 anni, se ne usano 125 mln al giorno

MOTORI

AUTO

Ferrari: ecco la nuova Gran Turismo V8, un omaggio a Portofino

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente